Senso del lavoro nelle economie diverse

Uno studio interdisciplinare

Contributi
Alessandra Pigliaru
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 160,      1a edizione  2017   (Codice editore 1529.2.129)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Senso del lavoro nelle economie diverse. Uno studio interdisciplinare
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 20,00
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 14,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 14,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve

Cosa succede quando cambiando il proprio stile di vita ci si trova di fronte a un nuovo senso del lavoro? Le storie presentate nel volume, raccolte tra la Sardegna e il Veneto, raccontano percorsi divergenti dall’idea di diventare imprenditori di se stessi o di un lavoro orientato dal profitto, contribuendo a tracciare le nuove configurazioni dei lavori in sintonia con il vivente.

Utili Link

Comune-info.net Il lavoro e il welfare diversi dei precari (di Paolo Cacciari)… Vedi...

Presentazione del volume

Cosa succede quando cambiando il proprio stile di vita ci si trova di fronte a un nuovo senso del lavoro? Questa domanda ha portato il gruppo di ricerca TiLT (Territori in Libera Transizione), attivo presso l'Università di Verona, ad approfondire la ricerca nell'ambito delle realtà e dei movimenti delle Economie diverse (economia solidale, di giustizia, ecologica, dei beni comuni) con uno sguardo concentrato sul lavoro e sulle piccole produzioni.
Dallo studio del lavoro-produzione di panificatori e di agricoltori biologici, è emerso il senso di scelte individuali, spesso sostenute da una comunità o da una rete, che non dimenticano il contesto materiale da cui partono e che immaginano di trasformare. Per loro, economia diversa è l'esito di un congedo dalle forme tradizionali del lavoro, una "transizione verso nuovi modelli produttivi come ricerca di buona vita", che fa fiorire non il rifiuto ma il "preferirei di no" per collocarsi in una "condizione transitante". Lì dove il neoliberismo costringe donne e uomini nella strettoia del lavoro/non lavoro, in forme contemporanee di alienazione, essi ribaltano il segno di questa condizione in un rinnovato senso del lavoro e delle sue qualità.
Queste storie, raccolte tra la Sardegna e il Veneto, raccontano percorsi divergenti dall'idea di diventare imprenditori di se stessi o di un lavoro orientato dal profitto, contribuendo a tracciare le nuove configurazioni dei lavori in sintonia con il vivente.

Lucia Bertell è ricercatrice sociale nell'ambito delle nuove forme del lavoro, della co-progettazione con donne e della rigenerazione urbana partecipata. Tra le sue pubblicazioni: Lavoro ECOautonomo. Dalla sostenibilità del lavoro alla praticabilità della vita (elèuthera, 2016).

Federica de Cordova, psicologa, insegna Psicologia transculturale all'Università di Verona. Con il gruppo TiLT ha pubblicato "Beni materiali e immateriali tra uso e consumo. La complessità dei moventi nelle esperienze di economie diverse" (in Davide e Golia. La primavera delle economie diverse, Jaca Book, 2013).

Antonia De Vita è ricercatrice in Pedagogia nel Dipartimento di Scienze Umane dell'Università di Verona. Si occupa di processi formativi nei contesti lavorativi e urbani. Tra le sue pubblicazioni: Una città da abitare (Carocci, 2013); Territoires, Ville, Créations Sociales (Métis Presses, 2016).

Giorgio Gosetti insegna Sociologia del lavoro presso l'Università di Verona. Tra le sue pubblicazioni recenti: Lavorare nell'impresa artigiana. Cultura del lavoro e qualità della vita lavorativa (FrancoAngeli, 2014); I lavoratori dell'agricoltura: percorsi, culture, condizioni (FrancoAngeli, 2017).

Indice

Alessandra Pigliaru, Prefazione
Lucia Bertell, Federica de Cordova, Antonia De Vita, Giorgio Gosetti, Introduzione. Il lavoro resiliente. Donne e uomini alla ricerca di senso
Federica de Cordova,
Tra il dire e il fare. La transizione verso nuovi modelli produttivi come ricerca di "buona vita"
Giorgio Gosetti,
Il lavoro e le sue qualità. Percorsi e tracce nelle economie diverse
Antonia De Vita, Un lavoro che crea valore: spiritualità, concretezza, irriducibilità
Lucia Bertell, Il lavoro come esistenziale: una scelta di cambiamento per donne e uomini
Lucia Bertell, Federica de Cordova, Antonia De Vita, Giorgio Gosetti,
Conclusioni.