Clicca qui per scaricare

Questo non è un bar. Nuovi luoghi del welfare a Milano
Titolo Rivista: TERRITORIO 
Autori/Curatori: Benedetta Marani 
Anno di pubblicazione:  2017 Fascicolo: 83 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  7 P. 81-87 Dimensione file:  341 KB
DOI:  10.3280/TR2017-083012
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


La riorganizzazione del sistema di Welfare del Comune di Milano porta con sé il ripensamento del tema dell’accesso ai servizi, nel suo senso materiale e immateriale, attraverso la creazione di una piattaforma web e alcune piattaforme territoriali dislocate nel territorio cittadino, gli Spazi WeMi. Questi sono stati concepiti come luoghi deputati all’incontro e all’ascolto dei cittadini, così come all’orientamento verso i servizi esistenti e alla progettazione di risposte innovative ai bisogni. Questo contributo riporta la testimonianza di un’esperienza diretta di osservazione empirica all’interno degli Spazi WeMi, con l’obiettivo di evidenziarne alcune caratteristiche fondamentali che stimolino riflessioni circa il rapporto tra spazi, servizi di welfare e territori


Keywords: Spazi del welfare; servizi di welfare; osservazione partecipante

  1. Bifulco L., Vitale T., 2003, «Da strutture a processi: servizi, spazi e territori del welfare locale». Sociologia urbana e rurale, 72: 95-108.
  2. Bricocoli M., 2002, «Organismi ricettivi e pratiche di rigenerazione urbana a Vienna, Amburgo, Torino e Milano». Territorio, 22: 166-177.
  3. de Leonardis O., 1998, In un diverso welfare. Sogni e incubi. Milano: Feltrinelli.
  4. Gieryn T.F., 2006, «City as Truth-Spot: Laboratories and Field-Sites in Urban Studies». Social Studies of Science, 36, 5: 5-38., 10.1177/030631270505452DOI: 10.1177/030631270505452
  5. Saija L., 2016, La ricerca-azione in pianificazione territoriale e urbanistica, Milano: FrancoAngeli.
  6. Semi G., 2010, L’osservazione partecipante. Una guida pratica. Bologna: il Mulino.

Benedetta Marani, in "TERRITORIO" 83/2017, pp. 81-87, DOI:10.3280/TR2017-083012

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche