CHIUSURA ESTIVA! Gli ordini inseriti fino al 30 luglio verranno regolarmente spediti. Quelli fatti successivamente verranno evasi a partire dal 26 agosto.

Strategie e interventi in psicologia clinica dello sviluppo

Valeria Verrastro

Strategie e interventi in psicologia clinica dello sviluppo

Con test on line per gli studenti

Printed Edition

28.00

Pages: 232

ISBN: 9788846473387

Edition: 3a ristampa 2011, 1a edizione 2006

Publisher code: 1240.274

Availability: Discreta

In una società complessa come la nostra l’individuo può trovarsi di fronte a numerosi rischi sociali che minacciano il processo di costruzione dell’identità nel bambino e nell’adolescente, anche se il rischio, in se stesso, può rappresentare uno strumento fondamentale di crescita qualora affrontato con adeguate risorse.
Un numero sempre più alto di bambini e adolescenti può incorrere inoltre in situazioni traumatiche, che portano conseguenze non trascurabili. Non è raro incontrare soggetti che esibiscono comportamenti molto rischiosi per la loro vita, disturbi più o meno gravi del rapporto con la realtà, isolamento con atteggiamenti antisociali e disturbi del controllo degli impulsi. Talora si evidenziano forti difficoltà a comunicare, a stabilire relazioni affettive, ad esprimere o a comprendere stati emotivi.
I disturbi psicologici dell’età evolutiva hanno molti elementi in comune con i disturbi psicologici dell’adulto, ma presentano caratteristiche specifiche che nell’età adulta non sono presenti. È piuttosto difficile, infatti, tracciare una netta linea di demarcazione fra quelle che sono crisi transitorie nel normale processo maturativo e quello che caratterizza un vero e proprio disturbo.
Inoltre le strategie di intervento sono molto diverse da quelle adottate con gli adulti sia per il linguaggio, sia per il tipo di relazione terapeutica, sia per le tecniche di intervento. Infatti perché un intervento abbia successo, sarà necessario, oltre al sostegno e alle tecniche psicoterapeutiche, anche l’apporto di altre persone che vivono intorno al bambino stesso: i genitori, gli insegnanti, eventuali assistenti sociali o educatori.
Andando incontro alle esigenze didattiche e formative, questo manuale offre un panorama completo ed analitico delle strategie e delle tecniche finora adottate. Inoltre, visitando il sito www.francoangeli.it e accedendo all’Area Università si può disporre dell’allegato didattico multimediale con test di autovalutazione per gli studenti.

Valeria Verrastro, psicologa e psicoterapeuta, collabora alla cattedra di Psicologia generale presso l’Università degli Studi di Cassino. Ha curato l’organizzazione e la co-direzione della Scuola di specializzazione in psicoterapie brevi ad approccio strategico dell’Istituto per lo studio delle psicoterapie di Roma e Vibo Valentia. Socio di varie società scientifiche, quali la AIP, la SIPs, la SIPG e la SIPSI, ha pubblicato numerosi lavori teorici e sperimentali su riviste scientifiche e volumi, nei campi della psicologia generale, clinica e sociale, tra cui, per i nostri tipi,Psicologia della comunicazione. Un manuale introduttivo (2004).


Introduzione
Parte I. Approccio teorico-pratico alla psicologia clinica dello sviluppo
Teorie dello sviluppo psicologico
(L’infanzia; L’adolescenza; L’età adulta; L’età matura)
Situazioni traumatiche e stressanti in età evolutiva
(Il lutto; L’abuso sessuale; Maltrattamento; Divorzio dei genitori e sindrome di alienazione genitoriale; Il disagio scolastico)
Il colloquio clinico
(Il colloquio diagnostico; Le aree del colloquio; Il colloquio con i familiari; Il colloquio in età evolutiva; Il colloquio con l’adolescente)
Test psicodiagnostici
(Uso responsabile di un test; Tecniche proiettive; Questionari di personalità; Test di valori e atteggiamenti; Test di efficienza intellettiva; Scale di sviluppo; Test neuropsicologici)
Approccio terapeutici in età evolutiva
(Partecipazione della famiglia al trattamento; Terapia dinamica; Terapia familiare e sistemica; Terapia strategica; Terapia cognitivo-comportamentale; Terapia supportivo-espressiva; Terapia farmacologica)
Strumenti per la psicoterapia infantile
(Il gioco; Il disegno; Fiabe e favole; Il corpo)
L’intervento come lavoro di équipe
(L’educatore professionale; L’insegnante; L’assistenza sociale; Il mediatore culturale)
Parte II. I disturbi evolutivi
Psicologia clinica dello sviluppo
(Classificazione dimensionale dei disturbi evolutivi)
Disturbi dell’apprendimento, disturbi della comunicazione e disturbi delle capacità motorie
(Disturbi dell’apprendimento; Disturbi della comunicazione; Disturbo delle capacità motorie)
Disturbi da deficit di attenzione e da comportamento dirompente
(Disturbo da deficit di attenzione/iperattività; Disturbo della condotta; Disturbo oppositivo provocatorio)
Disturbi dell’alimentazione
(Anoressia nervosa; Bulimia nervosa; Disturbo dell’alimentazione NAS; Disturbi della nutrizione e dell’alimentazione dell’infanzia e dell’adolescenza)
Disturbi dell’umore
(Episodio depressivo maggiore; Episodio maniacale; Episodio misto; Episodio ipomaniacale; Disturbo depressivo maggiore; Disturbo distimico; Disturbo depressivo NAS; Disturbo bipolare; Disturbo ciclotimico; Disturbo bipolare NAS; Disturbo dell’umore indotto da sostanze; Approccio terapeutico e psicodiagnosi)
Disturbi d’ansia
(Disturbo d’ansia di separazione; Disturbi d’ansia; Approccio terapeutico e psicodiagnosi)
Disturbi correlati a sostanze
(Dipendenza da sostanze; Abuso di sostanze; Intossicazione da sostanze; Astinenza da sostanze; Approccio terapeutico e psicodiagnosi)
Mutismo selettivo, disturbi dell’adattamento e disturbi dell’identità di genere
(Mutismo selettivo; Disturbi dell’adattamento; Disturbi dell’identità di genere in bambini; Disturbi dell’identità di genere in adolescenti e adulti; Disturbi dell’identità di genere NAS; Approccio psicoterapeutico e psicodiagnosi per i DIG)
Bibliografia
(Siti internet consultivi).

Attachment content

students area

teachers area

Area Studenti: Test a risposta multipla

You could also be interested in