BOOKS BY PAOLO MIGONE

The search has found 170 titles

Antonella Mancini, Paolo Migone

Recensioni

PSICOTERAPIA E SCIENZE UMANE

Fascicolo: 3 / 2021

Antonella Mancini, Paolo Migone

Recensioni

PSICOTERAPIA E SCIENZE UMANE

Fascicolo: 2 / 2021

Pier Francesco Galli, Alberto Merini, Paolo Migone

Tracce. La psicoterapia con Internet

PSICOTERAPIA E SCIENZE UMANE

Fascicolo: 2 / 2021

Viene riproposto un articolo scritto negli anni 1990, e pubblicato nel n. 4/2003 di Psicoterapia e Scienze Umane, sulla terapia on-line, cioè a distanza. Il dibattito sulla terapia on-line che si è acce-so dal 2020 a causa della pandemia di COVID-19 rivela diffusi fraintendimenti sulla teoria della tecnica che possono portare a errori anche nella terapia senza Internet. Molti terapeuti infatti hanno guardato alla terapia on-line con diffidenza, senza capire che è una delle applicazioni di una teoria generale della psicoterapia. Questo dibattito ha quindi un interesse sociologico, non teorico, anche perché le problematiche teorico-cliniche della terapia a distanza erano già state affrontate negli anni 1950 a proposito della telephone analysis. Questo articolo fu scritto in tempi non so-spetti, quando chi praticava la terapia on-line era guardato con diffidenza e il Consiglio Nazio-nale dell’Ordine degli Psicologi (CNOP) aveva addirittura vietato la psicoterapia con Internet.

Antonella Mancini, Paolo Migone, Andrea Castiello d’Antonio, Silvia Marchesini, Pietro Pellegrini, Euro Pozzi

Recensioni

PSICOTERAPIA E SCIENZE UMANE

Fascicolo: 1 / 2021

Alma Chiavarini

Oltre la trappola del panico

30 percorsi di guarigione con il commento degli esperti

Questo libro non racconta solo storie di panico, ma anche e soprattutto storie di evoluzioni, di conquiste, di cambiamenti e di guarigioni. Storie raccontate direttamente da chi è riuscito ad andare oltre nella propria vita, trovando nuovi equilibri, oltre la focalizzazione sulla sola sintomatologia fisica a carico del cuore, del respiro, della muscolatura, che facilmente disorienta e trae in inganno chi ne è colpito. Perché uscire dalla trappola del panico e dei disturbi d’ansia si può!

cod. 2000.1565

Paolo Migone

La terapia psicodinamica è efficace?

Il dibattito e le evidenze empiriche

La terapia cognitivo-comportamentale è davvero il trattamento più efficace? Che prove vi sono? Quali sono i limiti di una psicoterapia “basata sulle evidenze”? Esistono modalità di validazione del processo terapeutico alternative alla ricerca empirica? A queste e altre domande rispondono alcuni dei principali esponenti a livello internazionale del movimento di ricerca in psicoterapia.

cod. 1250.324

Paolo Migone

Editoriale

PSICOTERAPIA E SCIENZE UMANE

Fascicolo: 2 / 2020

Paolo Migone

La relazione terapeutica nella tradizione psicoanalitica

QUADERNI DI PSICOTERAPIA COGNITIVA

Fascicolo: 45 / 2019

La discussione sulla teoria psicoanalitica dei fattori terapeutici viene brevemente rivista, a partire dalla posizione di Freud, attraverso i Simposi sui fattori curativi ai due Congressi dell’International Psychoanalytic Association (IPA) di Marienbad nel 1936 e di Edimburgo nel 1961 (dove vi fu un punto di svolta), fino alle posizioni all’interno della psicoanalisi contemporanea. Contrariamente a quanto in genere si creda, Freud dava molta importanza al ruolo della relazione tra paziente e terapeuta, da lui ritenuta un potente agente terapeutico. In effetti, Freud non solo oscillava costantemente tra l’idea di considerare l’interpretazione cognitiva come il principale fattore curativo e l’idea che, invece, la relazione terapeutica avesse un ruolo importante, ma in diverse occasioni ha ammesso apertamente che la relazione con il paziente ed altri fattori emotivi (come identificazione, modellizzazione, ecc.) rivestivano un’importanza molto maggiore nel determinare il cambiamento del paziente.

Paolo Migone

Percorsi nella psicoanalisi: John E. Gedo

PSICOTERAPIA E SCIENZE UMANE

Fascicolo: 3 / 2019

Viene ricordato il percorso culturale di John E. Gedo (1927-2019), uno psicoanalista di Chicago di origini ungheresi, scomparso quest’anno, che fu molto vicino a Heinz Kohut mentre costruiva la Psicologia del Sé, contribuendovi in modo importante. Gedo poi si distaccò da Kohut per percorrere strade proprie e proporre uno "schema gerarchico" dei modi di funzionamento psichico, illustrato in numerosi contributi (tre suoi libri sono tradotti anche in italiano, il più rilevante dei quali è Al di là dell’interpretazione, del 1979). Gedo aveva una ricca cultura umanistica, tipicamente europea, e anche un forte interesse per l’arte, su cui scrisse alcuni libri e cui dedicò l’ultima parte della sua vita. La sua proposta teorica viene qui illustrata anche riportando brani dell’articolo di Paolo Migone "Monografia: John E. Gedo" (Psicoterapia e Scienze Umane, 1985, XIX, 4: 89-102).