Concetti e norme

Teorie e ricerche di antropologia giuridica

Contributi
Louis Assier-andrieu, Maria Rita Bartolomei, Masaji Chiba, Carla Faralli, Letizia Mancini, Tito Marci, Sally Engle Merry, Riccardo Motta, Valerio Pocar, Simon Robert, Peter Sack, Jacques Vanderlinden
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 304,      1a edizione  2000   (Codice editore 1525.35)

Concetti e norme. Teorie e ricerche di antropologia giuridica
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 33,00
Condizione: esaurito
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788846425379

Presentazione del volume

L'antropologia giuridica come scienza sociale si sviluppa a partire dallo studio delle norme e dei comportamenti normativi in società senza scrittura o in gruppi sociali che mantengono margini di autonomia all'interno degli ordinamenti statali. Nella seconda metà del '900 il suo ambito di interessi volge progressivamente allo studio delle relazioni tra ordinamenti informali e diritti ufficiali nelle cosiddette società complesse.

Questo volume affianca saggi di alcuni tra i principali esponenti sul piano internazionale dell'antropologia giuridica ad altri di giovani studiosi che testimoniano del crescente interesse anche in Italia - dove la disciplina ha ancora scarsa istituzionalizzazione - verso l'approccio antropologico ai fenomeni giuridici.

I vari saggi ruotano intorno a concetti fondamentali nella tradizione antropologica come quelli di pluralismo giuridico, di consuetudine, di dono, di cultura giuridica. Concetti che talvolta vengono riesaminati in una prospettiva di ricostruzione storica e di analisi teorica, talvolta utilizzati e rielaborati come strumenti di lettura di situazioni attuali: dall'immigrazione musulmana in Italia al controllo sociale nella società nord-americana, dalla convivenza tra Common law e diritti indiani autoctoni in Canada, alla sopravvivenza di istituzioni tradizionali in Costa d'Avorio, alle politiche sociali in Francia.

Ne risulta un quadro che testimonia come le categorie e l'approccio dell'antropologia giuridica possano rivelarsi particolarmente feconde per la comprensione di fenomeni riconducibili alla sfera delle istituzioni e delle pratiche giuridiche e politiche, passate e presenti, delle ideologie e degli interessi in esse contenuti. E conferma come la ricerca antropologica costituisca un presupposto necessario per affrontare le questioni poste dalle società multiculturali contemporanee e le scelte giuridiche ad esse connesse.

Alessandra Facchi è professore di Filosofia del diritto presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università degli Studi di Bologna. Si occupa da tempo di questioni di antropologia giuridica, pluralismo normativo e società multietniche, sulle quali ha pubblicato vari saggi.

M. Paola Mittica è dottore di ricerca in Sociologia delle istituzioni giuridiche e politiche. È autrice de Il divenire dell'ordine. L'interazione normativa nella società omerica (Giuffrè, Milano 1996) e di vari articoli. Attualmente svolge attività di ricerca presso l'Istituto di Sociologia dell'Università degli Studi di Urbino.

Indice


Alessandra Facchi, Maria Paola Mittica , Presentazione
Louis Assier-Andrieu , Il tempo e il diritto dell'identità collettiva. Il destino antropologico del concetto di consuetudine
Maria Rita Bartolomei , Persistenze e mutamenti nei modelli regolativi dei conflitti in Costa d'Avorio
Masaji Chiba , Una definizione operativa di cultura giuridica nella prospettiva occidentale e non occidentale
Carla Faralli , Vicende del pluralismo giuridico. Tra teoria del diritto, antropologia e sociologia
Letizia Mancini , Percezione del diritto e impatto tra culture giuridiche nell'esperienza migratoria
Tito Marci , L'ordine del dono
Sally Engle Merry , Il controllo dello spazio ai confini dell'impero
Riccardo Motta , Istituzioni incompatibili e pluralismo
Valerio Pocar , Mater certa, pater certus. Appunti per un'ipotesi di ricerca storico-antropologica sulle origini del diritto della famiglia
Simon Roberts , Contro il pluralismo giuridico. Alcune riflessioni sull'attuale ampliamento del campo giuridico
Peter Sack , Il diritto come discorso multiculturale e multitecnologico
Jacques Vanderlinden , Una decisione della Corte suprema canadese ed i sentimenti contrastanti di un antropologo del diritto.