Il Cinema dà Sapienza.

Il Rinascimento digitale del cinema italiano

Contributi
Maria Pia Ammirati, Alfonso Benvenuto, Marco Chiani, Roberto Cicutto, Cristiana Collu, Ida Cortoni, Paolo Del Brocco, Valentina Faloni, Giovambattista Fatelli, Sara Manini-Lardani, Edoardo Massieri, Laura Minestroni, Guido Nicolosi, Giannandrea Pecorelli, Andrea Pranovi, Camilla Rumi, Mario Rusconi, Francesco Rutelli
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 176,      1a edizione  2020   (Codice editore 1381.1.27)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Il Cinema dà Sapienza. Il Rinascimento digitale del cinema italiano
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 25,00
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 21,25
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 20,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve

Partendo dall’esperienza di una ricerca-intervento avviata con il progetto “YouTrailer. Per un Rinascimento digitale del cinema italiano”, questo libro tenta di connettere il mondo giovanile con i rappresentanti e gli operatori dell’industria cinematografica e audiovisiva. Le diverse prospettive adottate consentono di mappare le trasformazioni che coinvolgono il mondo del cinema, immaginando strategie per creare ponti comunicativi con l’universo giovanile nel rispetto dei nuovi comportamenti di fruizione e delle aspettative delle nuove generazioni nei confronti delle produzioni italiane di ieri e di oggi.

Presentazione del volume

L'intensa fruizione di film e contenuti audiovisivi, amplificata nella quantità e rivoluzionata nelle modalità durante la pandemia da Covid-19, impone una riflessione sul rapporto tra giovani e cinema. Il testo chiama in causa la capacità di un sistema audiovisivo sempre più glocalizzato di promuovere e valorizzare le aspettative, le competenze e il talento delle nuove generazioni.
Il volume nasce dall'esperienza del progetto "YouTrailer. Il Rinascimento digitale del cinema italiano" di Sapienza Università di Roma (Osservatorio Cinemonitor) in collaborazione con la Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea, nell'ambito del Piano Nazionale MIUR-MiBACT (MIC) "Cinema per la Scuola". Grazie alla creazione di trailer per vecchi film, che non avevano mai usufruito di un tale strumento di promozione, e all'utilizzo di linguaggi adatti agli adolescenti, il passato è diventato presente e i tempi sociali e tecnologici si sono amalgamati in un percorso di continuità. Questa linea del tempo sollecita un ulteriore sforzo: lanciare un'àncora verso il futuro e tracciare in maniera propositiva il profilo degli interventi pubblici in grado di rafforzare il rapporto tra le platee giovanili e l'universo cinematografico.
Dopo una prima parte dedicata alle prospettive accademiche, la seconda sezione del volume apre quindi alle testimonianze professionali, integrate da proposte di politiche pubbliche per la valorizzazione del cinema e dell'audiovisivo contemporaneo. Si offre così una mappa riassuntiva delle trasformazioni che coinvolgono il mondo del cinema, utile per immaginare strategie e creare ponti comunicativi con l'universo giovanile.

Scritti di: Maria Pia Ammirati, Alfonso Benevento, Marco Chiani, Roberto Cicutto, Cristiana Collu, Ida Cortoni, Paolo Del Brocco, Valentina Faloni, Giovambattista Fatelli, Sara Manini-Lardani, Edoardo Massieri, Laura Minestroni, Guido Nicolosi, Giannandrea Pecorelli, Andrea Pranovi, Camilla Rumi, Mario Rusconi, Francesco Rutelli.

Roberto Faenza è regista cinematografico, scrittore e docente universitario. Ha insegnato comunicazione in varie università americane, a Pisa e alla Sapienza Università di Roma, per la quale ha fondato Cinemonitor - Osservatorio Cinema e Media Entertainment. Nel 1974 ha aperto il fronte delle radio libere. Nel 1990 ha diretto presso il CNR il Progetto strategico Networking sulla nascita di Internet. Tra i suoi film più noti Prendimi l'anima, Sostiene Pereira, Jona che visse nella balena, Un giorno questo dolore ti sarà utile, La verità sta in cielo e il super censurato Forza Italia!

Mihaela Gavrila è professoressa associata con abilitazione da ordinario presso Sapienza Università di Roma. Insegna Entertainment and Television Studies. È responsabile scientifico di MediaLab - Laboratorio di Arti Visive, Radiofonia e Produzione Multimediale e di Cinemonitor. Fa parte del Collegio del dottorato di ricerca in Comunicazione, ricerca sociale e marketing. Da dicembre 2017 è componente del Comitato Media e Minori-MiSE. È direttrice del Master di II livello in Sicurezza, Coordinamento Interforze e Cooperazione Internazionale (Sapienza-Scuola di Perfezionamento per le Forze di Polizia). Ha pubblicato monografie e contributi su Public Service Media, audiovisivo ed Entertainment Media, consumi e comportamenti culturali, Communication and Security Studies, comunicazione dei beni culturali e territoriali.

Indice

Cristiana Collu, Hey You, Trailer take the floor. Premessa
Roberto Faenza,
Coltivare il passato male non fa. Le ragioni di un progetto
Mihaela Gavrila, Cinema, Scuola e Fantasia: ricominciare dai giovani per un nuovo Rinascimento della cultura italiana. Riflessioni introduttive
Parte I. YouTrailer. Generazioni in bilico tra cinema classico e nuovi formati dell'entertainment media
Mihaela Gavrila, Valentina Faloni, Una lettura delle nuove generazioni alla luce dei comportamenti culturali
Ida Cortoni, Camilla Rumi, Educazione e cinema: apprendimento, Visual Literacy, terza missione
Andrea Pranovi,
Un'indagine esplorativa su giovani e cinema
Guido Nicolosi,
Smart-movie. Immagini, formati e poetiche in una nuova cultura visuale digitale
Laura Minestroni,
Tensione tra ideali e realtà nel cinema indipendente
Giovambattista Fatelli,
Il Neorealismo e la sua resistenza
Parte II. Per una nuova politica del cinema e dell'audiovisivo
Maria Pia Ammirati, Futuro con vista sugli Archivi. E viceversa
Francesco Rutelli,
Il cinema italiano e la memoria in dialogo con le platee giovanili. Una mappa delle opportunità
Paolo Del Brocco,
Il cinema come ambiente formativo per le nuove generazioni
Roberto Cicutto, Luce, gli archivi e il futuro. La cultura (anche audiovisiva) come via di uscita dalla crisi
Giannandrea Pecorelli,
Nuovi linguaggi e formati per nuovi pubblici del cinema
Sara Manini-Lardani, Edoardo Massieri, Il trailer: linguaggi, professionalità e impatto sui pubblici
Marco Chiani, Cinemonitor. La formula altamente instabile di un portale fatto dai giovani
Mario Rusconi, Alfonso Benevento,
La scuola come spazio culturale
Riferimenti bibliografici
Gli autori.