Ambiente urbano e circuito della sopravvivenza

Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 160,      1a edizione  1999   (Codice editore 1563.37)

Ambiente urbano e circuito della sopravvivenza
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 20,00
Disponibilità: Limitata


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846416582

Presentazione del volume

Un numero crescente di individui, un tempo inseriti nel mercato del lavoro e nelle reti sociali, ne è oggi escluso, in seguito ad eventi che rendono visibile la fragilità del legame sociale. Le forme estreme di povertà rappresentano il punto limite di una vulnerabilità di massa, e le nuove carriere nella strada si collocano non più alla periferia, ma al centro della nostra società, ove investono strati della popolazione da tempo inclusi nelle sue reti. La riflessione sulla povertà conduce dunque ad interrogarsi sulla capacità della società di conservare la propria coesione di fronte a fenomeni che ne evocano la fragilità.

Intrecci inediti tra circuito dell'assistenza e circuito della sopravvivenza nello spazio pubblico urbano caratterizzano i percorsi biografici dei soggetti che vivono prevalentemente sulla strada, luogo in cui reperire le risorse necessarie e in cui si organizza quasi esclusivamente la loro esistenza. La vita quotidiana nella strada intacca la capacità di sopravvivenza e indebolisce il senso dell'identità: quando tutti i supporti vengono a mancare, anche la possibilità di riproduzione della vita diventa impossibile.

Gli strumenti consolidati per leggere questi fenomeni inediti si rivelano inadeguati e nuovi approcci conoscitivi si rendono necessari per coglierne le specificità. L'approccio biografico e l'osservazione partecipante emergono quali strumenti metodologici privilegiati per ricostruire le traiettorie di vita e le strategie adottate dai soggetti per far fronte a situazioni sempre più estreme.

Maurizio Bergamaschi , dottore di ricerca in Sociologia e Politiche Sociali, dal 1985 collabora al Centro studi sui Problemi della Città e del Territorio (Ce.P.Ci.T.) del Dipartimento di Sociologia dell'Università di Bologna dove ha partecipato a diverse ricerche sulla povertà e l'esclusione sociale in ambito urbano. Insieme a P. Guidicini e G. Pieretti ha curato i volumi Povertà urbane estreme in Europa. Contraddizioni ed effetti perversi nelle politiche di welfare (Angeli, 1995) e Gli esclusi dal territorio. Comunità e politiche di welfare di fronte ai percorsi di impoverimento (Angeli, 1997).

Indice


Processi di impoverimento e rottura dei legami sociali
(Tra vulnerabilità e processi di impoverimento; Dalle povertà alle povertà estreme; Désaffiliation e rottura dei legami sociali; Dalla povertà al tenore di vita; "Cultura della povertà" e forme dell'interazione)
Le forme dell'assistenza: il contributo di George Simmel
(Le illusioni di una nozione; Forme dell'interazione e assistenza; Il buon diritto del povero all'assistenza; Dall'egoismo soggettivo alla teleologia sociale: il dovere di assistere; Beneficenza privata e assistenza pubblica: verso una distribuzione del lavoro assistenziale; Interazione e senso intenzionato)
Percorsi di vita dentro un'istituzione: l'asilo notturno
(Dal deversorium al centro di accoglienza; Metodologie di ricerca per uno studio sull'asilo notturno; Assenza di legami forti e territorio; Tra lavoro e non lavoro; L'asilo notturno nel circuito dell'assistenza)
Tra circuito della sopravvivenza e circuito dell'assistenza: carriere nella strada
(Spazio pubblico e luoghi di vita; Rotture e assestamenti nei percorsi di vita nella strada; L'ombra del lavoro; Il circuito della sopravvivenza nello spazio pubblico; Il circuito dell'assistenza).