Clicca qui per scaricare

Il secondo Novecento e le fonti giudiziarie: un problema di politica culturale
Titolo Rivista: ITALIA CONTEMPORANEA 
Autori/Curatori: Michele Di Sivo 
Anno di pubblicazione:  2014 Fascicolo: 275 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  10 P. 380-389 Dimensione file:  122 KB
DOI:  10.3280/IC2014-275012
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Rilevanti da sempre per gli studi storici, gli archivi dei tribunali lo sono e lo saranno molto di piu per la ricostruzione della seconda meta del Novecento italiano. La centralita e l’unicita della violenza politica nel nostro paese, dalla "strategia della tensione" alle stragi della criminalita e del terrorismo, fanno la differenza con gli altri paesi. L’attivita sulla corruzione che la magistratura ha compiuto dai primi anni novanta ha inoltre determinato l’assorbimento tra le carte giudiziarie di interi nuclei di archivi dei partiti politici. La scadenza dei 40 anni, il termine per il passaggio agli archivi di Stato e per la consultabilita degli atti, che si somma ai versamenti anticipati in corso in questi anni, pone il problema della tutela, della conservazione, della valorizzazione di queste fonti. La limitatezza e le difficolta di gestione delle risorse richiedono inoltre la necessita di regolare le scelte non solo col criterio dei tagli dei costi ma con la ponderata valutazione del costo dei tagli.


Keywords: Archivi dei tribunali, limitatezza delle risorse, tutela delle fonti, conservazione delle fonti, valorizzazione delle fonti, consultabilita delle fonti

Michele Di Sivo, in "ITALIA CONTEMPORANEA" 275/2014, pp. 380-389, DOI:10.3280/IC2014-275012

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche