CHIUSURA ESTIVA! Gli ordini inseriti fino al 30 luglio verranno regolarmente spediti. Quelli fatti successivamente verranno evasi a partire dal 26 agosto.

Fare e pensare le relazioni.

Chiara Mortari

Fare e pensare le relazioni.

Prospettive educative con i Laboratori di counseling

Davanti ai cambiamenti radicali dettati dalle innovazioni sociali, che ci fanno sentire spesso impreparati e confusi nelle interazioni quotidiane, come rigenerare i nostri rapporti insteriliti? Questo volume propone elementi di orientamento, presi dalle scienze psicologiche e dalla pratica professionale del counseling di gruppo, per imparare a costruire relazioni positive, produttive di comportamenti empatici e sensibilità etica.

Printed Edition

15.00

Pages: 96

ISBN: 9788891770349

Edition: 1a edizione 2018

Publisher code: 1240.2.23

Availability: Discreta

Pages: 96

ISBN: 9788891774828

Edizione:1a edizione 2018

Publisher code: 1240.2.23

Can print: No

Can Copy: No

Can annotate:

Format: PDF con DRM for Digital Editions

Info about e-books

Pages: 96

ISBN: 9788891774835

Edizione:1a edizione 2018

Publisher code: 1240.2.23

Can print: No

Can Copy: No

Can annotate:

Format: ePub con DRM for Digital Editions

Info about e-books

Oggi siamo di fronte a una sorta di rivoluzione data dalle innovazioni sociali: cambiamenti radicali di codici di comunicazione, culture, modalità di stabilire relazioni che ci fanno sentire spesso impreparati e confusi nelle interazioni quotidiane. Come rigenerare i nostri rapporti insteriliti? Tentando un contributo, questo volume propone elementi di orientamento, presi dalle scienze psicologiche e dalla pratica professionale del counseling di gruppo per imparare a costruire relazioni positive, produttive di comportamenti empatici e sensibilità etica. Negli ambienti di lavoro, nella scuola e più in generale nelle organizzazioni sociali, sempre più digitalizzati e automatizzati, si manifesta il bisogno di una logica individuale, non fredda e astratta, ma in grado di favorire competenze interdisciplinari e processi educativi. Il "fare esperienza di relazione" in modo intenzionale si rivela, a tal proposito, un espediente sociale di grande portata per i nostri tempi, complicati dalle trasformazioni di comunità globale. Con la proposta di un metodo d'intervento educativo, il Laboratorio di counseling, si vuole tentare di meglio comprendere e facilitare i rapporti tra le persone nei vari contesti. Quello che unisce o separa gli individui, è condizionato dal confronto delle rispettive personalità e differenze: il modo con il quale questo confronto viene gestito nella relazione, genera conflitto o nutrimento per il legame affettivo.
Il volume non si limita a interrogare gli aspetti spersonalizzanti dei rapporti tra individui ma tratta del lavoro di relazione, di quanto rende possibile il superamento di barriere che ci separano gli uni dagli altri, con sfiducia, paura o disattenzione. Una riflessione, quella affrontata, che porta a cercare oltre ogni cultura del vuoto e della precarietà, la confluenza di desideri e risposte ai bisogni irrinunciabili di affettività.

Chiara Mortari, psicologa, psicoterapeuta, è professore incaricato di Psicologia dinamica e direttore delle attività didattiche nel Corso di studi in Educazione professionale dell'Università di Brescia. Lavora per Enaip Lombardia e coordina progetti di ricercaintervento con le istituzioni pubbliche e iniziative rivolte all'educazione e alla prevenzione sociale e sanitaria. Tra le sue pubblicazioni: Senza rompere. Adolescenti e adulti verso nuove trasformazioni educative (2008); Desideri sostenibili. Crescere in relazioni mature (2013); Conversazioni cobalto. La semplice via degli affetti (2016).

Introduzione
Ringraziamenti
Relazioni d'aiuto e counseling
(Uno scenario di sfondo comune; Relazioni d'aiuto e professionalità; Il counseling e la psicoterapia; Dialogo e relazione nei contesti di salute; La sperimentazione del counseling di gruppo)
Le basi per l'interazione
(Le frontiere invisibili; Caratteristiche del gruppo; Spunti di metodo per l'attivazione di un gruppo; Educazione socio-affettiva; La diffusione delle life skills)
La metodologia interattiva del counseling con i gruppi
(I laboratori professionalizzanti di counseling; Il modello teorico; Elementi paradigmatici utili per avviare o controllare un processo collaborativo; L'intreccio di teoria e prassi: l'esempio della ricerca-azione; Interventi educativi con il gruppo e valutazione del metodo)
Nuovi bisogni e nuove metodologie nell'area dell'educazione
(Educazione e società complessa; I legami; Relazioni ed emozioni; Verso una società dell'inclusione; La costruzione del Se sociale; Il lavoro di gruppo nei contesti formativi e nella scuola)
Riflessioni conclusive
Appendice. I giovani delle scuole tra benessere e malessere
Bibliografia.

You could also be interested in