Scienza economica e umanesimo positivo. Claudio Napoleoni e la critica della ragione economica
Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 288,      1a edizione  2006   (Codice editore 1820.130)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 36,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846474513

Utili Link
Il Manifesto Intervista a Duccio Cavalieri… Vedi...
Presentazione del volume

Questo volume sul pensiero economico e filosofico di Claudio Napoleoni (1924-1988), insigne studioso di scienze sociali e uomo politico di sinistra, vuole essere un invito a ripensare radicalmente il sistema dei valori e dei fini dell'economia di mercato. La sua lettura può costituire un incentivo a riconsiderare vecchi temi di studio sempre attuali, anche se oggi poco coltivati, e a immaginare nuovi modi per conciliare la libertà economica con la giustizia sociale.
In un'epoca che ha visto il definitivo trionfo della tecnologia, ma anche la mercificazione globale, lo spreco istituzionalizzato e tante silenziose morti per fame, che non fanno più notizia, il discorso dell'autore si ispira a un'etica di responsabilità sociale e di solidarietà umana, capace di guardare oltre la dimensione puramente economica dei problemi affrontati.
In questo libro, in una prospettiva critica aperta al pluralismo teorico e metodologico, vengono trattati vari temi di fondo, di carattere interdisciplinare, cari a Napoleoni, come quelli della condizione umana, del senso della storia, del futuro del capitalismo, del destino dell'uomo, della laicità della politica e dei rapporti tra scienza e fede e tra riforme e rivoluzione.

Duccio Cavalieri è professore ordinario di Economia politica nella Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Firenze. È un cultore di scienze sociali di formazione umanistica, autore di un Corso di economia politica in due volumi, giunto alla settima edizione, e di oltre 130 saggi di teoria economica, storia del pensiero economico e filosofia dell'economia. Ha fondato e diretto varie riviste, tra cui i Quaderni di storia dell'economia politica, Il pensiero economico italiano e History of Economic Ideas.

Indice


Premessa
Parte I. Umanesimo ed economia
L'utopia della ragione
(Tra teoria e politica; Marxismo e storicismo; Carisma naturale e coscienza critica; Sulla pretesa "svolta del '70"; La sintesi improbabile; Sui fondamenti filosofici della scienza economica; Capitalismo e riforme)
Il capitalismo come problema
(Il capitalismo reale e quello possibile; Alla ricerca di uno schema analitico; Valore, moneta e lavoro; Un disegno di razionalizzazione del sistema; Il salario come variabile indipendente; Gli spazi reali del riformismo; Tra riforme e rivoluzione. Il ruolo della sinistra; Sul destino storico del capitalismo)
Sulla soglia del pensiero negativo
(Il "primo" e il "secondo" Napoleoni; L'autocritica del '72; L'attacco alla "storiografia straffiana"; La reinterpretazione dello sfruttamento; Tra soggettivismo e realismo; I limiti del riformismo; Sintesi teorica o grimaldello ermeneutico?; Il rifugio nell'utopia)
Oltre lo stereotipo
(Alcuni nodi interpretativi; Verso una sintesi dialettica di marxismo e marginalismo; Sul rapporto con Marx; Sulle contraddizioni del capitalismo; Le metamorfosi del capitale e lo sfruttamento; Le ragioni di un abbandono; Sul neoricardismo e il marginalismo)
Parte II. L'"altra" economia
Il carattere sociale del lavoro
((Alle origini del problema; Valore-lavoro e sfruttamento; L'"uscita dal lavoro"; Lavoro astratto e lavoro allineato; Alienazione e oggettivazione; Sulla genesi dell'alienazione; Sulla dialettica delle determinazioni; Il ricongiungimento di esistenza ed essenza)
La condizione umana e il cammino di liberazione
(Il problema del rapporto tra l'uomo e il mondo; L'incontro con la filosofia dell'essere; L'antropologia filosofica e la liberazione dell'uomo; La modernità come condizione; esistenziale; Il senso della storia e la laicità della politica; La via della liberazione, tra marxismo e teologia; Per un nuovo umanesimo laico)
La scienza critica del capitale
(Economia, razionalità ed etica; Un ramo della logica?; Tra storia e critica del pensiero economico; Sui contemporanei: Keynes, Sraffa, Schumpeter; Scienza e rivoluzione; Al di là dell'economico; Soggettivismo e marxismo; L'etica laica di Napoleoni)
Il compito odierno della scienza economica
(L'uomo, il capitale e la logica del profitto; L'implicazione reciproca di capitale e lavoro; Al di qua o al di là di Marx?; L'antropologia filosofica e sociale di Napoleoni; Il comunismo e l'umanesimo positivo; Sviluppi ed esiti di un programma scientifico; Il "trascendimento" come liberazione; Oltre l'economicismo)
Appendice
(Una lettera di Napoleoni sulla sua concezione del processo economico; Un dibattito pubblico sul Discorso sull'economia politica; Una precisazione di Napoleoni sulla questione dell'origine del sovrappiù; Una lettura inedita di Ugo La Malfa a Claudio Napoleoni sulla programmazione economica e i sindacati operai)
Alcuni cenni biografici su Claudio Napoleoni
Bibliografia
Nota sulle fonti
Indice dei nomi.