Gocce di Java. Un'introduzione alla programmazione procedurale ed orientata agli oggetti
Autori e curatori
Livello
Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 288,   2a ristampa 2017,    2a edizione, nuova edizione  2014   (Codice editore 1385.12)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 35,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891708441

In breve
Un testo per chiunque intenda conoscere la programmazione in Java e non abbia alcuna nozione preliminare, se non quelle fornite dalla scuola superiore. L’obiettivo è di familiarizzare con quelle nozioni di base necessarie per scrivere programmi non troppo complessi oppure per affrontare lo studio del linguaggio a un livello più alto con l’eventuale ausilio di altri manuali.
Presentazione del volume

Quando si sceglie il primo linguaggio di programmazione da insegnare ad uno studente, si devono valutare diversi aspetti pedagogici come la semplicità del linguaggio, il supporto fornito a specifici paradigmi di programmazione ed il valore pratico del linguaggio nel mondo reale.
Questo volume si propone di tenere in considerazione tutti questi aspetti ed introduce il lettore al linguaggio di programmazione Java seguendo un approccio "programmazione procedurale prima di programmazione orientata agli oggetti".
Per poter realizzare questa filosofia facendo riferimento al linguaggio Java, il volume utilizza una nuova versione dell'applicazione "Java" che consente agli studenti di familiarizzare con la sintassi Java, senza necessariamente avere nozioni di programmazione orientata agli oggetti, e di svolgere semplici esercizi relativi allo sviluppo di metodi. Inoltre, in questa edizione, il volume pone maggiore risalto all'aspetto "ludico" della programmazione, concentrando la maggior parte degli esempi forniti all'ambito dello sviluppo di giochi da tavolo più o meno complessi. Infine, questa nuova edizione è integrata con un primo capitolo di introduzione al "metodo informatico", che consiste nel formulare algoritmi che risolvano un problema, nel trasformare questi algoritmi in sequenze di istruzioni (programmi) per le macchine e nel verificare la correttezza e l'efficacia di tali programmi analizzandoli ed eseguendoli.
Il volume è rivolto a chiunque intenda avvicinare la programmazione in Java e non abbia alcuna conoscenza preliminare, se non quelle fornite dalla scuola superiore. L'obiettivo non è quello di trattare Java in modo esaustivo, ma di familiarizzare con quelle nozioni di base necessarie per scrivere programmi non troppo complessi oppure per affrontare, successivamente, lo studio del linguaggio ad un livello più alto con l'eventuale ausilio di altri manuali.

Pierluigi Crescenzi è professore ordinario presso l'Università di Firenze. Laureato in Matematica presso l'Università di Roma La Sapienza, dal 1997 fa parte del Dipartimento di Sistemi e Informatica dell'Università di Firenze, dove attualmente insegna corsi di informatica teorica e di progettazione di algoritmi. Autore di numerose pubblicazioni scientifiche nel campo della teoria degli algoritmi e delle sue applicazioni, è co-autore di Teoria della complessità computazionale (FrancoAngeli), Introduction to the theory of complexity (Prentice-Hall), Complexity and approximation (Springer Verlag) e Strutture di dati e algoritmi (Pearson Education Italia).

Indice
Prefazione
Calcolatori e programmi
(Il metodo informatico; Nozioni di base; Algoritmi e programmi; Linguaggi di programmazione; Compilatori e interpreti)
Tipi di dato primitivi
(Programmazione; Variabili; Tipi di dato primitivi; Assegnare valori alle variabili; Conversione di tipo; L'operatore di modulo; Precedenze e parentesi; Operatori di incremento e decremento; Array)
Selezione e ripetizione
(Variabili ed espressioni Booleane; Blocchi di istruzioni; Metodi: un assaggio; Strutture di selezione; Cicli)
Metodi e ricorsione
(Ancora sui metodi; Programmazione procedurale; Ricorsione; Un ultimo esempio: il gioco del Sudoku)
Programmazione a oggetti
(Introduzione alla programmazione a oggetti; Creare e usare classi e oggetti; Metodi particolari; La classe String; Sovraccaricamento dei metodi; Ereditarietà; Modificatori; Eccezioni; Pacchetti; Interfacce; Lettura di file di testo; Un esempio finale: la battaglia navale).