Tempi di vita e orari della città. La ricerca sociale e il governo urbano
Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 240,      1a edizione  2000   (Codice editore 1562.24)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 26,50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846423726

Presentazione del volume

Il tempo è un fattore decisivo di elevamento della qualità della vita. Le trasformazioni del lavoro e della vita sociale lo rendono una risorsa sempre più scarsa e preziosa, che ha a che fare con l'organizzazione sociale, permeata dai vincoli e dalle rigidità della città contemporanea.

Una città è vivibile, accogliente, se consente agli uomini e alle donne che ci vivono e lavorano di conciliare tempo di lavoro, tempo della cura e della famiglia, tempo per sé. Governare la città perciò significa non solo conoscerne i mutamenti demografici, economici e sociali, ma anche cogliere le strategie temporali che individui e nuclei familiari si danno per coordinare i molteplici piani dell'agire umano.

L'approvazione della legge "Per sostenere la maternità e la paternità e per armonizzare i tempi di lavoro, di cura e della famiglia", prevedendo anche disposizioni relative al "coordinamento dei tempi della città", ha obbligato le amministrazioni comunali con più di 30.000 abitanti a dotarsi di un ufficio tempi, con il compito di coordinare gli orari di scuole, negozi, uffici. La funzione principale di questo volume è chiarire al lettore (specialista e non) il compito che la ricerca sociale può svolgere nell'ambito delle politiche temporali urbane.

Nei piani degli orari, a tutt'oggi in fase di sperimentazione, agli strumenti di natura organizzativa e operativa sono sempre affiancati anche strumenti di tipo conoscitivo; ma i modi fare ricerca possono variare rispetto ai molteplici ambiti che una visione temporale della vita quotidiana e dell'organizzazione della città richiede di indagare e conoscere. Vengono quindi riportati casi studio su "Milano e le sue popolazioni", "Stili di mobilità e orari della città" a Piacenza, "Donne tra tempo obbligato, tempo vincolato e tempo libero" a Bergamo (e a Milano) e "Qualità della vita e uso del tempo nell'area provinciale milanese"; essi offrono non solo una esemplificazione di metodi e tecniche per raccogliere informazioni temporalmente connotate, ma sono anche spunti di riflessione su alcuni tra i temi costitutivi delle politiche temporali urbane.

Francesca Zajczyk insegna Sociologia urbana presso la facoltà di Sociologia del''Università degli Studi di Milano-Bicocca. Si occupa prevalentemente di povertà ed esclusione sociale nelle aree urbane e del tema della conciliazione tra tempi di vita individuali e tempi sociali. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo Fonti statistiche per la ricerca sociale (Angeli, 1995) e Il mondo degli indicatori sociali. Una guida alla ricerca sulla qualità della vita (Nis, 1997).

Indice


Il tempo e il governo delle città
(Città, popolazioni, mobilità; Azione pubblica e tempi della città; Le politiche dei tempi nelle città italiane negli anni '80 e '90)
La ricerca sociale nelle politiche sui tempi urbani
(L'esperienza dei bilanci sociali d'area; La ricerca sociale e le fasi della progettazione; Ricerca primaria o analisi secondaria?; Approfondimento. Il percorso metodologico nelle analisi preliminari per il Piano degli orari di Milano; La time budget analysis. Caratteristiche e limiti; Approfondimento. L'indagine sull'uso del tempo in Italia; Caso studio. Studio finalizzato alla predisposizione del piano degli orari per la città di Piacenza; Caso studio. Milano e le sue popolazioni nelle analisi preliminari del Pro)
Donne protagoniste delle azioni sui tempi urbani
(L'origine femminile delle politiche dei tempi e degli orari della città; Donne, tempo del lavoro e tempo per la famiglia; Cittadine del proprio tempo; Caso studio. Donne a Milano tra tempo obbligato, tempo vincolato e tempo libero. Un'indagine condotta nel mondo del lavoro pubblico, privato e imprenditoriale; Caso studio. Tempi e ritmi quotidiani tra lavoro e famiglia. Giudizi, opinioni e aspettative delle donne di Bergamo)
La dimensione temporale tra ricerca e azione pubblica
(La dimensione temporale quale strumento di analisi sociologica; L'uso del tempo; L'evoluzione del concetto di qualità della vita; L'origine sociale e culturale degli stili di vita; Tempo, qualità della vita, stili di vita: traiettorie di ricerca; Gli studi sul tempo; Gli studi sulla qualità della vita; Gli studi sugli stili di vita; Caso studio. Qualità della vita e uso del tempo in un'inchiesta nell'area provinciale milanese).