STUDI JUNGHIANI


Peer Reviewed Journal



Proporre un articolo
STUDI JUNGHIANI
Rivista semestrale dell’Associazione Italiana di Psicologia Analitica. Nuova edizione Open Access
2 fascicoli all'anno , ISSN 1828-5147 , ISSNe 1971-8411

Articoli scaricabili gratuitamente

Articoli della rivista disponibili in modalità "Open Access". Clicca qui


Rivista semestrale dell’Associazione italiana di Psicologia Analitica
Nata ufficialmente nel 1995, ha lo scopo di favorire l’approfondimento e il confronto fra i diversi orientamenti e i molteplici interessi teorici e clinici in ambito associativo e in generale fra gli studiosi di psicologia analitica sia italiani che stranieri, nonché l’apertura a contributi di un pubblico più ampio di psicoanalisti, psicoterapeuti e ricercatori interessati alla psicologia del profondo e al pensiero di C. G. Jung.
In particolare, il progetto della rivista è quello di essere all’avanguardia nella diffusione del pensiero junghiano, sia sul piano culturale che applicativo, specialmente nell’informazione sulla ricerca che si svolge in tutti quei settori che approfondiscono le aree specifiche della teoria junghiana: l’area storico-epistemologica, riguardante il confronto della psicologia analitica con la psichiatria, con la filosofia e la storia delle idee; l’area archetipica con riferimento all’antropologia, alla mitologia e alle differenti forme dell’esperienza religiosa; l’area clinico istituzionale, relativa all’intervento sia individuale che di gruppo, alla psicopatologia, alla psicoterapia nelle istituzioni e alle tecniche dell’immaginazione attiva e del gioco della sabbia.

Direttore:Alessandra De Coro Comitato Direttivo: Alessandra De Coro (presidente), Antonio de Rienzo, Monica Luci (coordinatrice del CdR), Barbara Parmeggiani, Roberto Salati Comitato di Redazione: Renata De Giorgio, Valentino Franchitti, Marina Gallozzi, Monica Luci (coordinatrice), Gerardina Papa, Emanuela Pasquarelli, Giuseppe Pizzolante, Maria Rita Porfiri, Massimiliano Scarpelli, Mauela Tartari, Carla Tognaccini, Editing: Paola Cascino Koch

Per contattare la redazione: E-mail redazionale: info@aipa.info Indirizzo sito web Aipa: http://www.aipa.info

La Rivista utilizza una procedura di referaggio doppiamente cieco (double blind peer review process), i revisori sono scelti in base alla specifica competenza. L’articolo verrà inviato in forma anonima per evitare possibili influenze dovute al nome dell’autore. La redazione può decidere di non sottoporre ad alcun referee l’articolo perché giudicato non pertinente o non rigoroso né rispondente a standard scientifici adeguati. I giudizi dei referee saranno inviati all’autore anche in caso di risposta negativa.

FrancoAngeli è consapevole dell’importanza - per accrescere visibilità e impatto delle proprie pubblicazioni - di assicurare la conservazione nel tempo dei contenuti digitali. A tal fine siamo membri delle due associazioni internazionali di editori e biblioteche - Clockss e Portico - nate per garantire la conservazione delle pubblicazioni accademiche elettroniche e l’accesso futuro nel caso in cui venissero a mancare le condizioni per accedere al contenuto tramite altre forme.

Sono repository certificati che offrono agli autori e alle biblioteche anche la garanzia dell’aggiornamento tecnologico e di formati per permettere di fruire in perpetuo e nel modo più completo possibile dei full text.

Per saperne di più: Home - CLOCKSS; Publishers – Portico.

La circolazione della rivista mira a valorizzarne l’impatto presso un pubblico di psichiatri, psicoterapeuti e operatori della salute mentale.





Fascicolo 50/2019 


Toshio Kawai, The consequence of traditional understanding of psyche and nature for the environmental and psychological problems
Angelo Picerno, Il pagamento e la valenza simbolica del denaro nella pratica analitica
Riccardo Gramantier, Carl Gustav Jung e la Veggente di Prevorst
Vivienne Meli , Silvia Romano, Desertificazione psichica e trasformazione: psicoterapia, arte e immagini con un gruppo di donne rifugiate e vittime di tratta
Emanuela Pasquarelli, Psiche e ambiente. La prospettiva junghiana a confronto con una realtà in profonda trasformazione
Gabriella Caccamo , Fabrizia Termini, Il gruppo clinico formativo nell’esperienza della sede milanese dell’AIPA: Jung e Balint una coniunctio possibile
Renata De Giorgio, Lucio Fontana: un artista che sarebbe piaciuto a Jung?
Marina Gallozzi, Anna Bruno, Assunta Maglione, Greta Neri, Il gruppo al lavoro: narrazioni, sguardi divergenti, altri setting
Maria Rita Porfiri, Proposte di libri, 2019
Giuseppe Pizzolante, Recensioni


Fascicolo 49/2019 


Comitato di Redazione, Editoriale
Piergiacomo Migliorati, C.G. Jung, oggi
Monica Luci, La disintegrazione del sé e la rigenerazione della "pelle psichica" nella terapia dei rifugiati traumatizzati
Fabrizio Alfani, La ricerca empirica in psicoanalisi e psicoterapia analitica. Paradossi e provocazioni
Luisa Accati, Figli invidiosi della madre. Osservando alcune immagini fra medioevo ed età moderna
Simona Massa Ope, "Riflessi d'anima nello spirito del fiume". Frammenti di un discorso etico tra l'Io e il Sé in una situazione di coercizione della libertà
Andrew Samuels, Note sulla Lettera Aperta "Jung e gli africani"
Emanuela Pasquarelli, Psicologia analitica e diritti umani
Chiara Tozzi, Le emanazioni oscure della psiche. Ombre e bagliori nel Libro Rosso di Jung, nelle fiabe, nei film e nella psiche individuale e collettiva
Antonio de Rienzo, Patrizia Michelis, Clementina Pavoni, Chiara Tozzi, In ricordo di...
Simona Massa Ope, "Reflections of the Soul in the Spirit of the River". Fragments of an ethical discourse between the Ego and the Self in a context of restricted freedom
Chiara Tozzi, Le emanazioni oscure della psiche (The dark emanations from the psyche)


Sommari delle annate

2019