LIBRI DI DANILO SOLFAROLI CAMILLOCCI

Danilo Solfaroli Camillocci

Dall'intersoggettività all'intimità.

Un itinerario nella relazionalità umana tra ricerca psicologica e neuroscienze

Lo studio dell’intersoggettività è sempre più al centro dell’interesse di psicologi, psichiatri, sociologi e, più in generale, di chiunque si occupi di relazioni umane. Ma cosa accade se la ricerca di sintonia si spezza e con essa l’intimità? Le testimonianze di alcuni giovani pazienti e l’analisi di alcune caratteristiche che sembrano accomunarne le loro esperienze di vita enfatizzano il ruolo che gli studi sull’intersoggettività e sull’intimità potrebbero rivestire nel far emergere aspetti inesplorati che caratterizzano le interazioni delle triadi familiari fin dal loro nascere.

cod. 1143.33

Camillo Loriedo, Chiara Angiolari

Dagli interventi paradossali alle narrazioni molteplici.

40 anni di psicoterapia relazionale sistemica

Centralità della persona del terapeuta come strumento di risonanza e di riflessione per la comprensione dei nodi emotivi della famiglia, e attenzione alle tecniche e al loro utilizzo nel rispetto dei vincoli contestuali sono al centro delle riflessioni che il volume raccoglie.

cod. 1249.1.36

Danilo Solfaroli Camillocci

Up & down

Solitudine e potere nella coppia

Per quali vie solitudine e potere si intrecciano nella coppia? Quali ne sono le manifestazioni? In che modo questa realtà complessa affonda le sue radici in una storia multigenerazionale? Come possiamo cercare di scioglierne i nodi? Questa una serie di domande a cui il volume cerca di fornire risposta…

cod. 1249.1.21

Luisa Martini, Danilo Solfaroli Camillocci

Di che genere?

RIVISTA DI PSICOTERAPIA RELAZIONALE

Fascicolo: 30 / 2009

Il termine "gener"’ indica una vasta gamma di cose o persone con caratteristiche comuni, ma differenziali rispetto ad altri gruppi. Per quanto riguarda il genere maschile e quello femminile, la letteratura mette in luce varie differenze oltre a quelle anatomiche e fisiologiche: nella percezione, nelle abilità spaziali, nelle capacità verbali, nell’aggressività e nel ciclo vitale. In parte, gli ormoni sono responsabili di queste differenze, ma la loro azione non è sufficiente a spiegarne la vastità e la variabilità. Le varie forme di gioco sociale negli animali (play fighting, chase play, play mothering) ci aiutano a renderci conto della complessa interazione di fattori ormonali e sociali nello sviluppo e nel consolidamento di queste differenze. Si rende così necessario pensare alle differenze di genere in termini di un sistema concettuale sesso-genere-sessualità che ci consenta di sfuggire alle rigide dicotomie maschile/femminile e omosessuale (proibito)/eterosessuale (permesso) per focalizzarci invece sull’interazione tra biologia e cultura, e non sul primato dell’una sull’altra. È possibile così riflettere e ridimensionare la forza degli stereotipi di genere, che tendono a mortificare l’individualità.

Enrico Visani, Danilo Solfaroli Camillocci

Identità e relazione

La formazione dell'identità secondo diversi orientamenti clinici e in differenti contesti

cod. 1249.1.11

Camillo Loriedo, Danilo Solfaroli Camillocci

Genitori

Individui e relazioni intergenerazionali nella famiglia

cod. 1249.2.3

Danilo Solfaroli Camillocci

La tana del coniglio

Consigli e suggerimenti per l'educazione sessuale degli adolescenti. Con schede operative

cod. 1411.15