Psicoterapia sistemico-relazionale di gruppo in un servizio di salute mentale

Titolo Rivista: RIVISTA DI PSICOTERAPIA RELAZIONALE
Autori/Curatori: Alba Saddi
Anno di pubblicazione: 2016 Fascicolo: 43 Lingua: Italiano
Numero pagine: 17 P. 41-57 Dimensione file: 181 KB
DOI: 10.3280/PR2016-043004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

L’autore espone l’esperienza di psicoterapia di gruppo secondo l’ap¬proccio sistemico-relazionale, condotta presso un Servizio di Salute Mentale del sud Italia che si protrae da sette anni ed ha visto coinvolti più di 50 pazienti nella formazione di quattro gruppi terapeutici. Partendo dalle motivazioni che hanno guidato la scelta del setting, vengono illustrati i criteri seguiti nella costituzione dei gruppi, le regole a cui si attengono i partecipanti, le modalità operative del lavoro ed il tipo di intervento svolto. L’autore analizza gli aspetti più significativi del processo terapeutico, focalizza il ruolo e le funzioni del terapeuta ed infine sostiene la forte efficacia di tale approccio clinico per evitare ricoveri, garantire la compliance terapeutica, sperimentare il senso di appartenenza e la responsabilità del personale percorso evolutivo.

  1. Bocchi G., Ceruti M. (1985). La sfida della complessità. Milano: Feltrinelli.
  2. Brown G.W., Rutter M. (1966). The measurement of family activities and relationships: a methodological study. Human Relations, 19: 241-263.
  3. Burlingame G., Mackenzie R., Strauss B. (2004). Small group treatment: evidence for effectiveness and mechanisms of change. In Lambert M.J. (ed.), Bergin and Garfield’s Handbook of Psychotherapy and Behavior Change (5th ed.). New York: Wiley.
  4. Carli P., Paniccia R.M. (2011). La cultura dei servizi di salute mentale in Italia. Dai malati psichiatrici alla nuova utenza: l’evoluzione della domanda di aiuto e delle dinamiche di rapporto. Milano: Franco Angeli.
  5. Cirillo S., Selvini M., Sorrentino A.M. (2002). La terapia familiare nei servizi psichiatrici. Milano: Raffaello Cortina.
  6. Costantini A. (2000). Psicoterapia di gruppo a tempo limitato. Basi teoriche ed efficacia clinica. Milano: McGraw-Hill Libri.
  7. Di Maria F., Lo Verso G. (1995). La psicodinamica dei gruppi. Milano: Borla.
  8. Fasolo F., Galuppi O., Baisini T. (2011). Gruppi per adulti. I Dipartimenti di Salute Mentale e la terapia di gruppo in Italia. Padova: Cleup.
  9. Gritti P., Di Caprio E.L. (2006). Le nuove prospettive della psicoterapia sistemico-relazionale. Roma: Armando.
  10. Giordano C., Curano M.G. (2013). Terapia sistemica di gruppo. Milano: Alpes Italia.
  11. Lupoi S. (1995). Comunità semiresidenziali e psicosi. Teoria e prassi in un’ottica relazionale-familiare. Milano: Franco Angeli.
  12. Stone W. (1999). Psicoterapia di gruppo. Roma: Borla.

Alba Saddi, Psicoterapia sistemico-relazionale di gruppo in un servizio di salute mentale in "RIVISTA DI PSICOTERAPIA RELAZIONALE " 43/2016, pp 41-57, DOI: 10.3280/PR2016-043004