Peer Reviewed Journal



Proporre un articolo
HISTORIA MAGISTRA
Rivista di Storia critica
3 fascicoli all'anno , ISSN 2036-4040 , ISSNe 2036-5071
Prezzo fascicolo (inclusi arretrati): € 26,50
Prezzo fascicolo e-book (inclusi arretrati): € 22,50

Canoni 2018
Biblioteche, Enti, Società:
cartaceo (IVA inclusa): Italia € 75,50;Estero € 98,50;
solo online (IVA esclusa):  € 79,50;

Info  abbonamenti cartaceo     Info  licenze online

Atenei:
online (con arretrati, accesso perpetuo, formula plus )
Info licenze online

Privati:
cartaceo: € 53,00 (Italia); cartaceo: € 79,00 (Estero); solo online (privati): € 45,00 ; 
Info abbonamenti  

Abbonati qui


Historia Magistra nasce nella primavera 2009, sulla base dell’esperienza dell’attività svolta dall’Associazione per il Diritto alla Storia, da cui prende il nome, costituitasi presso l’Università di Torino fin dall’anno 2000, su impulso di un gruppo di studenti, sotto la presidenza di Angelo d’Orsi, ora direttore della testata.
La rivista ha un profilo teorico preciso che si può riassumere in tre punti:
1) la Storia costituisce un diritto fondamentale per tutti gli esseri umani;
2) la Storia è una scienza il cui compito è assicurare la conoscenza dei fatti di cui si occupa;
3) la Storia non è una disciplina fra le altre, ma è il binario su cui tutte si muovono, il "faro che illumina ogni nostra conoscenza", per dirla con Karl Marx.
Historia Magistra intende davvero essere un luogo di elaborazione di sapere critico, del quale la scienza storica sia il sottofondo, ma che si esplichi lungo tutte le direttrici possibili della ricerca volta a produrre conoscenza, in ogni sua forma. Rivista "schierata" a difesa della Storia e del suo diritto/dovere di ricercare la verità; ma anche a difesa di valori ritenuti imprescindibili, valori morali, civili, politici, oltre che culturali: uguaglianza, giustizia, pace. Una Storia non ridotta a opinione, una Storia non violentata dagli abusi politici ma che non teme di misurarsi con gli usi pubblici, in ogni situazione, e che rivendica con forza il proprio ruolo scientifico e, insieme, civile.

Direttore: Angelo d’Orsi (Università di Torino).
Consiglio di Direzione: Cristina Cassina (Università di Pisa), Paolo Favilli (Università di Genova), Luca Michelini (LUM J. Monnet, Casamassima, Bari), Roberto Valle (Sapienza, Roma).
Comitato Scientifico: : Carmen Betti (Università di Firenze), Piero Bevilacqua (Università Sapienza, Roma), Alvaro Bianchi (Università di Campinas, Brasile), Gian Mario Bravo (Università di Torino), Giuseppe Cacciatore (Università di Napoli, Federico II), Alessandra Dino (Università di Palermo), Mirco Dondi (Università di Bologna), Paolo Favilli (Università di Genova), Luigi Mascilli Migliorini (Università di Napoli L’Orientale), Fabio Minazzi (Università dell’Insubria, Varese), Guido Panico (Università di Salerno), Gilles Pécout (Ecole Normale Supérieure, Paris), Carlos Petit (Università di Huelva, Spagna), Armando Petrucci (Scuola Normale Superiore, Pisa), Antonio Prete (Università di Siena), Josè Enrique Ruiz-Domènec (Università Autonoma di Barcellona), Edoardo Salzano (IUAV, Venezia), Georges Saro (Università di Parigi III), Giuseppe Sergi (Università di Torino), Pasquale Voza (Università di Bari), Danilo Zolo (Università di Firenze).
Redazione Centrale: (Torino): Cristina Accornero, Marco Albeltaro, Lorena Barale, Duccio Chiapello, Maria Rosa Chiapparo, Francesca Chiarotto (Segreteria di Redazione), Davide Grasso, Chiara Loschi, Daniela Marendino, Alessandro Maurini, Franco Milanesi, Gabriele Proglio, Isabella Rossatto, Giovanna Savant, Giacomo Tarascio.
Redazione Bari: Antonella Agostino, Francesco Alicino, Christian Caliandro, Lucia Dell’Aia, Jole Silvia Imbornone, Domenico Mezzina, Laura Mitarotondo (Segreteria), Vincenzo Neve, Roberto Talamo, Vito Santoro (Responsabile), Alessandra Spadino.
Redazione Perugia: Sara Alimenti (Segreteria), Monica Busti, Salvatore Cingari (Responsabile), Ippolita Degli Oddi, Maria Chiara Locchi, Grazia Paciullo, Bianca Pedace, Valentina Rapelli.
Redazione Roma: Alessandro Guerra, Renata Gravina (Segreteria), Tito Marci, Chiara Meta, Roberto Valle (Responsabile).
Tutti gli articoli pubblicati vengono valutati dalla Direzione, dalla Redazione e da almeno due referee anonimi (peer-reviewed)
Sede: Dipartimento di Studi storici, con sede a Palazzo Nuovo, via Sant'Ottavio, 20 - 10124 Torino

Contatti:
direzione@historiamagistra.it
per contattare la Segreteria di Redazione segreteria@historiamagistra.it
per informazioni sull’Associazione Historia Magistra info@historiamagistra.it
per contattare la Redazione di Perugia redazionehmperugia@gmail.com
per contattare la Redazione di Bari redazionehmbari@gmail.com
per contattare la Redazione di Roma redazione-roma@historiamagistra.it

Tutti i testi che giungeranno alla redazione (direzione@historiamagistra.it), concordati o meno, saranno sottoposti oltre che al giudizio della direzione, al vaglio della redazione, consultando, a seconda delle tematiche e dei metodi impiegati, i membri del comitato scientifico, ma facendo altresì ricorso, per gli articoli più impegnativi, a referees esterni. I saggi verranno valutati, infatti, con un processo di peer reviewing, in cui esperti italiani e stranieri esprimeranno i loro giudizi in modo anonimo e imparziale, secondo il sistema del double blind, in cui gli autori non conoscono l’identità dei referees, e viceversa. I giudizi espressi, positivi (articoli accettati), negativi (rifiutati), o problematici (articoli di cui si chiedono modifiche o integrazioni), verranno comunque trasmessi agli autori.

FrancoAngeli è consapevole dell’importanza - per accrescere visibilità e impatto delle proprie pubblicazioni - di assicurare la conservazione nel tempo dei contenuti digitali. A tal fine siamo membri delle due associazioni internazionali di editori e biblioteche - Clockss e Portico - nate per garantire la conservazione delle pubblicazioni accademiche elettroniche e l’accesso futuro nel caso in cui venissero a mancare le condizioni per accedere al contenuto tramite altre forme.

Sono repository certificati che offrono agli autori e alle biblioteche anche la garanzia dell’aggiornamento tecnologico e di formati per permettere di fruire in perpetuo e nel modo più completo possibile dei full text.

Per saperne di più: Home - CLOCKSS; Publishers – Portico.

La circolazione della rivista mira a valorizzarne l’impatto presso un pubblico di educatori, ricercatori e cultori.



Articolo gratuito Articolo gratuito Articolo a pagamento Articolo a pagamento Acquista il fascicolo in e-book Fascicolo disponibile in e-book


Fascicolo 4/2010 


Angelo d'Orsi, Editoriale. I nostri sassi in piccionaia
Giuseppe Sergi, La storia che non si astiene (come dovrebbe)
Roberto Valle, L’Orlando smascherato. Figes e il suo doppio: lo storico come hooligan mediatico
Pasquale Voza, Il sessantotto tra morte e durata. Il quarantennale e dintorni
Jacopo Rosatelli, «Giustizia di transizione» alla spagnola, ovvero come liquidare il giudice Garzón
Giacomo Andreucci, Local media. com’è nata la televisione locale: Italia e Olanda a confronto
Pietro Daniel Omodeo, La via gramsciana alla scienza
Juan Carlos Bonilla, Dal carcere. Testimonianze di prigionieri politici peruviani
Antaios Crysostomidis, Che cosa è successo in Grecia?
Massimo Sestili, Il partigiano "Giovanni". Il gappista romano Mario Fiorentini si racconta
Davide Guerra, La sonnambula. Dibattito storiografico e relativismo in Francia negli anni Settanta
Claudia Favero, Per un’informatica umanistica: Machiavelli e il machiavellismo
Maria Paola Pasini, L’eroico disfattismo. Per uno studio sulla "zona grigia" attraverso i verbali della GNR (1943-45)
Guido Panico, Disperato blues. Raccontare Napoli, tra cronaca, letteratura e scienze sociali
Luigi Mascilli Migliorini, Tutt’altro che storia. Primi appunti sulla divulgazione storica in TV
Pietro Adamo, Fermalibri
Schede
Produzione propria
Duccio Chiapello, Hammamet, o la strada per Canossa. La riabilitazione di Craxi e l’onere della prova (di sottomissione)
Silvio Antonini, L’ANPI in archivio. un caso locale
Daniela Marendino, Gli armadi non finiscono mai
Falsi documenti per la pseudostoria
Gli autori


Fascicolo 3/2010 


Angelo d'Orsi, Editoriale. Il mondo alla rovescia
Valeria Palumbo, Nerone e la leadership simpatica: da Cardano a Dell'Utri
Gian Mario Bravo, Due secoli (e più) dalla parte del torto. La diversità socialista e comunista
Paolo Favilli, Il giudizio "sereno", ovvero la storia negata. A proposito di recenti rivisitazioni della figura e dell'opera di Bettino Craxi
Giovanna Mascheroni, Matteo Vergani, Precari per sempre? Nuove forme di comunicazione per nuove lotte
Tom Behan, Gli amici dei nemici. Reti di sostegno ai minatori britannici durante lo sciopero del 1984-'85
Lorena Barale, Paola Rivetti, Col cuore e con la tastiera. Documenti dalla protesta contro il vertice cop15
Ennio Passalia, La vera storia del "ribaltone". Intervista a Oscar Luigi Scalfaro
Piero Bevilacqua, Il sapere storico, la natura, la politica
Giacomo Tarascio, La Shoah sul web
Maurizio Reberschak, Come riconquistare la memoria: il Vajont, dalla catastrofe all'archivio
Duccio Chiapello, Sindrome di Stoccolma in salsa russa. Bulgakov e Stalin
Claudio Gaetani, Gli uomini che non verranno, più
Rosa Canosa, Diana Carminati, Alfio Mastropaolo, Gli imbrogli dell'"identità", dal Medioevo a oggi ; Hamas: un "gruppo"terrorista"? ; Liberisti illiberali
Schede
Produzione propria
Alessandra Spadino, La prometeizzazione del satrapo: il Berlusconi di Vespa
Alexander Hobel, Ritornare alla teoria, ritornare a Marx. Una nuova associazione
Cecilia Cognigni, Tutti davanti alla tv! E si chiudan le biblioteche!
I Savoia: sic transit
Gli autori


Sommari delle annate

2018   2017   2016   2015   2014   2013   2012   2011   2010   2009  


Ed Inoltre

Historia Magistra - Rivista di Storia critica e Associazione per il diritto alla Storia

(clicca qui)

Le iniziative di Historia Magistra: (clicca qui)

Visita la nostra pagina Facebook: (clicca qui)

Segui Historia Magistra su Acedemia.edu: (clicca qui)