Il tempo e il non-tempo

Titolo Rivista: STUDI JUNGHIANI
Autori/Curatori: Vighetti Leonardo Verdi
Anno di pubblicazione: 2012 Fascicolo: 35-36 Lingua: Italiano
Numero pagine: 15 P. 5-19 Dimensione file: 337 KB
DOI: 10.3280/JUN2012-035001
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Il tempo, questa esperienza così familiare e nel contempo così sconosciuta, assume forme diverse nella vita e nell’analisi, forme che si intersecano e si dissociano. Compito dell’analisi è anche quello di slegarle o di valorizzare le une per comprendere le altre, soprattutto in un momento storico in cui il tempo della produttività rischia di determinare il tempo dell’individualità. Rispetto al tempo dell’analisi, vi sono tante concezioni del tempo quante sono le visioni della psiche. Ne sono prova le elaborazioni di Freud, Jung, Matte Blanco, Winnicott, Stern. Il tempo in analisi sfiora costantemente il paradosso, tra storicità e a-temporalità, tra continuità e rottura, tra ripetitività rituale e unicità impercettibile. Le metafore sono il luogo privilegiato in cui si attua il paradosso.

  • Temporalità vissuta nell'esperienza traumatica Elena Acquarini, in INTERNATIONAL JOURNAL OF MULTIDISCIPLINARY TRAUMA STUDIES 1/2016 pp.61
    DOI: 10.3280/IJM2016-001007

Vighetti Leonardo Verdi, Il tempo e il non-tempo in "STUDI JUNGHIANI" 35-36/2012, pp 5-19, DOI: 10.3280/JUN2012-035001