Le politiche pro-people contro la concentrazione della povertà urbana: il caso dei mobility programs statunitensi

Titolo Rivista: ARCHIVIO DI STUDI URBANI E REGIONALI
Autori/Curatori: Francesco Chiodelli
Anno di pubblicazione: 2010 Fascicolo: 99 Lingua: Italiano
Numero pagine: 24 P. 87-110 Dimensione file: 118 KB
DOI: 10.3280/ASUR2010-099006
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Oggetto del paper sono le politiche <i>pro-people</i> contro la concentrazione della povertà urbana, ossia quelle <i>policies</i> atte a deconcentrare la povertà favorendo nuove scelte localizzative dei poveri tramite l’erogazione di <i>vouchers</i>. Dopo una sintetica analisi delle caratteristiche dei <i>mobility vouchers</i>, l’autore esamina principalmente il caso di <i>Moving to Opportunity</i>, ricavandone un quadro generale che mette in luce potenzialità e criticità di questa famiglia di politiche.

Francesco Chiodelli, Le politiche <i> pro-people </i> contro la concentrazione della povertà urbana: il caso dei <i> mobility programs </i> statunitensi in "ARCHIVIO DI STUDI URBANI E REGIONALI" 99/2010, pp 87-110, DOI: 10.3280/ASUR2010-099006