Clicca qui per scaricare

The Wandering Frontier. Sahel Spatial Order as Evolutionary Infrastructure (La frontiera errante. Il territorio del Sahel come infrastruttura evolutiva)
Titolo Rivista:  TERRITORIO
Autori/Curatori: Filippo De Dominicis
Anno di pubblicazione: 2017 Fascicolo: 81 Lingua: Inglese
Numero pagine: 5 P. 45-49 Dimensione file: 282 KB
DOI: 10.3280/TR2017-081010
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più, clicca qui e qui


This paper aims to frame the layout of the Sahel settlement pattern in its historical perspective, as it has been depicted by three internationally renowned Italian, English and French scholars, by calling into question origins and current interpretations of some contested urbanization phenomena that occur today all along the southern edge of the Sahara Desert. Through the analysis provided by Turri, Davidson and de Planhol, which are accompanied by the first descriptions of the European travelers and compared to the most recent geospatial data, the paper will investigate mechanisms and elements that characterize the inhabited Sahelian frontier, pointing out their unstable, drifting nature deeply intertwined with the geographical support, to finally demonstrate its continental extension toward a new form of regional, evolutionary non-urbanization

Il saggio si propone di inquadrare e descrivere l’ordine insediativo della regione Saheliana in una rin-novata prospettiva storiografica. Attraverso tre letture classiche, fornite da studiosi italiani, francesi e inglesi, il saggio si interroga sulle origini e sulle interpretazioni dei controversi fenomeni insediativi che si manifestano, oggi, lungo la frontiera meridionale del deserto del Sahara. Le analisi elaborate da Eugenio Turri, Basil Davidson e Xavier de Planhol fra il 1960 e il 1980 sono accompagnate dalle descrizioni fornite dai primi esploratori europei, e confrontate con i più recenti dati geografici. L’insieme costituiscono la base per registrare i meccanismi e gli elementi che caratterizzano l’insediamento Saheliano, la sua natura instabile e mobile, alla ricerca di un modello evolutivo regionale e oltre-urbano

Keywords: Paesaggio; urbanizzazione; dese


  1. Barth H., 1857-58, Travels and Discoveries in North and Central Africa. London: Longman, Brown, Green, Longmans and Roberts.
  2. Caille R., 1830, Journal d’un voyage à Temboctou et à Jenné. Paris: Imprimerie Royale.
  3. Cuneo P., 1987, Storia dell’urbanistica. Il mondo Islamico. Roma-Bari: Laterza.
  4. Davidson B., 1959, The lost cities of Africa. Boston: Little, Brown and Company.
  5. de Planhol X., 1968, Les fondements géographiques de l’histoire de l’Islam. Paris: Flammarion.
  6. Mauny R., 1960, Tableau géographique de l’Afrique de l’Ouest au Moyen Âge d’après les sources écrites, la tradition et l’archéologie. Dakar: Institut Français d’Afrique Noire.
  7. Nachtigal, G., 1879-1891, 1893, Sahara und Sudan. Berlin, Leipzig: Groddeck.
  8. Turri E., 1980, «Il Sahel: urbanesimo e desertificazione». Storia Urbana, 54: 3-41.
Filippo De Dominicis, The Wandering Frontier. Sahel Spatial Order as Evolutionary Infrastructure in "TERRITORIO" 81/2017, pp. 45-49, DOI:10.3280/TR2017-081010

     


FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche
Acquista qui

Informazioni sulla rivista

Sottoscrivi il FEED
per conoscere subito
i contenuti dell'ultimo fascicolo di questa Rivista

English Version

Download credit

Pubblicità