La cassetta degli attrezzi. Strumenti per le scienze umane

Direzione: Giovanni Di Franco

Comitato Editoriale: Elena Battaglini, Ires-Cgil, Sara Bentivegna, Università di Roma, Alberto Marradi, Università di Firenze, Federica Pintaldi, Istat, Luciana Quattrociocchi, Istat, Marta Simoni, Iref-Acli.

La collana, rivolta a ricercatori accademici e professionisti, studiosi, studenti, e operatori del variegato mondo della ricerca empirica nelle scienze umane, si colloca sul versante dell’alta divulgazione e intende offrire strumenti di riflessione e di intervento per la ricerca.
Obiettivo è consolidare le discipline umane presentando gli strumenti di ricerca empirica, sia di raccolta sia di analisi dei dati, in modo intellegibile e metodologicamente critico così da consentirne l’applicazione proficua rispetto a definiti obiettivi cognitivi.
I testi sono scritti da professionisti della ricerca che, attingendo alla personale esperienza maturata in anni di attività, offrono ai lettori strumenti concettuali e tecnici immediatamente applicabili nella propria attività di ricerca.
Tutti i volumi pubblicati sono sottoposti a referaggio.

(leggi tutto)

Collana Peer Reviewed

La ricerca ha estratto dal catalogo 25 titoli

Luca Salmieri

Servizi sociali e misure di contrasto alla povertà

Teorie, pratiche e strumenti per gli assistenti sociali

Questo volume intende offrire indicazioni, suggerimenti e soluzioni che contribuiscano a sostenere il lavoro dei social worker alle prese con le persone e le famiglie in condizioni di povertà e destinatarie di misure di attivazione e inclusione sociale, nel quadro più ampio del Reddito di Cittadinanza. I contributi raccolti affrontano le sfide poste al servizio sociale in termini metodologici, organizzativi e deontologici, secondo un articolato mosaico di competenze professionali utili agli assistenti sociali per fronteggiare la povertà nelle sue numerose sfaccettature.

cod. 119.1.6

Elena Battaglini

Sviluppo territoriale

Dal disegno della ricerca alla valutazione dei risultati

Come si studia un territorio? Quali segni esso esprime? Con quali strumenti possiamo coglierli? Quali tecniche di analisi possiamo utilizzare sia per analizzarlo come studiosi, sia per trasformarlo e programmarne le sorti?

cod. 119.14

Il libro si rivolge a tutti coloro che sono interessati a fare concretamente ricerca sociale, ma è di sicuro interesse anche per i ricercatori sociali non valutatori in virtù delle numerose riflessioni metodologiche che costituiscono il valore del volume. Un Manuale snello, chiaro, pratico e utile a chi deve fare valutazione, a chi deve decidere di farla fare, a chi scrive bandi di valutazione e a chi desidera parteciparvi.

cod. 119.1.5

Vittorio Cotesta

Millennials

Avere vent'anni a Latina

Il libro presenta i risultati della ricerca su I giovani e la Città realizzata nel 2018 per conto del Comune di Latina, Assessorato alla Cultura, nell’ambito del progetto Latina Festival 2018. La ricerca restituisce una mole notevole di informazioni su come i giovani vivono, pensano, sentono e immaginano la Città, ma soprattutto presenta un dato molto significativo: la loro propensione a lasciare Latina perché non vedono in essa opportunità di lavoro e di vita.

cod. 119.1.4

Giovanni Di Franco

Introduzione alla sociologia empirica.

Metodo e tecniche della ricerca sociale

Il volume presenta una concezione del metodo inteso come una sequenza relativamente ordinata di mosse in cui si articola l’indagine, e una serie di regole sui modi in cui tali mosse devono essere eseguite. Coessenziale alla nozione di metodo è una logica del controllo e della giustificazione di quanto si va asserendo.

cod. 119.1.3

Claudio Bezzi

Fare ricerca con i gruppi.

Guida all'utilizzo di focus group, brainstorming, Delphi e altre tecniche

C’è un ampio uso anche in Italia di tecniche di ricerca, valutazione, marketing basate su gruppi. Questo volume rappresenta il primo manuale operativo per imparare a organizzare e gestire le principali tecniche basate su gruppi.

cod. 119.12

Alberto Marradi

Tutti redigono questionari

Ma è davvero così facile?

Partendo dal presupposto che un questionario standardizzato, al di là del mezzo usato per la sua somministrazione, non è il prodotto automatico di un software, ma uno strumento costruito per raccogliere informazioni che dovrebbero essere utili a soddisfare gli obiettivi cognitivi dei ricercatori, il volume – frutto di un’esperienza pluridecennale dell’autore – offre una guida sistematica alla redazione di un questionario standardizzato nella consapevolezza che la qualità di una ricerca dipende in gran parta dalla qualità del questionario che si è approntato.

cod. 119.1.2

Sergio Mauceri

Qualità nella quantità

La survey research nell'era dei Mixed Methods

Il volume sviluppa le implicazioni della convergenza tra approcci qualitativi e quantitativi e analizza quale ruolo possano avere le tecniche non standardizzate nel disegno della survey research. Combinando i contributi dei pionieri della survey con quelli del nuovo movimento della Mixed Methods Research, è possibile sostenere che la ricerca qualitativa, combinata opportunamente con l’indagine con questionario, può compensare i punti ciechi del questionario, rendere strategici i dati anomali, controllare e incrementare la qualità dei dati e supportare la possibilità di coniugare livelli di analisi diversi.

cod. 119.1.1

Giovanni Di Franco

Usi e abusi dei sondaggi politico-elettorali in Italia.

Una guida per giornalisti, politici e ricercatori

A diversi decenni dalla loro diffusione sui mezzi di comunicazione di massa, nel nostro Paese manca una cultura dei sondaggi che consenta un approccio responsabile e un uso consapevole di questo strumento di rilevazione dell’opinione pubblica. Obiettivo del libro è fornire un contributo critico al dibattito metodologico sui sondaggi politico-elettorali con particolare riferimento alla situazione italiana.

cod. 119.18

Giovanni Di Franco

Giovani a tempo indeterminato.

Valori e atteggiamenti dei giovani romani

Essere giovani in tempo di crisi vuol dire vivere con uno stato d'animo che oscilla fra la depressione e l'euforia. Piuttosto che pensare al futuro, che non si sa in alcun modo prevedere, è utile cercare qualche soddisfazione in un eterno tempo presente. Sono vite sospese, invisibili, perdute, rinviate, ridimensionate: quelle di una gioventù a tempo indeterminato.

cod. 10119.1