Clicca qui per scaricare

Presentazione della seconda edizione del Manuale Diagnostico Psicodinamico (PDM-2) (Presentation of the Second Edition of the Psychodynamic Diagnostic Manual (PDM-2))
Titolo Rivista:  PSICOTERAPIA E SCIENZE UMANE
Autori/Curatori: Paolo Migone
Anno di pubblicazione: 2018 Fascicolo: 2 Lingua: Italiano
Numero pagine: 18 P. 197-214 Dimensione file: 94 KB
DOI: 10.3280/PU2018-002003
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più, clicca qui e qui


È descritta la seconda edizione del Manuale Diagnostico Psicodinamico (PDM-2), curata da Vittorio Lingiardi e Nancy McWilliams, pubblicata nel 2017 negli Stati Uniti e nel 2018 in Italia. Vengono brevemente presentate le sei sezioni in cui è suddiviso il PDM-2 (Adulti; Adolescenti; Infanzia; Prima Infanzia; Anziani; Strumenti di valutazione e casi clinici) ed evidenziate le differenze dalla prima edizione del PDM, uscita nel 2006 negli Stati Uniti e nel 2008 in Italia. Alla fine vi è un elenco dei principali strumenti di valutazione (200 in tutto) raccomandati dal PDM-2 per ogni singolo disturbo.



Keywords: PDM-2; Manuale Diagnostico Psicodinamico; Psychodynamic Diagnostic Manual; Diagnosi psicodinamica; Strumenti di valutazione


  1. American Psychiatric Association (1980). Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders, Third Edition (DSM-III). Washington, D.C.: APA (trad. it.: DSM-III. Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali. Terza edizione. Milano: Masson, 1983).
  2. American Psychiatric Association (1994). Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders, Fourth Edition (DSM-IV). Washington, D.C.: APA. DSM-IV-TR: 2000 (trad. it. basata sulla "Versione internazionale con i codici dell'ICD-10" del 1995: DSM-IV. Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali, 4a edizione. Milano: Masson, 1995; DSM-IV-TR [2000]: 2001).
  3. American Psychiatric Association (2013). Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders, Fifth Edition (DSM-5). Washington, D.C.: APA (trad. it.: DSM-5. Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali. Quinta edizione. Milano: Raffaello Cortina, 2014).
  4. Angell M. (2011). The epidemic of mental illness: Why? The New York Review of Books, 58, 11 (June 23): 20-22; The illusions of psychiatry. The New York Review of Books, 58, 12 (July 14): 20-22 (trad. it.: L’epidemia di malattie mentali e le illusioni della psichiatria. Psicoterapia e Scienze Umane, 2012, XLVI, 2: 263-282., DOI:10.3280/PU2012-002008)
  5. Blatt S.J. (2006). Una polarità fondamentale in psicoanalisi: implicazioni per lo sviluppo della personalità, la psicopatologia e il processo terapeutico. Psicoterapia e Scienze Umane, XL, 4: 743-764.
  6. Bracken P., Thomas P., Timimi S., Asen E., Behr G., Beuster C., Bhunnoo S., Browne I., Chhina N., Double D., Downer S., Evans C., Fernando S., Garland M.R., Hopkins W., Huws R., Johnson B., Martindale B., Middleton H., Moldavsky D., Moncrieff J., Mullins S., Nelki J., Pizzo M., Rodger J., Smyth M., Summerfield D., Wallace J. & Yeomans D. (2012). Psychiatry beyond the current paradigm. British Journal of Psychiatry, 201, 6: 430-434.
  7. de Girolamo G. & Migone P. (1995). Il DSM-IV e i problemi della diagnosi in psichiatria (con un’intervista a Robert R. Spitzer, pp. 81-85). Psicoterapia e Scienze Umane, XXIX, 1: 41-85.
  8. ICDL-DMIC Work Group (2005). The Interdisciplinary Council on Developmental and Learning Disorders Diagnostic Manual for Infancy and Early Childhood Mental Health Disorders, Developmental Disorders, Regulatory-Sensory Processing Disorders, Language Dis-orders, and Learning Challenges (ICDL-DMIC). Bethesda, MD: Interdisciplinary Council on Developmental and Learning Disorders (www.icdl.com).
  9. Kernberg O.F. (1981). Structural interviewing. Psychiatric Clinics of North America, 4, 1: 169-195 (trad. it.: La intervista strutturale. Psicoterapia e Scienze Umane, 1983, XVII, 4: 22-55). Anche, col titolo “The structural interview”, in: Severe Personality Disorders. Psychotherapeutic Strategies. New Haven, CT: Yale University Press, 1984, cap. 2, pp. 27-51 (trad. it.: Il colloquio diagnostico strutturale. In: Disturbi gravi della personalità. Torino: Bollati Boringhieri, 1987, cap. 2, pp. 40-66).
  10. Lingiardi V. (2018). Diagnosi: senso e sensibilità. Nota introduttiva alla Lectio Magistralis di Nancy McWilliams sul Manuale Diagnostico Psicodinamico (PDM-2). Psicoterapia e Scienze Umane, 52, 2: 177-182., DOI:10.3280/PU2018-002001
  11. Lingiardi V. & McWilliams N., editors (2017). Psychodynamic Diagnostic Manual, Second Edition: PDM-2. New York: Guilford (trad. it.: Manuale diagnostico psicodinamico. Seconda Edizione: PDM-2. Milano: Raffaello Cortina, 2018).
  12. McWilliams N. (1994). Psychoanalytic Diagnosis. Understanding Personality Structure in the Clinical Process. New York: Guilford (Second Edition: 2011) (trad. it.: La diagnosi psicoanalitica: struttura della personalità e processo clinico. Roma: Astrolabio, 1999; Seconda edizione: 2012).
  13. McWilliams N. (2018). Il lungo viaggio della diagnosi psicodinamica. Psicoterapia e Scienze Umane, 52, 2: 183-196., DOI:10.3280/PU2018-002002
  14. Migone P. (1983a). Verso un aggancio tra psichiatria e psicoanalisi: il problema della diagnosi. Psicoterapia e Scienze Umane, XVII, 4: 3-21.
  15. Migone P. (1983b). La diagnosi in psichiatria descrittiva: presentazione del DSM-III. Psicoterapia e Scienze Umane, XVII, 4: 56-90.
  16. Migone P. (1985). Ancora sulla diagnosi e sul rapporto tra psichiatria e psicoanalisi. Psicoterapia e Scienze Umane, XIX, 2: 74-103.
  17. Migone P. (2006). La diagnosi in psicoanalisi: presentazione del PDM (Psychodynamic Diagnostic Manual). Psicoterapia e Scienze Umane, XL, 4: 765-774.
  18. Migone P. (2013). Presentazione del DSM-5. Psicoterapia e Scienze Umane, XLVII, 4: 567-600., DOI:10.3280/PU2013-004001
  19. PDM Task Force (2006). Psychodynamic Diagnostic Manual (PDM). Silver Spring, MD: Alliance of Psychoanalytic Organizations (trad. it.: PDM. Manuale Diagnostico Psicodinamico. Milano: Raffaello Cortina, 2008). Una precedente edizione delle pp. 691-764 dell’edizione originale [pp. 565-658 della traduzione italiana]: Westen D., Morrison Novotny K. & Thompson-Brenner H., The empirical status of empirically supported psychotherapies: Assumptions, findings, and reporting in controlled clinical trials. Psychological Bulletin, 2004, 130, 4: 631-663.
  20. Spitzer R.L. & Frances A. (2011). Guerre psicologiche: critiche alla preparazione del DSM-5. Psicoterapia e Scienze Umane, XLV, 2: 247-262., DOI:10.3280/PU2011-002007
  21. Westen D., Shedler J., Bradley B. & DeFife J.A. (2012). An empirically derived taxonomy for personality diagnosis: Bridging science and practice in conceptualizing personality. American Journal of Psychiatry, 169, 3: 273-284.
  22. World Health Organization (WHO) (1992). The ICD-10 Classification of Mental Disorders and Behavioral Disorders: Clinical Descriptions and Diagnostic Guidelines. Geneva: WHO (trad. it.: ICD-10. Decima Revisione della Classificazione Internazionale delle Sindromi e dei Disturbi Psichici e Comportamentali: Descrizioni Cliniche e Direttive Diagnostiche. Milano: Masson, 1992).
  23. World Health Organization (WHO) (2018). The ICD-11 Classification of Mental, Behavioural or Neurodevelopmental Disorders. Geneva: WHO.
  24. Zero to Three (2005). DC:0-3R. Diagnostic Classification of Mental Health and Developmental Disorders of Infancy and Early Childhood. Revised Edition (First Edition: 1994). Washing-ton, D.C.: Zero to Three (trad. it.: DC:0-3R. Classificazione diagnostica della salute mentale e dei disturbi di sviluppo nell’infanzia. 1a Revisione. Roma: Fioriti, 2008 [trad. it. della prima edizione, del 1994: Milano: Masson, 1997]).
  25. Zero to Three (2016). DC:0-5. Diagnostic Classification of Mental Health and Developmental Disorders of Infancy and Early Childhood. Washington, D.C.: Zero to Three (trad. it.: DC:0-5. Classificazione diagnostica della salute mentale e dei disturbi di sviluppo nell’infanzia. Roma: Fioriti, 2018).
Paolo Migone, Presentazione della seconda edizione del Manuale Diagnostico Psicodinamico (PDM-2) in "PSICOTERAPIA E SCIENZE UMANE" 2/2018, pp. 197-214, DOI:10.3280/PU2018-002003

     


FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche
Acquista qui

Informazioni sulla rivista

Sottoscrivi il FEED
per conoscere subito
i contenuti dell'ultimo fascicolo di questa Rivista

English Version

Download credit

Pubblicità