Economia delle aziende e delle amministrazioni pubbliche

Comitato Direttivo
Luca Anselmi (Università di Pisa), Riccardo Mussari (Università di Siena), Stefano Pozzoli (Università di Napoli Parthenope) – Direttore

Comitato Scientifico
Eugenio Anessi Pessina (Università Cattolica del Sacro Cuore), Carmine Bianchi (Università di Palermo), Elio Borgonovi (Università di Milano-Bocconi), Eugenio Caperchione (Università di Modena e Reggio Emilia), Lidia D’Alessio (Università di Roma Tre), Mariano D’Amore (Università di Napoli Parthenope), Fabio Donato (Università di Ferrara), Marco Elefanti (Università Cattolica del Sacro Cuore), Luigi Fici (Università della Tuscia), Andrea Garlatti (Università di Udine), Lucia Giovannelli (Università di Sassari), Luciano Hinna ((Università di Roma “Tor Vergata”), Luciano Marchi (Università di Pisa), Giuseppe Marcon (Università di Venezia “Ca’ Foscari”), Antonio Matacena (Università di Bologna), Marco Meneguzzo (Università di Roma “Tor Vergata”), Mauro Paoloni (Università di Roma Tre), Aldo Pavan (Università di Cagliari), Niccolò Persiani (Università di Firenze), Fabrizio Pezzani (Università di Milano-Bocconi), Luigi Puddu (Università di Torino), Paolo Ricci (Università degli Studi di Napoli Federico II), Massimo Sargiacomo (Università di Chieti Pescara), Sebastiano Torcivia (Università di Palermo), Giovanni Valotti (Università di Milano-Bocconi), Francesco Vermiglio (Università di Messina), Antonello Zangrandi (Università di Parma), Andrea Ziruolo (Università di Chieti Pescara), Mara Zuccardi Merli (Università di Genova).

La nuova Collana Economia delle aziende e delle amministrazioni pubbliche nasce con una doppia ambizione ovvero quella di mantenere, ed anzi rivalutare, il ruolo della monografia e al tempo stesso di promuovere le pubblicazioni (in italiano o in inglese) della comunità scientifica italiana, assicurandone il massimo rigore scientifico e rispettando i parametri di selettività e peer reviewing che ormai si sono imposti a livello internazionale.
La Collana si propone dunque di pubblicare, valorizzandoli attraverso un adeguato referaggio, i contributi che risultino rigorosi ed originali dal punto di vista metodologico e scientifico e che diano prova di contribuire al progredire della disciplina ed alla corretta gestione delle risorse pubbliche.
La Collana è aperta a tutti gli studi e le ricerche che abbiano ad oggetto le aziende pubbliche, a condizione che queste siano indagate in chiave economico-aziendale, anche se sono apprezzate le contaminazioni con le altre discipline.
Ancora, sono accolti con particolare interesse gli studi che dimostrino un approccio ed un respiro internazionale e comparativo, e comunque ogni contributo che possa servire a migliorare il funzionamento della pubblica amministrazione italiana ed europea.
Il Comitato Direttivo affianca il Direttore per supportarlo nella definizione dell’orientamento di fondo della Collana. In accordo con il Direttore, interviene inoltre nella valutazione della coerenza delle proposte con la linea editoriale, nella loro valutazione sintetica e nell’individuazione dei componenti del Comitato Scientifico a cui attribuire la valutazione analitica.
I componenti del Comitato Scientifico intervengono, su richiesta del Direttore e del Comitato Direttivo, in relazione alle loro specifiche competenze di ricerca per valutare analiticamente le proposte, con particolare riferimento alla qualità scientifica ed al rigore di metodo.

Procedura per la valutazione delle proposte

(leggi tutto)

Collana Peer Reviewed

La ricerca ha estratto dal catalogo 11 titoli

Floriana Fusco

La rendicontazione socio-ambientale e di sostenibilità nel sistema giudiziario italiano

Presupposti scientifici ed evidenze empiriche

Il volume intende fornire un contributo al dibattito sulla rendicontazione socio-ambientale e di sostenibilità, un tema attuale e in continua evoluzione, con molteplici prospettive future, potenzialmente in grado di generare importanti conseguenze non solo per il micro-sistema aziendale, ma anche per il macro-sistema politico, economico e sociale. Il testo fornisce una panoramica sullo stato dell’arte delle pratiche in essere, proponendo spunti di riflessione e alcune raccomandazioni ai practitioners che intendano avviare o continuare l’accidentato percorso della rendicontazione socio-ambientale e di sostenibilità.

cod. 374.6

Questo volume affronta il fenomeno dell’intermunicipalità con le lenti proprie dell’organizzazione e dell’economia aziendale, sottolineando gli effetti immediati e prospettici legati all’introduzione delle gestioni associate. Attraverso l’analisi di oltre 280 comuni coinvolti in esperienze di intermunicipalità, il testo intende portare un contributo a un dibattito dominato da impostazioni macro-economiche e giuridico-amministrative, insufficienti a rilevare tutte le potenzialità e le criticità connesse alla profonda riprogettazione organizzativa e istituzionale degli enti locali che intraprendono un percorso finalizzato alla gestione associata di funzioni e servizi.

cod. 374.5

Renato Civitillo

Il dissesto finanziario degli enti locali

Profili economico-aziendali

L’analisi delle cause dei dissesti finanziari degli enti locali mette in luce come essi siano, il più delle volte, diretta conseguenza di elementi che possono effettivamente sfuggire a ogni efficace tentativo previsionale e alla governabilità degli attori temporaneamente coinvolti alla loro guida. Il volume intende fornire al lettore un inquadramento generale del dissesto finanziario degli enti locali, allo scopo di arricchire il confronto teorico e concettuale su un tema particolarmente delicato, proponendo anche una possibile comparazione internazionale utile ad assistere potenziali futuri tentativi di innovazione legislativa.

cod. 374.4

Stefano Pozzoli, Antonio Gitto

Trasparenza nelle società partecipate.

Obblighi e opportunità

Il libro sottolinea come i più recenti provvedimenti emessi (dal legislatore, dal Ministero per la pubblica amministrazione e la semplificazione e dall’ANAC) in materia di trasparenza ampliano il campo di applicazione soggettivo e oggettivo delle disposizioni previste dal D.Lgs. 33/2013, ritenendo che le società pubbliche debbano soggiacere “all’applicazione totale delle regole di trasparenza”, innestando quindi regole pubblicistiche in aziende organizzate in modo assai diverso rispetto alle amministrazioni pubbliche.

cod. 374.1.6

Chiara Leardini, Giovanni Antonio Sala …

L'azienda ospedaliera universitaria integrata.

Un modello di integrazione tra attività di cura, ricerca e formazione

I principi e le regole che disciplinano la struttura organizzativa e l’attività delle Aziende Ospedaliere Universitarie italiane, con particolare riguardo al profilo della compenetrazione tra l’attività assistenziale di tutela della salute propria del Servizio Sanitario Nazionale (SSN) e quella di ricerca e didattica di pertinenza delle Università.

cod. 374.1.5

Aldo Pavan, Elisabetta Reginato …

The implementation gap of NPM reforms in italian local governments.

An empirical analysis

The New Public Management – Npm – has been implemented in Italy since the early Nineties. This research mainly aims to assess the actual implementation state of the reforms in Italian local governments, not only in terms of compliance with the rules, but also, and above all, in the correct interpretation and use of the new accounting and control instruments they have introduced.

cod. 374.1.4

Il rapporto tra autonomia e performance è un tema centrale nel dibattito sulla pubblica amministrazione. L’argomento viene qui affrontato in rapporto al tema specifico del pubblico impiego, che oltre a rappresentare un’importante componente della spesa pubblica, costituisce snodo fondamentale di cambiamento e tema centrale nelle agende di governo regionali e nazionali.

cod. 374.1.3

Luca Anselmi, Fabio Donato …

Il declino del sistema dei controlli manageriali nelle pubbliche amministrazioni.

Dal federalismo ai costi standard

Attraverso un’analisi verticale, con una disamina relativa agli enti locali, alle aziende sanitarie e alle università, il testo analizza il sistema di controllo che si instaura tra amministrazioni centrali e regioni e quello di carattere relazionale e partecipativo tra cittadini/utenti e amministrazioni pubbliche.

cod. 374.1.2

Rossella Romano

I servizi idrici italiani.

Quale relazione tra performance e modelli di governance

Il volume intende dimostrare l’esistenza di differenze nelle performance fra aziende idriche caratterizzate da un diverso modello di gestione. Nello specifico l’indagine mette a confronto 33 gestori italiani operanti nel comparto per una copertura totale di più di 13 milioni di abitanti e per un volume di acqua erogato pari a più di 1,4 miliardi.

cod. 374.1