Lungo le sponde dell'Adriatico. Flussi migratori e percorsi d'integrazione
Autori e curatori
Contributi
Lucrezia Andria, Nicola Barban, Benedetta Castiglioni, Eralba Cela, Giampiero Dalla Zuanna, Alessia De Nardi, Luigi Di Comite, Elvio Mattioli, Gabriele Morettini, Renato Novelli, Francesco Orazi, Annalinda Pasquali, Anna Paterno, Madlina Puka, Giuseppe Ricciardo Lamonica, Tania Rossetto, Barbara Zagaglia
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 288,      1a edizione  2008   (Codice editore 1144.1.5)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 29,00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856806915

In breve
Il tema dei flussi migratori, e dell’inserimento dei migranti, nell’area adriatica: il volume prende in considerazione la nascita delle comunità arabesche in Italia, l’emigrazione albanese tra Grecia e Italia, le migrazioni internazionali in Serbia alla fine del XX secolo, e propone un’analisi delle determinanti dei flussi migratori tra le regioni adriatiche italiane, nonché un’analisi dell’esperienza italiana di migrazione interna tra il 1995 e il 2004.
Presentazione del volume

Per secoli le migrazioni hanno rappresentato, per l'area adriatica, un importante veicolo di comunicazione. Soltanto per un accidente della storia, per quasi mezzo secolo, le due sponde sono rimaste divise, ma con il crollo del muro di Berlino si sono riavvicinate, rimettendo in moto una mobilità territoriale che ha sempre assunto, non solo in quest'area, particolare rilievo nelle fasi di passaggio.
Il volume, prodotto nel quadro del progetto INTERREG IIIA "SIOI (Social Integration of Immigrants)", fornisce, nella prima parte, una lettura della dinamica dei flussi migratori nell'area adriatica.
Il punto di partenza è costituito dalle migrazioni albanesi, analizzate in due momenti storici molto lontani: da un lato i flussi odierni, messi in moto dalla fine del regime comunista e rivolti in prevalenza verso la Grecia e l'Italia, dall'altro i flussi del XV e XVI secolo verso l'Italia meridionale.
L'attenzione viene poi concentrata sugli spostamenti di persone che si sono verificati, a partire dai primi anni '90, nei e tra i paesi dell'ex RFSY, ponendo particolare attenzione alla Serbia.
Negli ultimi due saggi della prima parte l'attenzione viene spostata sulla fascia adriatica italiana, analizzando la dinamica dei flussi nelle regioni e tra le regioni, evidenziando la ripresa delle migrazioni sud-nord.
Nella seconda parte vengono affrontati tre temi connessi all'inserimento dei migranti, con il prevalente utilizzo di dati ottenuti da indagini dirette. L'integrazione economica viene analizzata facendo specifico riferimento alle rimesse e agli investimenti degli albanesi intervistati nelle Marche e delle famiglie rimaste in Albania; lo studio dell'integrazione sociale e culturale dei figli degli immigrati viene affrontato facendo riferimento ai problemi connessi al loro inserimento scolastico. Il volume si chiude con un saggio sui Rom, immigrati in Italia in gran parte da paesi adriatico-balcanici e in epoche molto diverse.

Eros Moretti è professore ordinario presso l'Università Politecnica delle Marche, dove insegna Demografia e Demografia economica, e dirige il Centro Interdipartimentale di Ricerca sull'Adriatico e i Balcani (CIRAB). I suoi interessi di ricerca riguardano in prevalenza la demografia regionale, con particolare attenzione alla regione mediterranea, le migrazioni internazionali, la presenza straniera in Italia e nelle Marche.

Indice


Eros Moretti, Introduzione
Parte I. I flussi migratori nell'area adriatica
Gabriele Morettini, Una riflessione sulla nascita delle comunità arbëreshë
Luigi Di Comite, Lucrezia Andria, L'emigrazione albanese tra Grecia ed Italia
Anna Paterno, Le migrazioni internazionali in Serbia alla fine del XX secolo: una lettura delle informazioni disponibili
Elvio Mattioli, Giuseppe Ricciardo Lamonica, Analisi delle migrazioni interne alla luce del modello Mover Stayer. L'esperienza italiana 1995-2004
Giuseppe Ricciardo Lamonica, Barbara Zagaglia, I flussi migratori delle regioni adriatiche: interazioni e determinanti
Parte II. L'inserimento dei migranti in Italia
Nicola Barban, Giampiero Dalla Zuanna, I figli degli stranieri in Italia fra disuguaglianze vecchie e nuove. Primi risultati della seconda wave dell'indagine panel ITAGEN2
Benedetta Castiglioni, Alessia De Nardi, Tania Rossetto, Il paesaggio come mediatore culturale: il luogo di vita nelle percezioni e nelle attese dei giovani immigrati
Eralba Cela, Gli immigrati albanesi nelle Marche: caratteristiche, determinanti e modalità di impiego delle rimesse
Renato Novelli, Francesco Orazi, Madlina Puka, Le rimesse nella regione di Vlora. Storia e ruolo nell'economia locale: i cambiamenti dal 1990 al 2007
Annalinda Pasquali, I Rom, Sinti e Camminanti nelle regioni adriatiche italiane tra migrazione, stanzialità e integrazione: una ricerca in fieri
Bibliografia
Gli autori.