POLI.Design

Direttore: Giuliano Simonelli

Comitato scientifico: Giovanni Baule, Andrea Branzi, Flaviano Celaschi, Arturo Dell’Acqua, Ettore Lariani, Marco Maiocchi, Ezio Manzini, Antonella Penati, Alberto Seassaro, Giuliano Simonelli, Francesco Trabucco

Questa collana propone una serie di testi che riflettono sul fenomeno del design, rivolgendosi a studenti, studiosi e professionisti a seconda delle diverse esigenze di formazione, approfondimento e aggiornamento sulle molteplici e complesse tematiche inerenti al design.
Design è oggi parola di moda, sulla bocca di tutti, perfino abusata nella ripetuta presenza sui media, talvolta banalizzata nelle sue accezioni più convenzionali. È associata indissolubilmente ai valori estetico-formali di un prodotto, di un’immagine, di un ambiente, di un interno, dell’universo degli elementi che vestono il nostro corpo oppure che definiscono i nostri spazi abitativi, che servono alla nostra mobilità o che prefigurano i territori del tempo libero. Nell’immaginario collettivo allude ad una sorta di condizione privilegiata, ad una particolare qualità dell’esperienza del quotidiano determinata prima di tutto dalla forma degli artefatti che ci circondano.
Naturalmente il design, inteso nella sua più alta accezione come migliore espressione della cultura del progetto delle cose e della vita, ha una sua lunga tradizione e una storia, un passato spesso eroico, un presente e un futuro.
La collana intende aiutarci a comprendere meglio il design e la sua capacità di contribuire all’evoluzione del sistema sociale, culturale e produttivo entro cui viviamo, qui osservato da un punto di vista privilegiato: dai luoghi deputati alla formazione dei vecchi e nuovi profili professionali riconducibili a questa disciplina o insieme di discipline. All’interno delle più importanti istituzioni formative italiane si realizza oggi una singolare convergenza di docenti, ricercatori, esponenti del mondo delle professioni riconducibili al design, imprenditori che dal design hanno ricavato spesso il loro successo, tutti impegnati nella generazione di nuove idee sul design.
Il Design al Politecnico di Milano, che vive nella Facoltà del Design, nel Dipartimento INDACO – Dipartimento di Industrial Design, delle Arti, della Comunicazione visiva e della Moda – e nel Consorzio POLI.design, è oggi punto di riferimento nel campo della formazione e della ricerca scientifica di design a livello nazionale e internazionale, punto d’incontro di culture e saperi e nuove prassi professionali.
La collana legge il fenomeno del design esplorando, da un lato, diverse aree tematiche – prodotto, interni, comunicazione, moda – o, in un’ottica trasversale, testimoniando le interferenze creative e progettuali tra le diverse discipline.

(leggi tutto)

Mario Bisson, Cristina Boeri

Variazioni sul colore

Contributi per una riflessione sul progetto e sulla cultura del colore

cod. 308.4

Francesca Tosi

Ergonomia e progetto

Parafrasando una nota definizione di J. Rubin, l’ergonomia per il progetto può essere definita come una filosofia di intervento che, a partire dai principi e dai contenuti dello User-Centered Design, individua nell’utente il punto di partenza e l’obiettivo centrale dell’azione progettuale e, parallelamente, come un approccio metodologico capace di identificare e valutare la complessità e la specificità di tali esigenze e di tradurle in capacità di intervento progettuale. Il volume presenta i principi teorici e operativi dell’approccio ergonomico al progetto, focalizzando i contenuti e gli strumenti metodologici dello User-Centered Design. Francesca Tosi, Professore associato presso la Facoltà del Design del Politecnico di Milano, insegna Ergonomia applicata al disegno industriale. È responsabile scientifico del PUL, Product Usability Lab del Politecnico di Milano.

cod. 308.6

Flaviano Celaschi, Alba Cappellieri

Lusso versus design.

Italian design, beni culturali e luxury system: alto di gamma & cultura di progetto

cod. 308.1