L'altro fratello. Relazione fraterna e disabilità
Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 192,   2a ristampa 2008,    1a edizione  2004   (Codice editore 1240.243)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € ,00
Condizione: esaurito
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788846461346
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 14,50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856827064
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

Presentazione del volume

Per quanto fecondo e stimolante, lo studio della famiglia con un figlio disabile si presenta come un ambito ancora poco esplorato dai ricercatori.

Ciò è tanto più vero riguardo a una delle relazioni più significative della vita di una persona disabile, quella destinata a durare più a lungo, di norma anche per molti anni dopo la scomparsa dei genitori: la relazione fraterna. Solo recentemente gli studiosi hanno "scoperto" quanto sia rilevante l'apporto che, sullo sviluppo di un bambino, esercita la relazione con i propri fratelli e le proprie sorelle. Tuttavia già i primi contributi, passati in rassegna nel corso del volume, consentono di apprezzare quali potrebbero essere i vantaggi della comprensione dei processi d'adattamento familiare alla nascita di un bimbo disabile e l'importanza di sostenere tali processi, cruciali sia dal punto di vista del benessere della famiglia e dei suoi diversi componenti, sia da quello dell'acquisizione delle diverse abilità da parte del bambino disabile.

Il disegno di questo volume prende dunque le mosse dall'esigenza di fare il punto su una tematica molto complessa e ancora poco conosciuta in Italia, ma della cui importanza gli operatori che quotidianamente incontrano i disabili sono sempre più consapevoli. L'intento è quello di offrire una ricognizione critica degli studi e delle ricerche apparse nel panorama scientifico nazionale e internazionale, così da offrire un ulteriore contributo a quel percorso di analisi della famiglia con un figlio disabile, che ha avuto inizio con il precedente volume Famiglia e disabilità. L'auspicio è che esso possa dare impulso a ulteriori impegni di ricerca e contribuire a sviluppare una maggiore sensibilità nel rispondere agli specifici bisogni di cui sono portatori i fratelli e le sorelle delle persone disabili.

Giovanni G. Valtolina , psicologo, psicoterapeuta familiare, è docente di Psicologia dell'handicap e della riabilitazione presso l'Università Cattolica di Milano. È, inoltre, responsabile scientifico della Fondazione Opera Diocesana Istituto San Vincenzo di Milano. Ha al suo attivo numerose pubblicazioni, tra le quali ricordiamo: Famiglia e Disabilità (Angeli, 2000) e Fuori dai margini. Esclusione sociale e disagio psichico (Angeli, 2003).

Indice


Introduzione
La relazione fraterna
(Gli studi sulla relazione fraterna; La natura del legame fraterno; Due questioni ancora aperte; Processi di identificazione e legami fraterni)
Fratelli e disabilità
(Le reazioni della famiglia nei confronti del figlio disabile; Inclusi ed esclusi; Ordine di nascita e genere; Accettazione del fratello e processi di adattamento familiare)
Wilma Binda, La relazione fraterna nelle diverse fasi del ciclo di vita
(Il ciclo di vita della famiglia; Il ciclo di vita nelle famiglie con un figlio disabile; La relazione fraterna nell'infanzia; La relazione fraterna nell'adolescenza; La relazione fraterna nell'età adulta; Oltre la famiglia: i fratelli come coregivers)
Fratelli con ritardo mentale
(Il ritardo mentale; Fratelli e sorelle di persone adulte con ritardo mentale; La collocazione abitativa del fratello con ritardo mentale; I processi di adattamento alla condizione di ritardo mentale)
Fratelli Down e fratelli autistici
(Sindrome di Down e sindrome autistica; La relazione con un fratello Down e la relazione con un fratello autistico: somiglianze e differenze; Il processo di adattamento fraterno alla sindrome di Down e alla sindrome autistica; La comprensione del concetto di malattia e disabilità nei fratelli; Il trattamento differenziale da parte dei genitori)


  • Psichiatria, neuropsichiatria, neuroscienze, psicofisiologia, psicobiologia
  • Psicologia cognitiva, psicologia della personalità
  • Psicologia sociale, di comunità, politica, ambientale, dell'emergenza, del turismo
  • Scienze e tecniche psicologiche per l'intervento clinico

    Scienze e tecniche psicologiche per il lavoro, l'impresa, le organizzazioni

    Teoria e tecniche dei test, psicometria, psicodiagnostica

    Scienze e tecniche psicologiche dello sviluppo e dell'educazione

    Teoria e tecniche per la riabilitazione

    Prevenzione e clinica delle dipendenze

    Psicologia giuridica, investigativa, forense, criminale, psicologia della devianza

    Psicologia della salute, psicologia del benessere, educazione al benessere

    Psicologia dell’arte e della letteratura, psicologia estetica

    Storia della psicologia

    Professione psicologo

    Servizi di cura


    Pubblicità