Risultati ricerca

La ricerca ha estratto dal catalogo 39 titoli

Alfio Maggiolini, Mauro Di Lorenzo

Scelte estreme in adolescenza

Le ragioni emotive dei processi di radicalizzazione

Oggi siamo soprattutto allarmati dalla radicalizzazione islamica, che ci appare come un processo estraneo alla nostra cultura. In realtà, ci sono molti modi in cui si può esprimere l’estremismo degli adolescenti, in funzione del contesto sociale e culturale in cui vivono e si crescono. Il volume, con contributi di soci e collaboratori del Minotauro, descrive i miti affettivi degli adolescenti che si radicalizzano, dai foreign figther alla radicalizzazione online, dai terroristi degli anni Settanta in Italia ai lupi solitari delle stragi scolastiche degli Stati Uniti.

cod. 8.53

Un manuale per gli studenti di psicologia e psicopatologia del ciclo di vita, ma anche uno strumento per psicologi e operatori psicosociali che lavorano con la sofferenza mentale nelle diverse fasi della vita.

cod. 1240.1.62

Alfio Maggiolini, Mauro Di Lorenzo, Virginia Suigo, Chiara Pastore, Ilaria Rusconi

La violenza filio-parentale

MINORIGIUSTIZIA

Fascicolo: 2 / 2021

La violenza filio-parentale o parental abuse è un comportamento ripetuto di minacce, aggressioni, estorsioni e altre forme di violenza esercitate dai figli nei confronti dei genitori con l’obiettivo di esercitare su di loro un controllo. È difficile valutare la diffusione del fenomeno, che è comunque sicuramente sottostimato e che appare in aumento, anche perché non è riconosciuto in quanto tale. Una ricerca sui fascicoli amministrativi del Tribunale per i minorenni di Milano rileva una prevalenza del 14% di questi comportamenti. La violenza filio-parentale in quanto tale o primaria non è direttamente riconducibile a una psicopatologia del figlio o a esperienze pregresse di abuso, ma va piuttosto inquadrata in una dinamica dei ruoli famigliari, all’interno del contesto socioculturale attuale. È necessaria un’attenta riflessione psicosociale e clinica sulla violenza filio-parentale che eviti di assimilarle ogni rivendicazione di autonomia degli adolescenti o di ridurla esclusivamente a un disturbo del figlio o a una carenza d’autorità dei genitori, tutte prospettive che possono rischiare di avere un effetto iatrogeno. Per un intervento efficace è necessario prendere in considerazione la dinamica dei ruoli affettivi famigliari e il sistema di aspettative o proiezioni reciproche nel quadro della regolazione dei bisogni evolutivi dei figli adolescenti.

A tutti è capitato di sognare di essere inseguiti, di volare o cadere, di sostenere un esame, di tentare di fare qualcosa senza successo, di essere nudi, di rivedere in sogno una persona morta. Qual è il significato di questi sogni e da dove vengono? L’attenzione ai contenuti tipici ci aiuta a capire in modo nuovo i nostri sogni e in quest’ottica il libro propone un nuovo modo di interpretarli, con consigli utili per gli psicoterapeuti ma anche per chiunque voglia decifrarli.

cod. 1422.51

Virginia Suigo

Figli violenti

Parental abuse in adolescenza: valutazione e intervento

Il comportamento violento reiterato dei figli verso i genitori – parental abuse o violenza filio-parentale – è un fenomeno ad oggi ancora sottostimato e sottovalutato nel nostro Paese. Come accaduto in ambito internazionale, dove si sono sviluppati diversi modelli efficaci di intervento, il volume intende proporre agli operatori dell’adolescenza chiavi di lettura utili a riconoscere il fenomeno della violenza filio-parentale e strumenti per intervenire in queste situazioni.

cod. 8.58

Alfio Maggiolini, Mauro Di Lorenzo, Virginia Suigo

L’imputabilità: una prospettiva evolutiva

MINORIGIUSTIZIA

Fascicolo: 2 / 2019

L’articolo analizza la questione dell’imputabilità in un’ottica evolutiva, mostrando come la proposta di un abbassamento dell’età imputabile non trovi fondamento né rispetto alle traiettorie di sviluppo della responsabilità, né rispetto ai dati che oggi le neuroscienze mettono a disposizione rispetto al modo in cui cresce e matura il cervello degli adolescenti. Anche i cambiamenti culturali che hanno riguardato i nativi digitali vanno nella stessa direzione: l’anticipazione della pubertà non comporta un’anticipazione della maturità.

Alfio Maggiolini

Ruoli affettivi, compiti e decisioni

PSICOTERAPIA E SCIENZE UMANE

Fascicolo: 1 / 2017

Una prospettiva evolutiva in psicoterapia mette l’accento sul futuro più che sul passato, e sul rapporto tra disturbi e compiti evolutivi nel ciclo di vita, tenendo conto del modo in cui i ruoli affettivi si esprimono nel contesto sociale e culturale. Da un punto di vista tecnico, più che allo sviluppo di capacità di mentalizzazione e di una positiva relazione terapeutica, è orientata a trasformare il sistema di valori ideali del Sé. La risimbolizzazione affettiva è un tipo di interpretazione che si fonda su una teoria del senso come struttura dei sistemi motivazionali. Questa prospettiva, che è basata sulla teoria dei codici affettivi di Franco Fornari (1921-1985), è aperta a favorire i processi decisionali in psicoterapia.

Marco Castelli, Mauro Di Lorenzo, Alfio Maggiolini, Laura Ricci

L’efficacia delle comunità di accoglienza

MINORIGIUSTIZIA

Fascicolo: 4 / 2016

L’articolo descrive una ricerca condotta sui minori collocati presso le comunità di accoglienza che collaborano con il Centro per la Giustizia Minorile della Lombardia. La ricerca ha coinvolto più di 20 strutture comunitarie e più di 120 minori di area civile e penale. I minori hanno completato una batteria di strumenti di rilevazione delle problematiche psicologiche, del livello di rischio e della percezione di benessere e di efficacia dell’intervento in comunità. Contemporaneamente gli educatori di riferimento di ciascun minore hanno compilato una versione parallela dei medesimi strumenti. I risultati hanno consentito di confrontare i livelli di problematicità di questi adolescenti con quelli riportati in generale dalla letteratura, indagare le problematiche, le credenze patogene relative a sé e agli altri ed infine i sistemi motivazionali maggiormente associati alla commissione di particolari gesti trasgressivi o antisociali o ad elevati livelli di rischio di recidiva. La percezione dell’efficacia dell’intervento è fortemente influenzata dalla percezione di un clima positivo all’interno della comunità, più che dal livello di problematicità. Questo dato sembra confermare la possibilità di impostare progetti di trattamento efficaci anche nei casi più difficili tra gli adolescenti con problematiche di comportamento trasgressivo ed antisociale.

In questo volume si evidenzia la creatività e la storia dei contributi degli psicoanalisti dell’adolescenza italiani, che fin dagli anni ’80 hanno sviluppato modelli e prassi terapeutiche sia attraverso regolari incontri scientifici che attraverso declinazioni e sperimentazioni cliniche.

cod. 1215.2.15

Giuseppe Munforte, Lamberto Bertolé

Educare al futuro.

Esperienze e strumenti di contatto con l'eccesso adolescenziale

Le chiavi di lettura e le possibili risposte a questioni e criticità centrali nella considerazione dell’adolescenza: il rapporto con il consumo, la devianza, l’uso di sostanze, l’apprendimento, l’immigrazione, le relazioni con i genitori.

cod. 1130.302

Cesare Albasi

Adolescenza e trauma

Il caso Sophie di In Treatment

Prendendo spunto da In Treatment, una serie televisiva statunitense (tradotta con successo anche in Italia) incentrata sullo psicoterapeuta Paul Weston e le sue settimanali sedute con i suoi pazienti, il libro ricostruisce stralci dei dialoghi delle sedute di Sophie con Paul, dialoghi dei gruppi di lavoro che hanno discusso il film, interventi di commento.

cod. 8.42