Mestieri e professioni

Come si rappresentano le occupazioni nella società contemporanea

Contributi
Enrica Amaturo, Biagio Aragona, Marlaine Cacouault-Bitaud, Amalia Caputo, Antonietta De Feo, Antonio de Lillo, Charles Gadea, Dora Gambardella, Mirella Giannini, David B. Grusky, Jan O. Jonsson, Everardo Minardi, Daniela Napoletano, Fiorenzo Parziale, Ivano Scotti, Lennart G. Svensson, Ylva Ulfsdotter Eriksson
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 192,      1a edizione  2009   (Codice editore 1529.112)

Mestieri e professioni. Come si rappresentano le occupazioni nella società contemporanea
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 20,50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856811346

In breve

La rappresentazione della società e del sistema delle disuguaglianze sociali riflette oggi una conoscenza mediata, influenzata da modelli culturali diffusi, istituzionalizzati e dominanti. Seguendo una logica ipertestuale, il volume offre un approfondimento dei singoli aspetti della stratificazione occupazionale e della mobilità sociale, con una attenzione specifica alla dimensione di genere.

Presentazione del volume

Gli uomini e le donne si rappresentano la struttura della società in cui vivono partendo dalle relazioni che instaurano nelle disuguali situazioni sociali, economiche, territoriali, culturali. Nell'attuale società e con i nuovi strumenti mediatici a disposizione, tuttavia, sembra che si oltrepassino i limiti cognitivi definiti dalla vita quotidiana, e si conoscano altre condizioni, altri luoghi, altri tempi, altre opportunità. Perciò la rappresentazione della società e del sistema delle disuguaglianze sociali riflette anche una conoscenza mediata, influenzata alla fine da modelli culturali diffusi, istituzionalizzati e dominanti.
La questione del nesso tra la realtà e la sua rappresentazione appare semplice o squisitamente metodologica, ma non lo è visto il dibattito internazionale che hanno suscitato ed ancora oggi suscitano i temi relativi agli indicatori della stratificazione sociale e occupazionale e alla loro importanza per le analisi della valutazione sociale delle occupazioni.
Questi temi si ritrovano nei saggi qui presentati, che possono essere letti seguendo una logica ipertestuale. Infatti ciascun contributo offre un approfondimento di singoli aspetti della stratificazione occupazionale e della mobilità sociale, in alcuni casi con una attenzione specifica alla dimensione di genere. Il volume mette insieme saggi di studiosi italiani e stranieri che hanno concorso allo sviluppo di questa prospettiva di studio e di ricerca.

Mirella Giannini è professore associato di Sociologia dei processi economici e del lavoro presso l'Università di Napoli Federico II. Ha avuto esperienze di insegnamento e di ricerca in Italia e all'estero, ha ricoperto incarichi nell'International Sociological Association e in Programmi internazionali (Socrates-Erasmus). Attualmente fa parte del Comitato scientifico di importanti riviste, a livello nazionale e internazionale. E' autrice di numerose pubblicazioni sulle professioni e sulle differenze di genere nel mercato del lavoro.
Enrica Morlicchio è professore associato di Sociologia dello sviluppo presso l'Università di Napoli Federico II. Attualmente è coordinatrice della Scuola di dottorato in Scienze sociali. Fa parte del Consiglio scientifico dell'Osservatorio sulle disuguaglianze sociali della Fondazione Gorrieri e del Comitato direttivo del network per l'analisi delle politiche sociali ESPAnet-Italia. I suoi principali interessi di studio e di ricerca riguardano la povertà italiana in chiave storico-comparativa,con particolare attenzione ai fenomeni di concentrazione territoriale e alle disuguaglianze di genere.

Indice



Mirella Giannini, Introduzione
Enrica Amaturo, Antonio de Lillo, Disuguaglianze sociali e stratificazione occupazionale
Everardo Minardi, Le metamorfosi delle occupazioni e delle professioni
La rappresentazione sociale delle occupazioni in Italia
Mirella Giannini, Biagio Aragona, L'(apparente) immobilismo nella rappresentazione sociale delle occupazioni
Fiorenzo Parziale, Ivano Scotti, Valutazione delle occupazioni e gruppi socio-occupazionali
Amalia Caputo, Daniela Napoletano, Generazioni e valutazione sociale delle occupazioni
Dora Gambardella, Antonietta De Feo, Valutazione sociale delle occupazioni, femminilizzazione e effetti di genere
Ricerche in parallelo e Paesi a confronto
David Grusky, Jan O. Jonsson, Dov'è l'occupazione nella mobilità occupazionale?
Lennart G. Svensson, Ylva Ulfsdotter Eriksson, La percezione dello status occupazionale: il caso svedese
Charles Gadea, I "quadri" in Francia: dalle elite alla banalizzazione
Marlaine Cacouault-Bitaud, La femminilizzazione di una professione e il discorso sulla perdita di prestigio: il caso della Francia
Abstracts.