Lean Organisation for Excellence. Hoshin Kanri, Value Stream Accounting, Lean Metrics, strumenti Toyota Production System e Lean Agile Scrum
Autori e curatori
Livello
Testi per professional. Testi advanced per professional
Dati
pp. 212,   1a ristampa 2018,    2a edizione, nuova edizione  2016   (Codice editore 100.741)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 24,00
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 16,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 16,99
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Questo volume rappresenta la “voce” di quelle aziende (sia manifatturiere, sia della pubblica amministrazione) che sono riuscite a implementare la Lean Organisation, producendo risultati misurabili a livello di conto economico e di soddisfazione clienti. Uno dei pochi testi che, in maniera operativa, tramite continui esempi e applicazioni concrete, può insegnare alle organizzazioni italiane come iniziare questo percorso verso l’eccellenza.
Presentazione del volume

Lean Organisation for Excellence è un testo che nasce da una ricerca internazionale all'interno delle organizzazioni europee per quanto riguarda l'applicazione degli strumenti Lean. Il testo analizza le cosiddette organizzazioni eccellenti, sia manifatturiere, sia della pubblica amministrazione, che da anni, se non decenni, si confrontano con successo con i principi Lean. L'importazione del modello Toyota in Europa ha portato a distorsioni pagate a volte con insuccessi da parte delle aziende che hanno cercato l'applicazione della Lean.
Questo volume rappresenta la "voce"di quelle aziende che sono riuscite a implementare la Lean Organisation, producendo risultati misurabili a livello di conto economico e di soddisfazione clienti. Queste organizzazioni, analizzate e studiate da vicino, insegnano che il percorso nasce da una pianificazione strategica tramite gli strumenti Hoshin Kanri, dall'utilizzo della Value Stream Mapping e dal massimo coinvolgimento del personale tramite Workshop Kaizen.
Completa il testo la trattazione dei classici strumenti di derivazione Toyota Production System quali le 5S, il Kanban, celle ad U, Heijunka, SMED e TPM. Il testo tratta, inoltre, in maniera innovativa gli aspetti di Lean Metrics, ovvero degli indicatori chiave di misura delle performance e di Lean Accounting con collegamento all'Activity Based Costing.
Chiudono il testo due specifici capitoli, uno legato alla Lean Office per i processi di servizio, che introduce, fra i primi in Europa, la tecnica di mappatura Makigami. Il secondo introduce, invece, gli strumenti Lean Agile per il Design Management quali lo Scrum ed il Kanban.
In definitiva Lean Organisation è uno dei pochi testi che, in maniera operativa, tramite continui esempi e applicazioni concrete, può insegnare alle organizzazioni italiane come iniziare questo percorso verso l'eccellenza raggiungendo risultati visibili nei bilanci nell'arco di poco tempo.

Andrea Chiarini
, laureato in Ingegneria Elettronica e Master in Direzione Aziendale presso l'Università degli Studi di Bologna, MA e PhD presso la Sheffield Hallam University UK, opera da anni come consulente e formatore sui temi del Total Quality Management, Lean Manufacturing e Six Sigma nell'ambito della società Chiarini & Associati, nella quale riveste il ruolo di Presidente e responsabile Marketing & Sviluppo. È inoltre docente presso l'Università di Ferrara di corsi relativi all'Operations Management e senior member dell'American Society for Quality. È autore di numerosi articoli internazionali di ricerca e per FrancoAngeli di La conduzione degli audit. Ricerche e percorsi di audit sui sistemi di gestione qualità, ambiente, sicurezza, etico-sociale e sui modelli organizzativi previsti dal D.Lgs 231 (2016) e di Strumenti statistici avanzati per la gestione della qualità. Affidabilità, FMEA, FTA, SPC, DOE (con Marco Vicenza, 2004).

Indice
Prefazione
Dalla produzione di massa al Lean Six Sigma
(C'era una volta la produzione di massa; Il modello organizzativo e produttivo della produzione di massa; La nascita del Toyota Production System; Il declino inesorabile della produzione di massa; La ripresa degli Stati Uniti degli anni '80-'90 e la conclamazione del Lean Thinking; Il modello americano del Six Sigma; Lean Six Sigma; La necessità di applicazione di sistemi per l'eccellenza; Riferimenti bibliografici)
I Sette sprechi della Lean Organisation
(Generalità; Il valore aggiunto e lo spreco; Classificare le voci di spreco; Le tre MU; Le 4M; Le 7 rilevanti perdite o sprechi originarie Toyota; La produzione in eccesso; L'eccesso di scorte; Movimentazioni, trasporti non necessari; Difettosità-disservizi; Le perdite nel processo; Movimentazioni umane; Tempi morti; La rimozione degli sprechi; Riferimenti bibliografici)
La Value Stream Mapping per visualizzare il valore aggiunto
(Generalità; Gestire la Value Stream per la Lean Organisation; La compilazione delle VSM del Current state; Future state map; La mappatura a livello processo; Riferimenti bibliografici)
La pianificazione strategica Hoshin Kanri
(Generalità; Lean, primo monito per non sbagliare approccio; Riferimenti bibliografici)
I Workshop Kaizen e la loro conduzione
(Generalità; L'introduzione dei Workshop Kaizen Lean; La programmazione e preparazione dell'evento; La scelta del team leader e dei componenti del team; La conduzione del Workshop; La raccolta dati; L'analisi dei dati raccolti nell'area e l'implementazione delle soluzioni; Controllo, presentazione dei risultati del Workshop e celebrazione del team; Riferimenti bibliografici)
I principali strumenti della Lean Organisation: 5S, Kanban, Cellular Manufacturing, SMED e TPM
(Generalità; Pull versus Push; 5S - Ordine e pulizia, il primo passo per l'introduzione del Visual Management; Seiri; Seiton; Seiso; Seiketsu; Shitsuke; Il sistema Kanban; Tipologie di Kanban e modalità di applicazione; Kanban produzione (o di ordine di produzione); Kanban di segnale o a triangolo; Il calcolo del numero di kanban; Principio di funzionamento del kanban; L'utilizzo del "Milk-Run"; Bilanciare il processo; Produzione a celle e one-piece-flow; Gli step della progettazione del processo per celle; L'analisi P-Q; Heijunka Board; Quick Changeover e SMED; Le 4 fasi dello SMED; Individuazione dei set-up interni ed esterni e fase preparatoria; La conversione dei set-up da interni ad esterni; Il miglioramento delle attività di set-up interno ed esterno; TPM - Total Productive Maintenance; La campagna operativa del TPM, il primo passo le 5S; La manutenzione autonoma da parte degli operatori; La manutenzione preventiva programmata; Riferimenti bibliografici; Caso di gestione di un Workshop Kaizen in Ducati)
Lean Metric, Lean Accounting e Value Stream Accounting
(Generalità; La definizione di KPIs per la Lean, Lean Metric; La misura delle performance della cella/processo, misurare dal basso verso l'alto; L'OEE e le 6 grosse perdite sugli impianti; Altri indicatori chiave della cella/processo; Gli indicatori della Lean Organisation a livello di Value Stream e strategico; Lean Accounting e Value Stream Accounting; Lean Accounting e Value Stream Accounting; Value Stream Accounting; Riferimenti bibliografici)
Lean Office
(Generalità; Cos'è Lean Office; Gli sprechi nell'ambito dei processi transazionali; La mappatura del flusso del servizio e l'individuazione degli sprechi; Gli indicatori e metriche per la Lean Office; Riferimenti bibliografici)
Lean-Agile per il Design Management
(Generalità; Lean Lean Engineering e Design For Six Sigma; Scrum e progettazione Agile; Il kanban per il design; Riferimenti bibliografici).


Management

Finanza. Amministrazione. Controllo

Marketing. Pubblicità. Comunicazione. Vendite

Produzione. Logistica. Qualità.

Risorse umane

Banca, credito e assicurazioni

Commercio e turismo

Pubblicazioni in Open Access


Pubblicità