Qualità della vita e innovazione sociale.

Un'alleanza per uscire dalla crisi

Contributi
Michele La Rosa
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 240,      1a edizione  2009   (Codice editore 1130.266)

Qualità della vita e innovazione sociale. Un'alleanza per uscire dalla crisi
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 30,50
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856811063
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 23,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856818949
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Uno strumento per orientare, in senso innovativo, i sistemi di governance tesi a promuovere una responsabilizzazione competente del territorio. Un testo per amministratori, operatori socio-sanitari, responsabili di organizzazioni profit, non profit e volontari per promuovere un’alleanza per l’innovazione e la qualità della vita.

Presentazione del volume

Le difficoltà del welfare si associano oggi ad una crisi economica che si è rivelata in tutta la sua drammaticità, coinvolgendo l'intero pianeta e mettendo in discussione l'attuale sistema di sviluppo.
In questo contesto è sempre più evidente la necessità di legare politiche di welfare, che diano centralità al cittadino, con interventi tesi ad assicurare sviluppo, non solo economico, ma anche culturale, sociale ed etico.
In tale prospettiva i periodi di crisi possono essere interpretati come grandi occasioni per attivare innovazione finalizzata al bene comune della qualità della vita.
Il libro si propone di essere uno strumento per orientare, in senso innovativo, i sistemi di governance tesi a promuovere una responsabilizzazione competente del territorio.
Il percorso metodologico fa riferimento ad una 'innovazione sociale partecipata', che si fonda su una coordinata integrazione di investimenti individuali e collettivi, e ad una pianificazione sociale tesa a rendere protagonisti i cittadini e le organizzazioni del territorio.
Il testo, che propone elementi teorici, strumenti metodologici ed esemplificazioni concrete, si rivolge ad amministratori, operatori socio-sanitari, responsabili di organizzazioni profit, non profit e volontari per promuovere un'alleanza per l'innovazione e la qualità della vita.

Walther Orsi, sociologo, docente di Pianificazione sociale presso l'Università di Teramo e di Programmazione, organizzazione e gestione dei servizi sociali presso l'Università di Bologna, è direttore del Programma 'Salute Anziani' dell'Azienda USL di Bologna. Per i nostri tipi ha già pubblicato Progettare insieme la qualità della vita, 2003.
Rosa Angela Ciarrocchi, sociologo sanitario, si occupa di sistemi informativi, valutazione e ricerca nell'ambito delle organizzazioni no profit ed è consulente presso l'Azienda USL di Bologna.
Gerardo Lupi, sociologo sanitario, si occupa di formazione e consulenza organizzativa nell'ambito dei servizi socio-sanitari e del terzo settore e collabora con il Programma 'Salute Anziani' dell'Azienda USL di Bologna.

Indice



Michele La Rosa, Presentazione
Introduzione
Un nuovo welfare per uno sviluppo umano
(Globalizzazione e sviluppo tra impotenza e ricerca di senso; Crisi e trasformazione del welfare; Dal welfare mix alla welfare society; Network society e nuovi valori per la rifondazione del welfare; Verso un welfare del cittadino)
Un'alleanza per la qualità della vita, fra cittadini, imprese ed istituzioni
(Nuovi bisogni e domanda latente di qualità della vita; Crisi, metamorfosi e innovazione; Un concerto multidimensionale di qualità della vita; La qualità della vita come fattore di sviluppo e innovazione sociale; Nuove sfide per i servizi di welfare; Come promuovere una cooperazione fiduciosa)
Politiche sociali e governance dello sviluppo
(Il senso dell'evoluzione delle politiche sociali; Il rapporto fra qualità della vita e innovazione)
Cittadinanza attiva, responsabilità e capitale sociale
(Il cittadino protagonista nel sociale; Responsabilità sociale d'impresa; Capitale sociale e sviluppo)
Le potenzialità della Riforma dei servizi sociali
(I nuovi orientamenti della Legge 328/2000; Il ruolo innovativo del Piano di zona; Nuove chiavi interpretative per la programmazione locale; Le principali fasi del percorsodi costruzione del Piano di zona)
Qualità della vita e innovazione sociale partecipata
(Il senso di una nuova imprenditorialità; Dall'innovazione tecnologica/organizzativa all'innovazione sociale; Nuovi scenari per un'innovazione sociale partecipata; Le dimensioni dell' innovazione sociale partecipata)
Progettare insieme un percorso per l'innovazione sociale
(Per partire occorre una mappa delle risorse sociali; Verso un ambiente che promuova buone pratiche sociali; Per condividere il senso dei progetti prioritari)
Sperimentare e valutare insieme progetti per la qualità della vita
(Costruire una rete sociale per l'innovazione; Rende protagonisti tutti gli attori; Valutare le nuove opportunità imprenditoriali)
Alcuni suggerimenti per realizzare progetti partecipati
(Cogliere i vantaggi, superare i rischi della partecipazione; Mappa delle risorse sociali e lavoro di rete; Progettare insieme; Lavorare in gruppo; La valutazione partecipata; Valorizzare la creatività e l'innovazione sociale)
Alcune esperienze innovative per la qualità della vita
(Zoning; Mestieri invisibili: occupazione ed emersione del lavoro nero; e-Care: una rete di servizi per anziani fragili; Le Mappe dei Cittadini; Audit Civico; Bilancio Partecipativo della Città di Castel Maggiore; Rete del Nuovo Minucipio; Piedibus: Coodinamento Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie)
Non per concludere, ma per aprire al nuovo
Bibliografia.