Clicca qui per scaricare

Il cranio dei grandi. Indagini scientifiche ottocentesche sui corpi di italiani illustri
Titolo Rivista: IL RISORGIMENTO 
Autori/Curatori: Simone Baral 
Anno di pubblicazione:  2017 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  32 P. 5-36 Dimensione file:  248 KB
DOI:  10.3280/RISO2017-002001
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Nell’Ottocento, il mondo scientifico italiano ebbe numerose opportunità di studiare i corpi di "grandi" uomini della penisola, in occasione della loro morte, della traslazione dei loro cadaveri o dell’esposizione delle loro spoglie per anniversari e celebrazioni. In particolare fu i cranio ad attirare l’attenzione degli studiosi, in quanto si riteneva possibile rintracciare dalla sua conformazione i segni rivelatori della grandezza o della genialità del suo proprietario. Nell’articolo si tenta di fornire una ricostruzione di questo fenomeno approfondendo il caso della scoperta del "vero" cranio di Raffaello Sanzio, a Roma, nel 1833. Questo episodio, capace di attirare l’attenzione del mondo scientifico internazionale enuclea infatti una serie di temi e problemi (dal ruolo peritali del medico allo scontro tra istituzioni per l’esposizione il controllo di "reliquie laiche"), che si sarebbero ripresentati anche nella nuova seconda metà del secolo attorno ai teschi di altri italiani illustri.


Keywords: Frenologia, crani, uomini di genio

  1. Ackerknecht E.H. (1956), P. M. A. Dumoutier et la collection phrénologique du Musée de l'Homme, in «Bulletins et Mémoires de la Société d'anthropologie de Paris», s. 10, t. 7, f. 5-6, pp. 289-308.
  2. Armocida G. (2010), Miraglia Biagio (Biagio Gioacchino), in Dizionario Biografico degli Italiani, Roma, Treccani, v. 74.
  3. Baral S. (2014), Crani su misura. La frenologia in Piemonte, in «Studi Piemontesi », vol. XLIII, f. 2, dicembre, pp. 419-426.
  4. Id. (2015a), Il frenologo in tribunale. Nota per una ricerca sul caso italiano, in «Criminocorpus», aprile, testo disponibile al sito: https://criminocorpus.revues.org/3283.
  5. Id. (2015b), Il frenologo riluttante, in Montaldo S., (a cura di), Il Museo di Antropologia criminale Cesare Lombroso dell’Università di Torino, Cinisello Balsamo, Silvana Editoriale, pp. 192-196.
  6. Id. (2017), Un'«armonica e magnifica fronte». La persistenza della frenologia nei discorsi medici italiani intorno al genio musicale, in Frigau Manning C., (a cura di), Musique italienne et Sciences médicales au XIXe siècle, in «Laboratoire italien. Politique et société», n. 20, testo disponibile al sito: http://journals.openedition.org/laboratoireitalien/1619.
  7. Baridon L., Guédron M. (1999), Corps et arts. Physionomies et physiologies dans les arts visuels, Paris-Montréal, L’Harmattan.
  8. Barsanti G., Landi M. (2014), Fra antropologia, etnologia e psicologia comparata: il museo della “storia naturale dell’uomo”. Paolo Mantegazza e Aldobrandino Mochi, in Moggi Cecchi J., Stanyon R., (a cura di), Il Museo di Storia naturale dell’Università degli Studi di Firenze. V: Le collezioni antropologiche ed etnologiche, Firenze, Firenze University Press, pp. 3-21.
  9. Cani V. (2016), Pavia’s Relics of Notable Scientists. A Journey between Science and Scientific Mythology, in Beretta M., Conforti M., Mazzarello P., (a cura di), Savants Relics. Brains and Remains of Scientists, Sagamore Beach, Science History Publications, pp. 133-155.
  10. Casalena M.P. (2007), Per lo Stato, per la Nazione: i congressi degli scienziati in Francia e in Italia, 1830-1914, Roma, Carocci.
  11. Carocci G. (1941), Mameli dalla Chiesa delle Stimmate alla gloria del Colle Garibaldino, in «Camicia Rossa. Rassegna mensile di pensiero e di azione », a. XVII, n. 9-12, pp. 200-209.
  12. Colbert C. (1998), A measure of perfection. Phrenology and the Fine Arts in America, New Baskerville.
  13. Conforti M. (2007), The Poet who lost his Head: Giacomo Leopardi’s pathographies, in Carlino A., Wenger A., (a cura di), Littérature et médecine.
  14. Approches et perspectives (XVIe-XIXe siècles), Genève, Droz, pp. 135-155.
  15. Cooter R. (1984), The cultural meaning of popular science: phrenology and the organization of consent in nineteenth-century Britain, Cambridge-London, Cambridge University Press.
  16. Cosmacini G. (1993), Cattaneo, Gall e la frenologia, in Colombo A., Monteleone C., (a cura di), Carlo Cattaneo e il Politecnico, Milano, Franco Angeli, pp. 267-274.
  17. D’Orazio U. (1991), Gall e la prima diffusione della frenologia in Italia, in «Sanità scienza e storia», n. 2, pp. 79-124.
  18. De Francesco A. (2013), The Antiquity of the Italian Nation. The Cultural Origins of a Political Myth in Modern Italy (1776–1943), Oxford, Oxford University Press.
  19. Dias N. (2012), Nineteenth-Century French Collections of Skulls and the Cult of Bones, in De Ceglia F.P., Podgorny I., (a cura di), Immortal Bodies, in «Nuncius», v. 27, n. 2, pp. 330-347.
  20. Dickey C. (2009), Cranioklepty. Grave robbing and the search for genious, Denver, Unbridled Books.
  21. Eling P., Finger S. (2015), Franz Joseph Gall on greatness in the fine arts: A collaboration of multiple cortical faculties of mind, in «Cortex», v. 71, ottobre, pp. 102-115.
  22. Feldman J.D. (2007), The X-Ray and the Relic: Anthropology, Bones, and Bodies in Modern Italy, in Polezzi L., Ross C., (a cura di), In Corpore. Bodies in Post-Unification Italy, Cranbury, Associated UP, pp. 107-126.
  23. Fiasconaro L. (1997), Fossati, Giovanni Antonio Lorenzo, in Dizionario Biografico degli Italiani, Roma, Treccani, vol. 49.
  24. Fumian C. (1995), Il senno delle nazioni. I congressi degli scienziati italiani dell'Ottocento: una prospettiva comparata, in «Meridiana», n. 24, settembre, pp. 95-124.
  25. Genovese A.L. (2016), La tomba del divino Raffaello, Roma, Gangemi Editore.
  26. Pizzato F.A. (2015), Per una storia antropologica della nazione. Mito mediterraneo e costruzione nazionale in Giuseppe Sergi (1880-1919), in «Storia del pensiero politico», n. 1, pp. 25-51.
  27. Pogliano (1982), Localizzazione delle facoltà e quantificazione: frenologia e statistica medico-psichiatrica, in De Bernardi A., (a cura di), Follia psichiatria e società. Istituzioni manicomiali, scienza psichiatrica e classi sociali nell'Italia moderna e contemporanea, Milano, Franco Angeli, pp. 384-401.
  28. Id. (1986), Il cranio e il corpo, in Barsanti G. et al., (a cura di), Misura d’uomo. Strumenti, teorie e pratiche dell’antropometria e della psicologia sperimentale tra ‘800 e ‘900, Firenze, Istituto e Museo di Storia della Scienza, pp. 51-76.
  29. Id. (1989), Vincenzo Malacarne «geografo del cerebro», in Ferro F.M., (a cura di), Passioni della mente e della storia, Milano, Vita e Pensiero pp. 157-169.
  30. Porret M. (2010), La preuve du corps, in Id., (a cura di), La médecine légale entre doctrines et pratiques, in «Revue d’Histoire des Sciences Humaines », n. 22, f. 1, pp. 37-60.
  31. Quigley C. (2001), Skulls and Skeletons: Human Bone Collections and Accumulations, Jefferson-London, McFarland.
  32. Redondi P. (1980), Cultura e scienza dall'illuminismo al positivismo, in Micheli G., (a cura di), Storia d’Italia. Annali 3. Scienza e tecnica nella cultura e nella società dal Rinascimento a oggi, Torino, pp. 679-811.
  33. Renneville M. (2000), Le langage des crânes. Une histoire de la phrénologie, Paris, Institut d'édition Sanofi-Synthélabo.
  34. Teodonino M. (2004), “Sor Carlo mio”. Giuseppe Gioachino Belli e Carlo Maggiorani, in Canonici C., Monsagrati G., (a cura di), Carlo Maggiorani. Politica e medicina nel Risorgimento, Roma, Gangemi Editore, pp. 65-97.
  35. Venturini G. (2015), La follia dell’uomo di genio: il calco del cranio di Alessandro Volta, in Montaldo S., (a cura di), Il Museo di Antropologia criminale Cesare Lombroso dell’Università di Torino, Cinisello Balsamo, Silvana Editoriale, pp. 179-182.
  36. Villa R. (1985), Il deviante e i suoi segni. Lombroso e la nascita dell'antropologia criminale, Milano, Franco Angeli.
  37. Id. (1989), «Una fortuna impossibile: nota sulla frenologia in Italia», in Ferro F.M., (a cura di), Passioni della mente e della storia. Protagonisti, teorie e vicende della psichiatria italiana tra '800 e '900, Milano, Vita e Pensiero, pp. 171-180.
  38. Vimont J.C. (2009), Phrénologie à Rouen, les moulages du musée Flaubert d'histoire de la médecine, in «Criminocorpus», testo disponibile al sito: http://criminocorpus.hypotheses.org/4330.
  39. Ortoleva P. (1995), Vite geniali: sulle biografe aneddotiche degli inventori, in La Vergata A., (a cura di), Le biografie scientifiche, in «Intersezioni. Rivista di storia delle idee», a. XV, n. 1, aprile, pp. 41-61.
  40. Nerlich F. (2012), Raffaels heilige Reliquie. Überlegungen zu einem kunsthistorischen Ereignis, in Hess G., Agazzi E., Décultot E., (a cura di), Raffael als Paradigma. Rezeption, Imagination und Kult im 19. Jahrhundert, Berlin-Boston, Walter de Gruyter, pp. 47-81.
  41. Montaldo S. (2016), The Relics of Two 19th-Century Scientists: Carlo Giacomini and Cesare Lombroso, in Beretta M., Conforti M., Mazzarello P., (a cura di), Savants Relics. Brains and Remains of Scientists, Sagamore Beach, Science History Publications, pp. 183-199.
  42. Id. (1955), Medici, Frenologi e Psichiatri del Sec. XIX (da alcune lettere inedite), in «Annali di neuropsichiatria e psicoanalisi», a. II, n. 3, pp. 319-406.
  43. Miraglia B. Jr. (1929), Un grande frenologo italiano Biagio Gioacchino Miraglia, in «Bollettino dell’Istituto storico italiano dell’arte sanitaria», a. IX, n. 6, pp. 217-243.
  44. Meriggi M. (2011), Prove di comunità. Sui congressi preunitari degli scienziati italiani, in Cassata F., Pogliano C., (a cura di), Storia d’Italia. Annali 26: Scienza e cultura dell’Italia unita, Torino, Einaudi, pp. 7-35.
  45. Mengozzi M (2010), Garibaldi taumaturgo. Reliquie laiche e politica nell’Ottocento italiano, Manduria, Lacaita.
  46. Maffiodo B. (1986), La “medicina delle passioni” nel Piemonte ottocentesco (1815-1859), Santena, Fondazione Camillo Cavour.
  47. Macmahon D.M. (2013), Divine Fury. A History of Genius, New York, Basic Books.
  48. Luzzatto S. (2011), La mummia della repubblica. Storia di Mazzini imbalsamato, Torino, Einaudi.
  49. Luttazi S. (2004), Lo Zibaldone di Giuseppe Gioachino Belli. Indici e strumenti di ricerca, Roma, Aracne.
  50. Livi P. (2008), La storia naturale dell’uomo nella Milano dell’Ottocento. Un viaggio attraverso le raccolte del Museo Civico di Storia Naturale, in «Atti della Società italiana di Scienze naturali del Museo civico di Storia naturale in Milano», v. 149, f. II, giugno, pp. 273-292.
  51. Levra U. (1992), Fare gli italiani. Memoria e celebrazione del Risorgimento, Torino, Comitato di Torino dell’Istituto per la storia del Risorgimento italiano.
  52. Le Breton D. (2008), La chair à vif. De la leçon d’anatomie aux greffes d’organes, Paris, Métailié.
  53. Larson F. (2016), Teste mozze. Storie di decapitazioni, reliquie, trofei, souvenirs e crani illustri, Torino, UTET.
  54. Jefferson A. (2015), Genius in France. An idea and its uses, Princeton-Oxford, Princeton University Press.
  55. Irace E. (2003), Itale glorie, Bologna, il Mulino.
  56. Id. (2008), Des cerveaux de génie. Une histoire de la recherche sur les cerveaux d'élite, Paris, Editions de la Maison des sciences de l'homme.
  57. Hagner M. (2003), Skulls, Brains, and Memorial Culture: On Cerebral Biographies of Scientists in the Nineteenth Century, in «Science in Context», v. 16, f. 1, pp. 195-218.
  58. Grauby F. (2001), Le corps de l’artiste: discours médical et representations littéraires de l’artiste au XIXe siècle, Lyon, Presses universitaires de Lyon.
  59. Giacobini G., Cilli C., Malerba G. (2003), Il Museo di Anatomia umana, in Giacobini G., (a cura di), La memoria della scienza. Musei e collezioni dell'Università di Torino, Torino, Fondazione CRT, pp. 143-154.

Simone Baral, in "IL RISORGIMENTO" 2/2017, pp. 5-36, DOI:10.3280/RISO2017-002001

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche