Transiti e approdi. Studi e ricerche sull'universo migratorio nel Salento
Autori e curatori
Contributi
Rossana De Luca, Maria Beatrice Leone, Katia Lotteria, Ilenia Mele, Maria Rosaria Panareo, Melissa Perrone, Roberto Sacco, Manuela Tritto
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 272,      1a edizione  2007   (Codice editore 1144.35)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 22,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846482945

In breve
Il volume, attraverso ricerche condotte dall’Osservatorio Provinciale sull’Immigrazione (OPI) di Lecce, analizza, la situazione immigratoria in Italia e nel Salento. Immigrazione in Puglia non è solo clandestinità, ma soprattutto un normale fenomeno sociale bisognoso di politiche adeguate e non di Centri di permanenza temporanea, presentati – con il contributo determinante dei media – come Centri d’accoglienza. Le indagini sono state condotte con il metodo della ricerca-azione: conoscere per modificare il reale sociale. Ciò presuppone una partecipazione attiva e un confronto con il territorio, per sollecitare interventi sociali in risposta ai problemi emersi. Luigi Perrone è docente di Sociologia delle migrazioni e delle culture all’Università del Salento.
Presentazione del volume

Il volume, attraverso alcune ricerche condotte dall'Osservatorio Provinciale sull'Immigrazione (OPI) di Lecce, analizza, nel suo complesso, la situazione immigratoria in Italia e nel Salento
In Puglia spesso si parla solo di "emergenza" e di "sbarchi clandestini", mentre migliaia di cittadini stranieri stabili sul territorio da un quarto di secolo rimangono privi di ogni attenzione. Si capiscono quindi le difficoltà di presentare il problema immigratorio per quello che è in realtà: un normale fenomeno sociale bisognoso di politiche adeguate e non di Centri di permanenza temporanea, presentati - con il contributo determinante dei media - come Centri d'accoglienza.
L'OPI si è trovato, in solitudine, a contrastare le politiche di un'emergenza inventata, che ha lacerato il tessuto sociale ed arricchito i locali "imprenditori della solidarietà".
Le indagini sono state condotte con il metodo della ricerca-azione: conoscere per modificare il reale sociale. Ciò presuppone una partecipazione attiva e un confronto con il territorio, per sollecitare interventi sociali in risposta ai problemi emersi.
Per i ricercatori dell'OPI essere nelle strade, nelle abitazioni e in tutti i luoghi praticati dai migranti è uno stile di vita, un modo d'essere, una cultura prima che una metodologia di ricerca. Significa fare ricerca con e tra i migranti, vivere con loro e partecipare i loro problemi.

Luigi Perrone è docente di Sociologia delle migrazioni e delle culture presso l'Università degli Studi del Salento. Coordina l'Osservatorio Provinciale sull'Immigrazione (OPI) di Lecce e il Dottorato di ricerca in Sociologia delle migrazioni e delle culture. Collabora con riviste italiane e straniere. Tra le sue ultime pubblicazioni: Da straniero a clandestino. Lo straniero nel pensiero sociologico occidentale (Liguori, 2005); Porte chiuse. Culture e tradizioni africane nelle storie di vita degli immigrati (Liguori, 2003).

Indice


Luigi Perrone, Introduzione
Luigi Perrone, Il Salento plurale e interculturale: immigrazioni e mutamenti sociali
(Le migrazioni moderne; Migrazioni e aree geo-politiche; Le migrazioni e l'Europa; Dalle "Politiche di stop" al "modello Mediterraneo"; Il ruolo dei lavoratori inferiorizzati; Migrazioni e "sovrappopolazione relativa"; L'Italia e le migrazioni internazionali; Lo stereotipo dell'invasione; Media e migrazioni; Binomi abusivi e costruzione mediatica del migrante criminale; Normativa e immigrazione; Sulla condizione di rifugiato in Italia; Il Salento e le migrazioni; La costruzione del migrante criminale; La Caritas nella dinamica allocativa: città capoluogo e provincia; La città e la questione abitativa; Gli insediamenti delle comunità immigrate; Associazionismo, volontariato e "imprenditori della misericordia"
Katia Lotteria, Melissa Perrone, Migranti e lavoro agricolo: la raccolta delle angurie nel Salento
(Premessa; Antecedenti dell'indagine; Dall'osservazione partecipante alla "ricerca-azione": annotazioni sulla metodologia di ricerca; Diario di un'indagine; Conclusioni; L'esperienza di ricerca negli appunti dei ricercatori
Rossana De Luca, Maria Rosaria Panareo, Roberto Sacco, Rom xoraxanè, strategie di adattamento di una comunità zingara dalla Jugoslavia al salento
(Premessa; Metodologia; I rom xoraxanè a Lecce; Politiche di accoglienza e campi sosta; Le attività economiche; La scolarizzazione dei bambini; Tra precarietà e dinamicità; Un "altro" sguardo sul campo: sintesi dell'osservazione qualitativa)
Rossana De Luca, Maria Rosaria Panareo, Scolarizzazione e grado di adattamento dei minori rom
(Premessa; Metodologia della ricerca; Il trend delle iscrizioni dei minori rom nelle scuole leccesi; Analisi comparata della griglia d'osservazione e dei focus group; Analisi del questionario insegnanti; Sintesi dell'osservazione effettuata presso le scuole materne (3° e 4° circolo); Sintesi dell'osservazione effettuata presso le scuole elementari (3° e 4° circolo); Sintesi dell'osservazione effettuata presso la scuola media "A. Galateo"; Analisi delle interviste ai minori rom; Conclusioni)
Ilenia Mele, I modelli culturali degli studenti salentini. Adolescenti e formazione del pregiudizio razzista
(Premessa; Primi approcci alla ricerca; Situazione economico-sociale; Gli studenti; Docenti; Genitori; Un tentativo di sintesi)
Maria Beatrice Leone, L'associazionismo dei migranti e di sostegno: tendenze e nodi critici
(I primi anni di mobilitazione; L'indagine, le coordinate metodologiche; Risultati dell'indagine: le associazioni di migranti; I risultati dell'indagine: le organizzazioni autoctone che operano a favore degli immigrati; Conclusioni)
Manuela Tritto, Cittadinanza sociale: spazi, limiti e prospettive
(Premessa; Struttura e metodologia della ricerca; La ricerca; Conclusioni)
Bibliografia
Gli autori.