Meglio meno, ma meglio

Automi cellulari e analisi territoriale

Autori e curatori
Contributi
Elena Besussi, Francesco Indovina, Enrico Rinaldi
Livello
Studi, ricerche. Saggi, scenari, interventi
Dati
pp. 216,      1a edizione  1999   (Codice editore 1740.80)

Meglio meno, ma meglio. Automi cellulari e analisi territoriale
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 26,50
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788846415363

Presentazione del volume

Questo volume presenta una proposta metodologica ed operativa di un "ambiente" (quello basato sugli Automi Cellulari) utile per costruire modelli efficaci nell'Analisi e nella Pianificazione Territoriale.

Servono modelli che non siano una scatola nera, ma che sappiano tenere in conto l'azione e la reazione dei soggetti sociali e i loro interessi consapevoli e no, confessabili e no, razionali e no, che devono consentire di valutare più risultati possibili, rendendoli confrontabili e consentendo di capire che cosa più di ogni altro determina le loro differenze, che devono essere compatibili con altri modelli, diversi nell'impostazione e nelle tecniche, che devono essere parchi, non richiedere un numero eccessivo di variabili, una quantità eccessiva di dati, una potenza di calcolo eccessiva, che devono essere adattabili a situazioni diverse, che devono potersi "alimentare", manipolare e gestire con quel che si può trovare, che devono potersi costruire in tempi rapidi, almeno in rapporto ai tempi di realizzazione del progetto, che devono essere riutilizzabili con frequenza e comunque non devono essere un "hapax legomenon".

Molte di queste caratteristiche sono possedute dai modelli basati sull'approccio della "vita artificiale" e più specificamente sulla tecnica degli Automi Cellulari.

Presentiamo qui dunque con qualche dettaglio uno degli arnesi della scatola degli attrezzi dell'urbanista del nuovo millennio; un urbanista che non sarà più, né si immaginerà più di essere, il possibile "demone" dello sviluppo urbano, ma che sarà un nodo di una rete di saperi articolati, specializzato forse in uno di essi, ma capace di misurarsi con tutti.

Arnaldo Cecchini insegna Analisi dei Sistemi Urbani e Territoriali all'Istituto Universitario di Architettura di Venezia ed è un esperto di simulazione.

Indice



Arnaldo Cecchini , Alcune considerazioni impolitiche su modelli e pianificazione
Elena Besussi , Mondi artificiali
(Una descrizione; Come si costruisce un mondo artificiale?; Dai modelli ai computer: verso una conoscenza dei fenomeni spaziali; Il contributo dei modelli urbani: un tentativo di formalizzazione; Un nuovo contributo dell'informatica alla pianificazione territoriale: la rappresentazione come costruzione di conoscenza; Mondi artificiali per la pianificazione territoriale: un problema di "utilità"; "Stili" di ricerca: monologo vs dialogo; La domanda di tecniche; Automi cellulari urbani; Realismo; Previsione)
Arnaldo Cecchini , Gli Automi Cellulari: un utile, efficace e semplice strumento per comprendere, descrivere e prevedere le dinamiche del sistema città
(Città e Mondi Artificiali; La città come sistema capace di organizzarsi; Perché servono modelli e paradigmi (in particolare) per analizzare le dinamiche urbane; Perché gli Automi Cellulari; Quali Automi Cellulari? Qualche considerazione sui Mondi Artificiali; Analisi territoriale e Automi Cellulari in dettaglio; Gli Automi cellulari: una definizione; Alcuni classici AC; Gli AC come modelli; AC e modelli urbani: generalità; AC e modelli urbani: l'esempio FICTIES; AC e modelli urbani: i nodi teorici; AC e modelli urbani: sviluppi; AC e rendita: AuReS; AC e fenomeni di diffusione: MeDE E SeTA; Il Multiautoma urbano; AC e modelli urbani: le prospettive)
Enrico Rinaldi , Automi cellulari per la simulazione di fenomeni dinamici. Una metodologia di progettazione
(Automi cellulari e fenomeni dinamici; Determinismo, non-determinismo e automi cellulari; Automi cellulari e informatica; Fenomeni, automi e modelli matematici; Tipi di automi cellulari; Elementi degli automi cellulari; L'insieme di stati della cella; L'intorno di analisi della cella; Le regole di trasformazione della cella; Lo scenario; Dal fenomeno all'automa. Le fasi di costruzione di un automa cellulare per la simulazione di un fenomeno; La fase di descrizione del fenomeno; La fase di definizione del modello; La fase di costruzione dell'automa logico; La fase di implementazione dell'automa fisico; Gradi di conoscenza del fenomeno e dei suoi effetti nella costruzione dell'automa cellulare)
Schede
Arnaldo Cecchini, Enrico Rinaldi, Francesco Indovina , AUGH! Automi Urbani Generalizzati con Help! in linea
Arnaldo Cecchini, Francesco Indovina, Enrico Rinaldi , AuReS. Automa Rendita Specializzato
Arnaldo Cecchini, Francesco Indovina, Enrico Rinaldi, Filippo Viola , MoDe. Montagne del Degrado. Automa di interpolazione su mappe di valori
Alessandro Bergamasco, Arnaldo Cecchini, Francesco Indovina, Enrico Rinaldi , SeTA. Sea Transformation Automaton
Francesco Indovina , Postfazione. Contro il pragmatismo
(Motivi di importanza; Qualche preoccupazione sullo stato della ricerca territoriale; Nuovi strumenti per vecchi e nuovi problemi)