Laboratorio di storia.

Studi in onore di Claudio Pavone

Contributi
Michele Battini, Agostino Bistarelli, Francesco Bonini, Giampiero Carocci, Paola Carucci, Costanzo Casucci, Guido Crainz, Fulvio De Giorgi, Vinzia Fiorino, Nicola Gallerano, Angelo Gaudio, Vito Labita, Maria Elvira Lanciotti, Adrian Lyttelton, Raffaele Romanelli, Franco Sbarberi, Arnaldo Testi, Isabella Zanni Rosiello
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 304,   figg. 2,     1a edizione  1994   (Codice editore 1501.36)

Laboratorio di storia. Studi in onore di Claudio Pavone
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 35,00
Condizione: fuori catalogo
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788820483654

Presentazione del volume

Claudio Pavone ha notevolmente contribuito allo sviluppo dell'indagine storiografica nel nostro paese, sia attraverso la sua attività archivistica (sua è la Guida degli Archivi di Stato, prezioso strumento di lavoro per i ricercatori), sia attraverso la sua opera di storico, dedicata all'amministrazione periferica dello stato nei primi anni postunitari, alla continuità dello Stato dall'Italia liberale a quella fascista e poi repubblicana, alla rilettura, recente, della Resistenza.

I saggi qui raccolti - a lui dedicati da colleghi e allievi in occasione della sua attività accademica - sono ripartiti in tre sezioni, che ricalcano i tipici temi "pavoniani": la politica e l'amministrazione; il fascismo, la resistenza e la guerra civile; l'archivistica.

Gli autori sono: M.Battini, A.Bistarelli, F.Bonini, G.Carocci, P.Carucci, C.Casucci, G.Crainz, F.De Giorgi, V.Fiorino, N.Gallerano, A.Gaudio, V.Labita, M.E.Lanciotti, A.Lyttelton, P.Pezzino, G.Ranzato, R.Romanelli, F.Sbarberi, A.Testi, I.Zanni Rosiello.

Indice

• Presentazione

• Parte I - Politica e amministrazione
* Teologia del carnefice. La legittimazione dello sterminino nel pensiero politico (1789-1922), di Michele Battini
* Il problema del centro nella storia costituzionale dell'Italia «liberale». Qualche considerazione preliminare, di Francesco Bonini
* «In Togliatti ho visto mio padre»: la reazione di Giorgio Amendola all'attentato del 14 luglio 1948, di Fulvio De Giorgi
* Il voto familiare tra suffragismo e crisi del parlamentarismo nella Francia di fine Ottocento e primo Novecento, di Vinzia Fiorino
* L'autonomia toscana in materia di pubblica istruzione: la prima circolare del ministro Ridolfi, di Angelo Gaudio
* Rappresentanza degli interessi e rappresentanza delle capacità in alcuni progetti di riforma del Senato italiano della seconda metà dell'Ottocento, di Maria Elvira Lanciotti
* Un prefetto «esemplare»: Enrico Falconcini ad Agrigento (1 862-1863), di Paolo Pezzino
* Circa l'ammissibilità delle donne al suffragio politico nell'Italia liberale. Le sentenze pronunciate dalla magistratura nel 1905-1907, di Raffaele Romanelli
* Chi vota e chi non vota dopo la modernizzazione del sistema politico. Il caso di un elettorato municipale negli Stati Uniti di inizio Novecento, di Arnaldo Testi


• Parte Il - Fascismo, resistenza, guerra civile
* Da guerra a guerra. Luigi Gasparotto combattente e ministro, di Agostino Bistarelli
* Ripensando a Carlo Rosselli, di Giampiero Carocci





* La violenza postbellica in Emilia fra «guerra civile» e conflitti antichi, di Guido Crainz
* L'immagine italiana dell'inglese: propaganda e identità nazionale nel corso della seconda guerra mondiale, di Nicola Gallerano
* Fame, freddo, paura, morte: il «tempo della guerra» e la lunga durata, di Vito Labita
* Lo stato fascista e il totalitarismo nella storiografia recente, di Adrian Lyttelton
* Tra grandi e piccoli fatti: la guerra civile nella valle di Puigcerdá (1936-1937), di Gabriele Ranzato
* Quale liberalsocialismo? Il confronto teorico fra Calogero e Bobbio, di Franco Sbarberi


• Parte III - Studi di Archivistica
* Questioni giuridiche e metodologiche sull'accesso alle fonti nell'attività archivistica di Claudio Pavone, di Paola Carucci
* Esperienza di una generazione archivistica, di Costanzo Casucci
* Archivisti e storici: un confronto a distanza, di Isabella Zanni Rosiello