Future systems. Ricerca, sperimentazione e trasferimento tecnologico per l'architettura/Research, experimentation and technology transfer for achitecture
Contributi
Anna Mangiarotti
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 112,      1a edizione  2010   (Codice editore 88.4)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 20,00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856817270

In breve
Il volume presenta l’attività di Future Systems, lo studio inglese dal nome futurista, fondato nel 1979 da Jan Kaplicky e Amanda Levete, caratterizzato per una produzione architettonica che, a suo tempo visionaria e sperimentale, risulta oggi anticipatrice di alcune tendenze attuali. Una produzione molto variegata, che va dal progetto al design, dall’edificio alla visione urbana, caratterizzata da uno spirito pionieristico e pragmatico allo stesso tempo.
Presentazione del volume

Edizione bilingue (Italiano/Inglese)

Libro in formato orizzontale (cm 23x15) e arricchito da numerose illustrazioni a colori.

Future Systems, lo studio inglese dal nome futurista, fondato nel 1979 da Jan Kaplicky e Amanda Levete, si caratterizza per una produzione architettonica che, a suo tempo visionaria e sperimentale, risulta oggi quanto mai anticipatrice di alcune tendenze attuali.
Frutto di una ricerca multidisciplinare, aperta a tutti i campi d'indagine, grazie anche al trasferimento tecnologico da settori avanzati come la nautica, e alla proficua interazione con i vari attori coinvolti nel processo edilizio, dal committente al produttore al costruttore, il loro lavoro si indirizza su forme complesse indagate però senza nessun formalistico, quanto piuttosto con una consapevolezza dello strumento tecnico e materico come mezzo e fine di conoscenza nelle loro opere.
Una produzione molto variegata, che va dal progetto al design, dall'edificio alla visione urbana, caratterizzata da uno spirito pionieristico e pragmatico allo stesso tempo, con lo sviluppo di innovazioni nel linguaggio e nelle tecniche, che rende lo studio sicuramente un riferimento nello scenario contemporaneo.
Nel suo secondo testo sull'ispirazione "For more inspiration only" (1999), Kaplicky asseriva che si sarebbe proclamato soddisfatto se almeno uno studente avesse preso ispirazione dal suo testo: crediamo che oggi si potrebbe ritenere pienamente soddisfatto.

Ingrid Paoletti, architetto, ricercatore di Tecnologia dell'Architettura presso il Dipartimento Best del Politecnico di Milano, si occupa di tecnologie innovative per la progettazione e la costruzione, con particolare riferimento alla produzione industriale, al trasferimento tecnologico e sistemi costruttivi evoluti, di cui scrive su libri e riviste internazionali.
Elena Magarotto, architetto e dottore di ricerca, lavora presso il Dipartimento BEST del Politecnico di Milano dove si occupa in particolare di temi quali il ruolo dell'innovazione tecnologica nei processi di valorizzazione di beni culturali e sistemi costruttivi tradizionali, avanzati e innovativi.
Maria Giovanna Romano, architetto e dottoranda in Design e Tecnologie per la valorizzazione dei Beni culturali, lavora presso il Dipartimento BEST del Politecnico di Milano dove si occupa in particolare di temi quali il ruolo dell'innovazione tecnologica nei processi di valorizzazione di beni culturali.


Future Systems, the British study with a futuristic name, founded in 1979 by Jan Kaplicky and Amanda Levete, is characterized by an architectural production that, at the time visionary and experimental, is now more than ever near to some current trends.
Result of a multidisciplinary research, open to all fields of investigation, thanks to technology transfer from advanced sectors such as sailing, and the fruitful interaction with the various actors involved in the construction process, from producer to manufacturer to customer, their work addresses on complex shapes investigated not formalist, but rather with an awareness of the instrument techniques and materials as a means and end of knowledge in their work.
Production quite varied, ranging from project design, building the vision city, characterized by a pioneering spirit and pragmatic at the same time, with the development of innovations in language and techniques, which certainly makes studying a reference scenario contemporary.
In his second test on inspiration "For more inspiration only" (1999), Kaplicky asserted that he would be satisfied if at least one student had taken inspiration from his text: we believe that today he would have considered himself fully gratified.

Ingrid Paoletti, architect and researcher of Technology at the building and Science Technology of Science Department (BEST) at Politecnico di Milano, she is concerned with technology innovative design and construction, with particular reference to industrial production, the technology transfer and systems construction evolved, of which she writes on books and magazines.
Elena Magarotto, PhD architect, works at the BEST Department of Politecnico di Milano, where she researches on themes like the role of technological innovation in valorisation processes on historical buildings and traditional, advanced and innovative constructive systems for buildings, thanks also to tight relations with producers and companies related to architecture and construction sector.
Maria Giovanna Romano, PhD student, architect, works at the BEST Department of Politecnico di Milano, where she researches on themes like the role of technological innovation in valorisation processes on historical buildings and traditional.

Indice


Anna Mangiarotti, Presentazione/Foreword
Ingrid Paoletti, Costruire l'innovazione. Ricerca, sperimentazione e trasferimento tecnologico nella poetica dei Future Systems/Building Innovation. Research, experimentation and technological transfer in Future Systems poetics
Elena Magarotto, Maria Giovanna Romano, Progetti/Projects
Intervista/Interview
Ingrid Paoletti, Intervista a Jan Kaplicky/Interview with Jan Kaplicky
Poscritto/Postscript
Elena Magarotto, Maria Giovanna Romano, La bellezza dell'atto progettuale fra design, tecnologia e innovazione/The beauty of the project between design, technology and innovation
Riconoscimenti/Awards
Riferimenti bibliografici/Bibliographical references
Fonti fotografiche/Photographs credits.