Cooperare è un'impresa.

Promuovere cultura cooperativa per creare sviluppo e innovazione

Autori e curatori
Contributi
Luigi Berzacola, Daniela Galante, Massimo Gatti, Giorgio Gosetti, Michele La Rosa, Giorgio Mion, Riccardo Sartori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 176,      1a edizione  2014   (Codice editore 1529.2.122)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Cooperare è un'impresa. Promuovere cultura cooperativa per creare sviluppo e innovazione
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 22,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891709677
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 17,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891719089
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Una riflessione interdisciplinare, frutto di un percorso di ricerca-formazione, sulle differenti dimensioni che attiva il cooperare. Convergono qui riflessione psicologica, sociologica, economica e pedagogica con l’obiettivo di individuare le specificità del cooperare come impresa, come valorizzazione del lavoratore in quanto persona e del contesto in quanto ambito di impatto dell’azione economica.

Presentazione del volume

Cooperare è un'impresa indica una realtà di fatto, ma anche una prospettiva.
Cooperativa e impresa non sono termini antitetici, nemmeno però s'identificano. È un'impresa 'differente' che pone la sua ragion d'essere nel rispondere ai bisogni delle persone e della comunità territoriale in cui si inserisce. In realtà molte cooperative hanno smarrito il senso della loro specificità: promuovere cultura cooperativa diventa perciò necessario per non perdere la consapevolezza della propria originalità e contribuire alla realizzazione di una economia civile capace di operare per il bene comune.
Cooperare è un'impresa segnala anche una duplice prospettiva: considerare le persone che lavorano nella loro multidimensionalità e lavorare secondo una logica di interdipendenza positiva richiede un'impresa, un impegno da parte di tutti quelli che vi partecipano perché questi criteri prendano forma nel quotidiano operare.
L'impresa indica inoltre il senso dell'impegno: migliorare il proprio 'villaggio', non in una logica localistica ma inclusiva, promuovendo nelle persone una responsabilità civile che le rende cittadini attivi.
Tutto questo non è facile, né scontato. Non basta chiamarsi cooperativa, occorre esserlo.
Il volume, proprio a partire da queste parole chiave, propone una riflessione interdisciplinare, frutto di un percorso di ricerca-formazione, sulle differenti dimensioni che attiva il cooperare. Convergono qui riflessione psicologica, sociologica, economica e pedagogica con l'obiettivo di individuare le specificità del cooperare come impresa, come valorizzazione del lavoratore in quanto persona e del contesto in quanto ambito di impatto dell'azione economica. Una riflessione quanto mai necessaria e attuale in una fase in cui il cooperare come impresa è sottoposto a una riconsiderazione critica.

Claudio Girelli è ricercatore in Pedagogia sperimentale presso l'Università degli Studi di Verona dove insegna Pedagogia delle risorse umane e delle organizzazioni. Si occupa di consulenza nei servizi educativi e di formazione degli adulti nei contesti professionali.

Indice

Claudio Girelli, Introduzione
Luigi Berzacola, Daniela Galante, Leggere le criticità del fare cooperazione
Luigi Berzacola, Massimo Gatti, Claudio Girelli, Giorgio Gosetti, Giorgio Mion, Daniela Galante, Riccardo Sartori, Costruire una visione interdisciplinare mediante l'analisi swot
Riccardo Sartori, Esplorare problemi e soluzioni del lavorare insieme
Giorgio Gosetti, Cooperare e qualità della vita lavorativa
Giorgio Mion, Ripensare l'azienda cooperativa
Claudio Girelli, Cooperare per costruire possibilità
Luigi Berzacola, Daniela Galante, Massimo Gatti, Formare cultura cooperativa
Luigi Berzacola, Massimo Gatti, Claudio Girelli, Giorgio Gosetti, Giorgio Mion, Daniela Galante, Riccardo Sartori, Conclusioni
Michele La Rosa, Postfazione. Etica e impresa: come e perché 'ritornare' a Polanyi
Appendice. Dichiarazione d'identità cooperativa (1995). International Co-operative Alliance
Gli autori.