Clicca qui per scaricare

La famiglia: circolarità delle funzioni (Family: The circularity of functions)
Titolo Rivista:  RICERCA PSICOANALITICA
Autori/Curatori: Francesco Noseda, Riccardo Strada, Linda Alfieri
Anno di pubblicazione: 2017 Fascicolo: 2 Lingua: Italiano
Numero pagine: 15 P. 59-73 Dimensione file: 173 KB
DOI: 10.3280/RPR2017-002005
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più, clicca qui e qui


In questo contributo si vuole inquadrare la circolarità delle funzioni familiari nel rapporto genitori/figli. Partiamo dalla prospettiva di un individuo mai isolato ma inevitabilmente in relazione con l’altro e pertanto costituito attraverso una serie di relazioni. Definiamo la famiglia quale luogo di organizzazione e sviluppo del soggetto. Questa idea di famiglia ci permette di poter svolgere la terapia considerando le dimensioni sia individuale sia gruppale e la circolarità dei rapporti tra le stesse. La famiglia ha alcune peculiarità nel suo essere gruppo come la presenza di generazioni e il fatto di essere luogo primario di sviluppo dell’individuo. La terapia familiare serve a vedere quanto utilizziamo l’altro per mantenere la nostra rigidità; la rigidità è messa al servizio del mantenimento del legame come mostrato nella vignetta clinica presentata.



Keywords: Psicoanalisi, famiglia, terapia familiare, funzionalità, René Kaës


  1. Baranes J. J. (1995). Diventare se stessi: vicissitudini e statuto del transgenerazionale. In: Kaës R. et Coll., Trasmissione della vita psichica tra generazioni. Roma: Borla.
  2. Bertuglia C.S., Vaio F. (2011). Complessità e modelli. Torino: Bollati Boringhieri.
  3. Beebe B., Lachmann F. (2001). Co-costruire processi interni e relazionali. Auto e mutua regolazione nell’infant research e nel trattamento di adulti. Ricerca Psicoanalitica, XII(2): 119-160.
  4. Beebe B. (2003). Il nuovo modello evolutivo dell’Infant Research: origini del sé e delle rappresentazioni mentali. Milano, Conferenza 24-25 maggio.
  5. Bion W. R. (1971). Esperienze nei gruppi. Roma: Armando Editore.
  6. Bleger J. (1991). Il gruppo come istituzione ed il gruppo nelle istituzioni. In: L’istituzione e le istituzioni. Roma: Borla Editore.
  7. Boscolo L., Bertrando P. (1996). Terapia sistemica individuale. Milano: Raffaello Cortina Editore.
  8. Di Maria F., Lo Verso G. (2002). Gruppi. Milano: Raffaello Cortina Editore.
  9. Foulkes S.H. (1998). L’approccio psicoanalitico alla psicoterapia di gruppo. Edizioni Universitarie Romane.
  10. Freud S. (1912). Totem e tabù. Opere, Vol.7. Torino: Bollati Boringhieri.
  11. Freud S. (1930). Il disagio della civiltà. Opere, Vol.10. Torino: Bollati Boringhieri.
  12. Freud S. (1921). Psicologia delle masse e analisi dell’io. Opere, Vol. 9. Torino: Bollati Boringhieri.
  13. Jeammet P. (2007). Psicopatologia dell’adolescenza. Roma: Borla Editore.
  14. Kaës R. (1993). Trad. it.: Il soggetto dell’eredità. In: Kaës R. et Coll. Trasmissione della vita psichica tra generazioni. Roma: Borla Editore, 1995.
  15. Kaës R. (1994). Il gruppo e il soggetto del gruppo. Roma: Borla Editore.
  16. Kaës R. (1996). La parola e il legame. Processi associativi nei gruppi. Roma: Borla Editore.
  17. Kaës R. (2001). Lo psicodramma psicoanalitico di gruppo. Roma: Borla Editore.
  18. Kaës R. (2004). Elementi teorici generali per costruire il legame e il soggetto del legame. Ricerca Psicoanalitica, XV(3).
  19. Kaës R. (2006). Histoire et épistémologie de l’approche psychanalytique des groupes. Le dispositif psychanalytique en situation de groupe, problèmes méthodologiques et travail psychique. Primo seminario SIPRe, Milano, 21 gennaio.
  20. Kaës R. (2007). Un singolare plurale. Roma: Borla Editore.
  21. Kaës R. (2008). L’istituzione in eredità. Roma: Borla Editore.
  22. Kaës R. (2010). Le alleanze inconsce. Roma: Borla Editore.
  23. Kaës R. (2013). Il malessere. Roma: Borla Editore.
  24. Laing R. (1969). Trad. it. : La politica della famiglia. Torino: Einaudi, 1973.
  25. Lo Verso G., Di Blasi M. (2011). La gruppoanalisi soggettuale. Milano: Raffaello Cortina Editore.
  26. Maturana H. R., Varela F. J. (1985). Autopoiesi e cognizione. La realizzazione del vivente. Venezia: Marsilio.
  27. Maturana H. R., Varela F. J. (1987). L’albero della conoscenza. Milano: Garzanti.
  28. Minolli M. (2004). Per un Io-Soggetto fatto di legami. Ricerca Psicoanalitica, XI(3): 227-246.
  29. Minolli M. (2005). Per un Io-soggetto come sistema. Ricerca Psicoanalitica, XV(3): 355-374.
  30. Morin E. (1985). La Natura della Natura. Milano: Feltrinelli.
  31. Morin E. (2007a). La conoscenza della conoscenza. Milano: Raffaello Cortina Editore.
  32. Morin E. (2007b). Le vie della complessità. In: Bocchi G. e Ceruti M., a cura di, La sfida della complessità. Milano: Mondadori.
  33. Napolitani D. (2006). Individualità e gruppalità. Milano: IPOC.
  34. Neri C. (2001). Gruppo. Roma: Borla.
  35. Papini S., Bonfanti A. P., Noseda F. (2011). Nella Rete dell’adolescente un modello di intervento a cavallo tra l’intrapsichico e l’interpsichico. Ricerca Psicoanalitica, XXII(1).
  36. Pichon-Rivière E. (1985). Il processo gruppale, dalla psicoanalisi alla psicologia sociale. Loreto: Lauretana.
  37. Sander L. W. (2005). Pensare differentemente. Per una concettualizzazione dei processi di base dei sistemi viventi. La specificità del riconoscimento. Ricerca Psicoanalitica, XVI(3): 267-300.
  38. Saraceno C. (2012). Coppie e famiglie. Non è questione di natura. Milano: Feltrinelli.
  39. Siegel D. J. (1999). La mente relazionale. Milano: Raffaello Cortina Editore.
  40. Stern, D. B. (1985). Trad. it.: Il mondo interpersonale del bambino. Torino: Boringhieri, 1987.
  41. Tronick E. Z. (2002). A model of infant mood states and Sandarian affective waves. Psychoanalytic. Dialogues, 12(1): 73-99.
  42. Tronick, E. Z., Bruschweiler-Stern N., Harrison A., Lyons-Ruth K., Morgan A. C., Nahum J. P., Sander L. W., Stern D. N. (1998). Dyadically expanded states of consciousness and process of therapeutic change. J. Inf. Mental Health, 19: 290-299.
  43. Varela F. (1992). Un Know-how per l’etica. Bari: Laterza.
  44. Vincenti E. (2013). Il gruppo come qualità emergente. Ricerca Psicoanalitica, XXIV(1): 51-68.
  45. Vincenti E., Alfieri L., Ambrosio S., Noseda F., Policastro P., Torretta R., (2009). Individuo gruppo: due mondi in interazione, 17° Congresso dell’Associazione Internazionale Psicoterapia e Processi di Gruppo Roma, 24-29 Agosto.
  46. Vincenti E., Alfieri L., Noseda F., et all. (2011). Individuo-gruppo organizzazione: complementarietà ed integrazione di diversi livelli di lettura in un intervento su un caso di invidia – Simposio Internazionale: L’invidia al lavoro, costi emotivi e costi economici dell’invidia nelle organizzazioni. Torino, 22-24 settembre.
  47. Vincenti E., Noseda F., Alfieri L. (2016). Adolescente famiglia gruppo. Circolarità delle relazioni e processo terapeutico. In: Vanni F., a cura di, Clinica psicoanalitica della re-lazione con l’adolescente. Milano: FrancoAngeli.
Francesco Noseda, Riccardo Strada, Linda Alfieri, La famiglia: circolarità delle funzioni in "RICERCA PSICOANALITICA" 2/2017, pp. 59-73, DOI:10.3280/RPR2017-002005

     


FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche
Acquista qui

Informazioni sulla rivista

Sottoscrivi il FEED
per conoscere subito
i contenuti dell'ultimo fascicolo di questa Rivista

English Version

Download credit

Pubblicità