«Se non quando l’Italia sia libera»: the life in red shirt of Achille Mapelli, among patriotism, affective tensions and self-determinaion (1860-1867)

Journal title STORIA IN LOMBARDIA
Author/s Lucia Grazia Coviello
Publishing Year 2016 Issue 2014/2 Language Italian
Pages 21 P. 59-79 File size 110 KB
DOI 10.3280/SIL2014-002003
DOI is like a bar code for intellectual property: to have more infomation click here

Below, you can see the article first page

If you want to buy this article in PDF format, you can do it, following the instructions to buy download credits

Article preview

FrancoAngeli is member of Publishers International Linking Association, Inc (PILA), a not-for-profit association which run the CrossRef service enabling links to and from online scholarly content.

Achille Mapelli (1840-1894) is certainly one of the most influential personalities of Monza during Risorgimento Era. His tenacious activism alongside Garibaldi in 1860, 1862, 1866 and 1867 gives him reputation and public appreciation. This article proposes, using sources from Fondo Mapelli (Biblioteca civica di Monza), to observe how a personal experience "in red shirt" and the affective life could cohabit. The aim is to show how many difficulties, in his relationship with family, friends and fiancée, Achille Mapelli had in choosing to join his General and follow his ideals

Keywords: Achille Mapelli, Monza, Risorgimento, Garibaldi, red shirt, affective tensions

  1. Comune di Monza, a cura di (2011), Monza racconta 1848-1861. Storia e volti del Risorgimento monzese, Cologno Monzese, Silvia Editrice.
  2. D’Amelia M. (2005), La mamma, Bologna, il Mulino.
  3. De Giacomi F., Galbiati E., a cura di (2002), Monza: la sua storia, Monza, Associazione Pro Monza.
  4. Diligenti E., Pozzi A. (1980), La Brianza in un secolo di storia d’Italia (1848-1945), Milano, Teti.
  5. Ginsborg P.(2007), Romanticismo e Risorgimento: l’io, l’amore e la nazione, in Banti
  6. A.M., Ginsborg P., a cura di, Storia d’Italia, Annali 22, Il Risorgimento, Torino, Einaudi, pp. 5-68.
  7. Isastia A.M. (2008), La guerra dei volontari. Ruolo politico e dimensione militare, in Isnenghi M., Cecchinato E., a cura di, Gli italiani in guerra. Conflitti, identità, memorie. Vol. 1. Fare l’Italia: unità e disunità nel Risorgimento, Torino, Utet, pp.
  8. 172-178. Isnenghi M. (2007), Garibaldi fu ferito. Storia e mito di un rivoluzionario disciplinato, Roma, Donzelli.
  9. Jean C. (1982), Garibaldi e il volontariato italiano nel Risorgimento, in «Rassegna storica del Risorgimento», 4, pp. 399-419.
  10. Levi D’Ancona L. (2007), Padri e figli nel Risorgimento, in Banti A.M., Ginsborg P., a cura di, Storia d’Italia, Annali 22, Il Risorgimento, Torino, Einaudi, pp. 153-182.
  11. Maldini Chiarito D. (2010), Le amicizie civili: solidarietà, fraternità, amor patrio, in Scaramuzza E., a cura di, Politica e amicizia. Relazioni, conflitti e differenze di genere (1860-1915), Milano, FrancoAngeli, pp. 21-39.
  12. Maspero V. (2007), Storia di Monza. Monza, Vittone Editore.
  13. Modorati L. (1925), Cronistoria della città di Monza dall’origine fino al 1900, Monza, Tipografia sociale monzese.
  14. Mosse G. (1996), The image of man. The creation of modern masculinity, New York-Oxford, Oxford University Press (trad. it. L’immagine dell’uomo. Lo stereotipo maschile nell’epoca moderna, Torino, Einaudi, 1997).
  15. Ottolini V. (1887), La rivoluzione lombarda del 1848 e 1849: storia, Milano, Hoepli.
  16. Patriarca S. (2005), Indolence and regeneration: tropes and tensions of Risorgimento patriotism, in «American historical review», 2, pp. 380-408, DOI: 10.1086/ahr/110.2.295
  17. Picozzi A. (1882), Garibaldi e Medici. Episodio storico della guerra italo-austriaca del 1848, Milano, Stabilimento G. Civelli.
  18. Reale Commissione, a cura di (1932), Le memorie di Garibaldi: nella redazione definitiva del 1872, Bologna, Cappelli editore.
  19. Riall L. (2004), Which Italy? Italian culture and the problem of politics, in «Journal of contemporary history», 3, pp. 437-446, DOI: 10.1177/0022009404044449
  20. Id. (2007a), Eroi maschili, virilità e forme della guerra, in Banti A.M., Ginsborg P., a cura di, Storia d’Italia, Annali 22, Il Risorgimento, Torino, Einaudi, pp. 253-288.
  21. Id. (2007b), Garibaldi. Invention of a Hero, New Haven-London, Yale University Press (trad. it. Garibaldi. L’invenzione di un eroe, Roma-Bari, Laterza).
  22. Riva G. (1901), Ricordi Monzesi del 1848 e del 1849, Milano, Stabilimento tipografico Golio.
  23. Rotary Club Monza, a cura di (1965). Achille Mapelli: uno dei Mille, Monza, 10 febbraio.
  24. Russo A. (2006), «Nel desiderio delle tue care nuove». Scritture private e relazioni di genere nell’Ottocento risorgimentale, Milano, FrancoAngeli.
  25. Sodini E. (2010), Le carte di Felicita Bevilacqua. Famiglia, nazione e patriottismo al femminile in un archivio privato (1822-1899), Verona, Cierre.
  26. Sorba C. (2001), Teatri. L’Italia del melodramma nell’età del Risorgimento, Bologna, il Mulino.
  27. Venturi F. (1973), L’Italia fuori dall’Italia, in Romano R., Vivanti C., coordinato da, Storia d’Italia, Vol. 3, Dal primo Settecento all’Unità, Torino, Einaudi, pp. 986-1481.
  28. Chichi G. (2008), Le strade di Monza, Missaglia, Greenprinting.
  29. Cecchinato E., Isnenghi M. (2007), La nazione volontaria, in Banti A.M., Ginsborg P., a cura di, Storia d’Italia, Annali 22, Il Risorgimento, Torino, Einaudi, pp. 697-720.
  30. M., Cecchinato E., a cura di, Gli italiani in guerra. Conflitti, identità, memorie. I. Fare l’Italia: unità e disunità nel Risorgimento, Torino, Utet, pp. 560-578.
  31. Id. (2008), Il regno delle camicie rosse. L’impresa garibaldina del 1860, in Isnenghi
  32. Cecchinato E. (2007), Camicie rosse. I Garibaldini dall’Unità alla grande guerra, Roma-Bari, Laterza.
  33. Cavina M. (1995), Il potere del padre, Milano, A. Giuffré.
  34. Brianzoli (1960), Brianzoli con i Mille: da Quarto al Volturno, Erba, Edizioni del Lucinium.
  35. A.M., Ginsborg P., a cura di, Storia d’Italia, Annali 22, Il Risorgimento, Torino, Einaudi, pp. 127-152.
  36. Bonsanti M. (2007), Amore familiare, amore romantico e amor di patria, in Banti
  37. Bonomi D., a cura di (1979), Storia di Monza e della Brianza. Vol. 2, Milano, Il Polifilo.
  38. Bollati G. (1996), L’italiano. Il carattere nazionale come storia e come invenzione, Torino, Einaudi.
  39. Betri M.L., Maldini Chiarito D., a cura di (2000), Dolce dono graditissimo: la lettera privata dal Settecento al Novecento, Milano, FrancoAngeli.
  40. Beltrani L., a cura di (1998), Achille Mapelli: storia e lettere di un garibaldino, Monza, ed. Monza IX scuola media statale di via Monte Amiata.
  41. Belardelli G., Cafagna L., Galli della Loggia E. e Sabbatucci G., a cura di (1999), Miti e storia dell’Italia unita, Bologna, il Mulino.
  42. Barbagli M., Kertzer D.I., a cura di (2003), Storia della famiglia in Europa. Vol. 2. Il lungo Ottocento, Roma-Bari, Laterza.
  43. Barbagli M. (1984), Sotto lo stesso tetto. Mutamenti della famiglia in Italia dal XV al XX secolo, Bologna, il Mulino.
  44. Baraggia G. (1968), Monza: rango di città: 1816-1966: sguardo cronistorico, religioso, civile, artistico, culturale degli avvenimenti più importanti, Monza, Monza Modernografica.
  45. Banti A.M., Mondini M. (2002), Da Novara a Custoza: culture militari e discorso nazionale tra Risorgimento e Unità, in Barberis W., a cura di, Storia d’Italia, Annali 18, Guerra e Pace, Torino, Einaudi, pp. 417-462.
  46. Id. (2011), Sublime madre nostra. La nazione italiana dal Risorgimento al fascismo, Roma-Bari, Laterza.
  47. Banti A.M. (2000), La nazione del Risorgimento. Parentela, santità e onore alle origini dell’Italia unita, Torino, Einaudi.
  48. Associazione nazionale combattenti di Monza, a cura di (1926), Onoranze a Carlo e Pietro Rivolta fucilati da l’Austria nel 1848,Monza, Arti Grafiche Monza.
  49. Asor Rosa A. (2002), L’epopea tragica di un popolo non guerriero, in Barberis W., a cura di, Storia d’Italia. Annali 18. Guerra e Pace, Torino, Einaudi, pp. 841-918.
  50. Ariès P., Duby G., a cura di (1987), Histoire de la vie privée. Tome 4. De la Révolution à la Grande Guerre, Paris, Seuil (trad. it., La vita privata. Vol.4. L’Ottocento, Roma-Bari, Laterza, 1988).
  51. Alberton A.M. (2011), Perché partire? La scelta di indossare la camicia rossa: percorsi in area veneta (1859-1866), in «Società e storia», 5, pp. 68-103. DOI: 10.3280/SS2011-001003

Lucia Grazia Coviello, «Se non quando l’italia sia libera»: il percorso in camicia rossa di Achille Mapelli, tra amor di patria, tensioni affettive e affermazione di sé (1860-1867) in "STORIA IN LOMBARDIA" 2/2014, pp 59-79, DOI: 10.3280/SIL2014-002003