L'autopsia psicologica

L'indagine nei casi di morte violenta o dubbia

Contributi
Attilio Piazza, Anna Zanardi
Collana
Argomenti
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 208,   1a ristampa 2021,    1a edizione  2006   (Codice editore 287.6)

L'autopsia psicologica L'indagine nei casi di morte violenta o dubbia
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 29,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846476357

Presentazione del volume

L'autopsia psicologica rappresenta oggi una delle forme di perizia psicologica più usate nei casi di morte violenta. L'obiettivo principale di questa perizia post-mortem è quello di raccogliere i dati riguardanti la vittima al fine di costruire un profilo psicologico della stessa, per ricostruire il suo stato mentale prima del decesso, per valutare in che misura queste specifiche condizioni possono aver svolto un ruolo nella genesi dei fatti che ne hanno determinato la morte.
Attraverso una ricerca discriminativa di elementi e testimonianze provenienti dalla storia clinica, dalle relazioni sociali e affettive, dai rapporti di lavoro e da tutte le altre fonti che permettano nell'insieme di ottenere una conclusione diagnostica fondata si potrà giungere a stabilire una valida ipotesi probabilistica in relazione a quanto è successo in un caso di morte violenta, sia essa da imputare ad omicidio, suicidio o incidente.
Dalle caratteristiche peculiari della vittima, nei casi di omicidio, e dalla costruzione di un suo profilo psicologico si potranno fornire importanti dati per stabilire un profilo dell'aggressore, fornendo un elemento fondamentale di supporto alle investigazioni.
Nei casi di suicidio la costruzione di un profilo della vittima rappresenta un valido strumento per stabilire un modello generalizzato del potenziale suicida da utilizzare a fini preventivi.

Bruno Bonicatto, psicologo-psicoanalista, segretario AISN (Associazione Italiana Studi Neofreudiani) e membro direttivo del CISP (Centro Interaccademico Studi Psicosociali), è docente presso l'Università Jean Monnet di Bruxelles e direttore scientifico del Master e del Dottorato in Criminologia clinica della stessa Università; inoltre è visiting Professor alla Universidad de Oriente - Santiago de Cuba.
Teresita Garcìa Pèrez, medico psichiatra, psichiatra forense presso l'Istituto di Medicina Legale di La Habana. Responsabile del Servizio di Psichiatria dell'Ospedale Universitario Comandante Manuel Fajardo, è professore aggiunto di Diritto penale dell'Università di La Habana.
Ranieri Rojas Lòpez, avvocato, funzionario della Direzione provinciale del Ministero della Giustizia della città di La Habana (incaricato dei processi di revisione delle cause penali), è consulente legale dell'Unità di Violenza intrafamiliare dell'Ospedale universitario Comandante Manuel Fajardo a La Habana (incaricato dell'orientamento legale per le vittime).

Indice



Anna Zanardi, Attilio Piazza, Prefazione
Bruno Bonicatto, Introduzione
Parte I. Bruno Bonicatto, L'autopsia psicologica e le morti violente
La storia dell'autopsia psicologica
La vittimologia
Le morti violente. Il suicidio
Le morti violente. L'omicidio
Le morti violente. Gli incidenti
Bibliografia
Parte II. Teresita Garcìa Pèrez, Raineri Rojas Lòpez, L'autopsia psicologica a Cuba
L'autopsia psicologica a Cuba
L'autopsia psicologica come metodo di studio della vittima di suicidio
L'applicazione del metodo di autopsia psicologica allo studio delle vittime di omicidio e assassinio (Applicazione Criminologica)
Applicazione del metodo di autopsia psicologica allo studio delle vittime di incidenti del traffico
Applicazione pratica del metodo alla Investigazione Criminale (Applicazione Criminalistica)
Applicazione della autopsia psicologica al Diritto penale e civile
Applicazione del metodo alla prevenzione delle morti violente nella comunità
Modello per l'uso del MAPI (Modello di Autopsia Psicologica Integrato)
Manuale d'istruzione per l'autopsia psicologica (utilizzando il MAPI)
Indicazioni utili per l'applicazione del metodo
Bibliografia.