I diritti delle persone con disabilità

Profili costituzionali

Autori e curatori
Argomenti
Livello
Studi, ricerche. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 320,      1a edizione  2020   (Codice editore 893.5)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

I diritti delle persone con disabilità Profili costituzionali
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 25,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788835107613

In breve

Il volume conduce un’ampia analisi sui diritti delle persone con disabilità – istruzione, salute, accessibilità, lavoro, vita indipendente, assistenza – con l’obiettivo di illustrare i più recenti approdi legislativi e giurisprudenziali che tali diritti assicurano, nonché di evidenziare le maggiori criticità che, impedendo il pieno sviluppo di ogni persona con disabilità, tuttora sono di ostacolo alla realizzazione di una società realmente inclusiva.

Presentazione del volume


Secondo la Corte costituzionale, la condizione giuridica delle persone con disabilità è al centro di "un complesso di valori che attingono ai fondamentali motivi ispiratori del disegno costituzionale".
I principi della solidarietà, della dignità di ogni persona e dell'eguaglianza che fondano la nostra Costituzione ben si integrano con la prospettiva espressa dalla Convenzione Onu la quale, a sua volta, sollecita la società a rimuovere quelle barriere materiali, culturali e ideologiche che, interagendo con un deficit fisico, psichico o intellettivo, creano disabilità.
Partendo da questa consapevolezza, e tenendo conto dell'evoluzione storica e culturale che ha interessato la materia, il volume conduce un'ampia analisi sui diritti delle persone con disabilità - istruzione, salute, accessibilità, lavoro, vita indipendente, assistenza - con l'obiettivo di illustrare i più recenti approdi legislativi e giurisprudenziali che tali diritti assicurano, nonché di evidenziare le maggiori criticità che, impedendo il pieno sviluppo di ogni persona con disabilità, tuttora sono di ostacolo alla realizzazione di una società realmente inclusiva.

Giuseppe Arconzo
è professore associato di Diritto costituzionale nell'Università degli Studi di Milano, in cui è stato delegato del Rettore alle disabilità (2014-2018) e dove ha dato vita nel 2013 al primo insegnamento universitario, in una facoltà giuridica italiana, sui diritti delle persone con disabilità. Dal 2019 è assistente di studio presso la Corte costituzionale.

Indice

Note introduttive
La disabilità nella storia del diritto
(Considerazioni preliminari; La disabilità nella legislazione biblica, nel diritto greco e in quello romano; Dal medioevo all'età moderna; Il passaggio dallo Stato liberale allo Stato sociale: le conseguenze della Prima guerra mondiale sul modo di concepire la disabilità; La normativa italiana a favore degli invalidi e dei mutilati di guerra a cavallo della Prima guerra mondiale; Disabilità e fascismo; La disabilità durante il regime nazista: la tragedia dell'Aktion T4; La seconda parte del Novecento: il percorso verso la Convenzione Onu del 2006 sui diritti delle persone con disabilità; La rivoluzione apportata dalla Convenzione Onu: il modello bio-psico-sociale di disabilità e il divieto di ogni forma di discriminazione)
Le fonti di disciplina dei diritti delle persone con disabilità in ambito sovranazionale ed europeo
(Premessa; I principali contenuti della Convenzione Onu; La Convenzione Onu nella giurisprudenza costituzionale; Il diritto dell'Unione Europea: il Trattato di Amsterdam e i primi passi verso la tutela dei diritti delle persone con disabilità; Segue: la direttiva 2000/78/CE. Il divieto di discriminazione diretta e indiretta e il concetto di "soluzioni ragionevoli"; Dall'approvazione della Carta dei diritti fondamentali alla ratifica della Convenzione Onu; La strategia europea sulla disabilità 2010-2020: in particolare, l'emblematica vicenda della ratifica del Trattato di Marrakech e l'approvazione dell'Atto europeo sull'accessibilità; La definizione di handicap nell'ordinamento giuridico europeo: il ruolo della Corte di giustizia; La Risoluzione del Parlamento europeo sulla strategia europea sulla disabilità post-2020)
La prospettiva italiana della tutela dei diritti delle persone con disabilità nel prisma sovranazionale
(Premessa: una lettura integrata delle fonti sovranazionali e nazionali volta a rimuovere gli ostacoli e ad abbattere le barriere; Alla ricerca del bilanciamento tra diritti e accomodamenti ragionevoli; La necessità di individualizzare gli interventi; Il comune approccio antidiscriminatorio nei confronti delle discriminazioni (anche multiple); Segue: la tutela giudiziaria riservata alle persone con disabilità vittime di discriminazione; L'applicazione della legge n. 67 del 2006 nella giurisprudenza: alcuni casi; L'importanza del linguaggio per assicurare la dignità delle persone con disabilità)
I diritti delle persone con disabilità dalla costituzione italiana ad oggi: un percorso in evoluzione
(La disabilità nella Costituzione tra diritti inviolabili, dignità, uguaglianza e dovere di solidarietà; Le origini costituzionali della tutela dei diritti delle persone con disabilità: l'art. 38, terzo comma, della Costituzione nei lavori dell'Assemblea costituente; Il percorso di progressiva attuazione dei diritti costituzionali delle persone con disabilità, tra interventi legislativi e giurisprudenza costituzionale: i primi interventi e la legge n. 118 del 1971; Segue. La seconda fase del percorso, prima e dopo la legge n. 104 del 1992; Segue. L'attuale stagione per l'inclusione, tra il consolidamento dei diritti, l'emersione di nuove prospettive e la crisi economica; Regioni e diritti delle persone con disabilità: notazioni preliminari sulla possibilità per le autonomie regionali di garantire i diritti sociali; La competenza legislativa delle Regioni nella tutela dei diritti delle persone con disabilità: evoluzione e problematiche; L'esercizio delle funzioni amministrative a livello regionale e comunale)
L'attuazione dei diritti costituzionali delle persone con disabilità nell'ordinamento italiano
(In premessa. Invalidità e handicap: concetti giuridicamente diversi con significative conseguenze sul riconoscimento dei diritti; Il diritto allo studio; La tutela della salute e del benessere psico-fisico delle persone con disabilità tra diritto alle cure, socializzazione e abbattimento delle barriere architettoniche; Il diritto al lavoro; Il diritto alla vita indipendente; Il diritto all'assistenza)
Conclusioni
Bibliografia.