Clicca qui per scaricare

I "Terzogeniti": origine ed evoluzione del fascismo a Verona (1919-1922)
Titolo Rivista: ITALIA CONTEMPORANEA 
Autori/Curatori: Federico Melotto 
Anno di pubblicazione:  2016 Fascicolo: 281 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  26 P. 31-56 Dimensione file:  194 KB
DOI:  10.3280/IC2016-281002
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Fino ad oggi la mancanza di una ricostruzione complessiva ed organica della storia del fascismo veronese ha certamente impedito di assegnare il giusto 'peso' ad alcuni nodi storiografici che sembrerebbero essere invece costitutivi del movimento di Mussolini, almeno per quanto riguarda il case study scaligero. Si sta alludendo in particolare alla questione delle origini, così ben indagata in molte realtà provinciali, ma che di fatto a Verona è rimasta avvolta in un inspiegabile cono d'ombra. Per questo motivo si vorrebbe proporre una narrazione complessiva degli esordi piuttosto precoci del Fascio di Verona, il 'Terzogenito' secondo la tradizione, essendo nato il 25 marzo 1919, a soli due giorni quindi dall'adunata di Piazza S. Sepolcro. Grazie all'utilizzo di una documentazione in buona parte inedita, si potrà definire, una volta per tutte, l'importanza sovra provinciale, se non addirittura regionale, del Fascio scaligero trovatosi a recitare, almeno per qualche tempo, un ruolo da protagonista nella parte più occidentale della Venezia euganea. Una rilevanza non soltanto cronologica - ma il fatto che sia il primo Fascio a nascere in Veneto non pare un dato di poco conto - ma anche più concretamente operativa giacché fu proprio ad Italo Bresciani, leader indiscusso del primo fascismo cittadino, che si rivolse, intorno alla metà dell'aprile 1920, il comitato centrale milanese per ottenere una maggiore diffusione del movimento non soltanto in provincia di Verona ma anche in altre città del Veneto, in particolare Padova e Vicenza.


Keywords: Fascismo; Origini; Verona; Partito nazionale fascista

Federico Melotto, in "ITALIA CONTEMPORANEA" 281/2016, pp. 31-56, DOI:10.3280/IC2016-281002

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche