Clicca qui per scaricare

I figli di Lendrema: schiavitù e post-schiavitù in Madagascar
Titolo Rivista: MONDO CONTEMPORANEO 
Autori/Curatori: Marco Gardini 
Anno di pubblicazione:  2015 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  23 P. 65-87 Dimensione file:  103 KB
DOI:  10.3280/MON2015-002004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Nonostante la schiavitù in Madagascar sia stata formalmente abolita nel 1896, un numero crescente di ricerche ha dimostrato che i discendenti di schiavi subiscono ancora varie forme di discriminazione in molte regioni dell’isola. Le categorie di diseguaglianza sociale che caratterizzavano queste società prima della colonizzazione sembrano essere sopravvissute tanto al colonialismo quanto all’indipendenza e sono spesso utilizzate per descrivere le ineguaglianze contemporanee. Sulla base di una ricerca etnografica condotta nei quartieri poveri di Antananarivo (Manarintsoa-Isotry) e nella città di Ambositra, questo saggio esplora come la supposta o reale origine servile è stata riprodotta, rinegoziata o contestata a fronte di nuovi scenari politici e come si è nel tempo caricata di nuovi significati politici. Dopo una breve presentazione storica del ruolo che la tratta, la schiavitù e l’abolizione di questa hanno giocato nei processi di accentramento politico in Madagascar e una discussione delle linee di ricerca che la letteratura storica e antropologica ha finora sviluppato in merito a questo tema, vengono analizzati i diversi criteri utilizzati a livello locale per attribuire a qualcuno un’origine servile e il ruolo che il tema della schiavitù ha giocato nella contesa politica post-indipendenza.


Keywords: Madagascar, schiavitù, post-schiavitù, discendenti di schiavi, discriminazione, emancipazione

Marco Gardini, in "MONDO CONTEMPORANEO" 2/2015, pp. 65-87, DOI:10.3280/MON2015-002004

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche