Risultati ricerca

La ricerca ha estratto dal catalogo 38 titoli

Francesco Malgeri

Carlo Fracanzani.

Tra società e istituzioni

Entrato nella Dc giovanissimo, prima sindaco di Este, poi parlamentare, espressione del più vivace retroterra cattolico del Veneto, nei suoi numerosi incarichi alla Camera, al governo e in quello di Presidente del Consiglio dei ministri del bilancio della Cee Carlo Fracanzani ha sempre portato la sua competenza, la sua onestà e la sua tensione ideale. Questo volume ne ricostruisce la vicenda politica.

cod. 2000.1442

Alla luce di una documentazione inedita, depositata presso la Fondazione di Studi Storici Filippo Turati di Firenze, il volume illustra tutti i risvolti e le implicazioni dell’esperienza di Massimo Bogianckino come sindaco di Firenze (1985-1989), un classico caso di grande uomo di cultura, noto a livello internazionale, prestato alla politica.

cod. 541.26

Umberto Barcaro

Il sogno memorabile di Francesco d'Assisi.

Il sogno del palazzo con le armi. Analisi a cinque livelli: biografico, auto-interpretativo, comunitario, istituzionale e artistico

Il libro analizza il sogno del palazzo con le armi, fatto da Francesco d’Assisi, poco più che ventenne, intorno all’anno 1205. Questo sogno provocò un cambiamento radicale nella vita del sognatore; fu cioè un sogno “memorabile”. A sua volta, quel cambiamento individuale svolse, e svolge tuttora, un ruolo importante nella storia della civiltà.

cod. 2000.1415

Cinzia Recca

Sentimenti e politica.

Il diario inedito della regina Maria Carolina di Napoli (1781-1785)

Il volume vuole ricomporre il quadro motivazionale su cui si fondavano i comportamenti della regina Maria Carolina d’Asburgo-Lorena e collocarlo all’interno di una cornice storica ben definita, cercando di mantenere una costante sospensione del giudizio senza approvare né condannare alcuna delle valutazioni già formulate sulla regina di Napoli.

cod. 2000.1410

Elisabetta Zanarotti Tiranini

Vito Massarotti (1881-1959).

Un medico pioniere della psicotecnica nella prima metà del Novecento

Medico neuropsichiatra – attivo nella Croce Rossa Italiana e direttore di un grande ospedale milanese – che ha dedicato la maggior parte della sua vita scientifica allo studio delle doti psico-attitudinali, vagliando migliaia di casi, per la sicurezza e la tutela dei lavoratori impiegati alla guida di mezzi nel trasporto pubblico.

cod. 1501.116

Un’originale biografia di Argentina Altobelli, dirigente socialista, Segretaria della Federazione Nazionale dei Lavoratori della Terra, tra le prime donne a operare entro organi istituzionali in qualità di componente del Consiglio Superiore del Lavoro. Un testo importante per la comprensione e l’approfondimento dei principali nodi della storia politica e sociale del Novecento italiano.

cod. 541.23

Stefano Di Berardo

La poesia dell'azione.

Vita e morte di Carlo Tresca

La figura di Carlo Tresca, personaggio politicamente scomodo, che dedicò la propria vita ai diritti dei lavoratori, cercando di aiutarli a liberarsi dalle catene che li tenevano in soggezione con tutti i mezzi di cui era in possesso e pagando con la propria vita l’impegno a favore della libertà.

cod. 1573.414

Da Hatshepsut, straordinaria donna-faraone, a Graça Machel, terza moglie di Nelson Mandela: alcune protagoniste della Grande Storia – madri, figlie, mogli, amanti dei Signori della terra –, sono qui indagate in una panoramica che ne mostra responsabilità e misura nei confronti di se stesse e del mondo.

cod. 1792.180

Archivio di Stato di Milano, fondo “Corte d’Assise”, serie “Fascicoli processuali”, busta 8, fascicolo n. 50/1931. La storia sta lì. Storia che comincia il primo gennaio del 1923, Capodanno. A Marsiglia viene commessa una rapina. Il commissario, capo della polizia, si persuade che ci sia la firma di tale Otello Fornaciari, italiano, emigrato, piccoli precedenti…

cod. 346.9

Francesco Cattaneo

Peppino il rosso.

Nobili ideali e vita grama di Giuseppe Mazzoleni, agitatore garibaldino

La storia di Giuseppe Mazzoleni, Peppino il rosso, agitatore sociale, organizzatore di scioperi, reclutatore di piccoli soldati per Garibaldi: uno di quei militanti di base, sempre sulle barricate, spesso sconfitto, ma mai domo. Questa è la sua storia.

cod. 346.8

Annalisa Ferrari

I racconti della Raspadüra

La storia di Brando, il pugile che scriveva lettere d’amore alla sua Carmen, al tempo della monda del riso in Lomellina. Una storia, ricostruita su una lettera autentica, di una donna innamorata e del suo uomo balordo. Una storia che sembra riecheggiare Riso amaro.

cod. 346.7

Annalisa Ferrari

Lungo tutto un giorno

Giovanni Vignati, una storia di Lodi

In una giornata del 1416, da un’alba all’altra, i ricordi si affastellano nella mente di Giovanni Vignati, conte di Lodi, signore di Piacenza. Tra i Visconti che si succedono a Milano, papi e imperatori che si incontrano a Lodi, tra battaglie, assassini e matrimoni, si snoda la storia di un uomo alla ricerca di sé e del proprio destino, qualunque esso sia.

cod. 346.5

Andrea Tarabbia

Il cimitero degli anarchici

La collana propone un nuovo modo di raccontare la storia, lavorando di intreccio, lasciando libertà all’autore, ma rispettando le fonti. Questo testo narra gli eventi che seguirono un omicidio avvenuto a Milano nel gennaio 1921 a opera di Diavolindo Latini, un giovane anarchico, disadattato e ingenuo. Un romanzo in cui Storia, documenti e immaginazione si incontrano, si fondono e si fanno testimonianza di un’epoca, ma soprattutto di un’anima.

cod. 346.4

Il volume presenta il pensiero dell’intellettuale lombardo Arcangelo Ghisleri nel contesto del dibattito sul Risorgimento. Il suo dialogo con intellettuali di diversa estrazione politica, come Salvemini e Rensi, aveva come primaria finalità quella di offrire alla penisola, attraverso il federalismo e la democrazia diretta, la soluzione agli storici mali che ne impedivano il progresso spirituale prima ancora che economico. L’Italia ghisleriana doveva contribuire a stimolare il processo sovranazionale, che sarebbe terminato solo con la nascita degli Stati Uniti d’Europa.

cod. 303.43

Tatiana Agliani, Giorgio Bigatti

E' un meridionale però ha voglia di lavorare

Dalla profondità del tempo, un racconto fotografico che ci parla di persone, cose, vicende che la società attuale riconosce ancora. Con le immagini scattate dai reporter de “l’Unità”, il volume ci restituisce la disperazione e la speranza, i patimenti e l’eroica pazienza di quanti abbandonarono le campagne, al Sud come al Nord, inseguendo il sogno di una vita migliore.

cod. 346.3

Francesco Cattaneo, Annalisa Ferrari

Mendicanti emarginati e malfattori.

Storie minime tra Sette e Ottocento

Dalla profondità del tempo, custoditi negli archivi, sette racconti parlano di persone, cose, vicende propriamente umane, che la società attuale riconosce ancora. Un nuovo testo della collana I documenti raccontano, che propone un nuovo modo di raccontare la storia, lavorando di intreccio, lasciando libertà all’autore, ma rispettando le fonti. Narrando, ma senza inventare.

cod. 346.2

Maria Casalini Farinet

I cappelli della regina

Una storia italiana, un amore appassionato, una folla di personaggi in un affresco di Milano che prova a diventare metropoli europea. Ma soprattutto una storia vera, ricostruita sulle lettere e nelle testimonianze orali. I documenti raccontano è una nuova collana che propone un nuovo modo di raccontare la storia, lavorando di intreccio, lasciando libertà all’autore, ma rispettando le fonti. Narra, ma non inventa.

cod. 346.1

Marta Nezzo, Francesco Piovan

La sala dei Quaranta

Il volume illustra la storia della Sala dei Quaranta dell’Università di Padova, che prese l’aspetto e il nome attuali nel 1942, quando tre delle sue pareti furono ricoperte con quaranta tele, opera di Gian Giacomo Dal Forno. Voluta da Carlo Anti, in sintonia con Gio Ponti, nell’ambito del grandioso progetto di riqualificazione e “nobilitazione” del palazzo del Bo, la Sala intendeva celebrare la durativa vocazione internazionale dell’Ateneo, nonché, secondo lo spirito del tempo, la funzione “civilizzatrice” della “romanità”.

cod. 234.4