LIBRI DI ANNA MARIA PIOLETTI

Anna Maria Pioletti, Daniele Di Tommaso

L’insegnamento attuale della geografia

Le linee generali e il contesto bilingue valdostano

Il volume raccoglie gli interventi di approfondimento teorico-metodologico e le attività applicative realizzate dai docenti di vario grado, risultato del corso di aggiornamento e formazione organizzato dall’A.I.I.G. Valle d’Aosta: il volume intende fornire un contributo e un supporto didattico che fornisce elementi di riflessione per una didattica interdisciplinare e multidisciplinare applicabile anche in situazioni in cui sono presenti alunni diversamente abili.

cod. 11787.10

Anna Maria Pioletti

Gli strumenti per leggere il mondo

La geografia dalla scuola dell'infanzia alla scuola secondaria di secondo grado

Gli strumenti per leggere il mondo è un contributo e uno strumento per l’educazione geografica e l’insegnamento della geografia volto a supportare il lavoro in classe dell’insegnante e destinato ai docenti delle scuole di ogni ordine e grado. Il percorso di formazione ha avuto lo scopo di creare spazi di condivisione delle prassi relative all’insegnamento della geografia in una prospettiva interdisciplinare con l’obiettivo di sperimentare proposte didattiche attraverso laboratori tematici.

cod. 11787.7

Piervincenzo Bondonio, Egidio Dansero

La città e lo sport.

Torino 2015 e oltre

Il volume analizza le modalità con cui, attraverso lo sport, il capitale della città di Torino, materiale e immateriale, è stato fatto fruttare in termini di ricadute economiche, sociali e culturali, nonché le potenziali connessioni tra la politica degli eventi e le pratiche sportive, consolidate ed emergenti, tra lo sport e l’immagine della città. Pur focalizzandosi sul caso torinese, il testo presenta molti spunti di riflessione di più ampio respiro, proponendo percorsi e risultati di ricerca utili per altri contesti locali.

cod. 1569.14

Daniela Pasquinelli D'Allegra, Davide Pavia

Geografia per l'inclusione.

Partecipazione attiva contro le disuguaglianze

Raccolta dei contributi relativi alla call for papers avanzata in occasione del 59° Convegno nazionale dell’AIIG (Roma, 29 settembre - 3 ottobre 2016). Quelli teorici evidenziano il ruolo della geografia nella realizzazione di una comunità umana realmente inclusiva e toccano anche altri temi di forte ricaduta sociale, come quello del diritto alla salute. Le teorie inclusive sono tradotte nella prassi didattica, attraverso l’applicazione delle geotecnologie, rivolta a tutti gli operatori dell’educazione e del territorio.

cod. 11787.4

Elena Dai Prà

Approcci geo-storici e governo del territorio

Vol. 2. Scenari nazionali e internazionali

Una serie di contributi, uniti dalla comune tematica geo-storica applicata al governo del territorio, considerata sotto diversi aspetti e orientamenti metodologici, su scala nazionale e internazionale.

cod. 1387.50.2

Anna Maria Pioletti

Lo sport della frontiera e le frontiere dello sport

RIVISTA TRIMESTRALE DI SCIENZA DELL’AMMINISTRAZIONE

Fascicolo: 1 / 2013

Nel dibattito internazionale il concetto di frontiera ha trovato ampio spazio tra gli studiosi per i significati che esso assume, in particolare quando si accompagna a una tematica come quella dello sport. Il saggio affronta il concetto di frontiera letto da diverse angolazioni. Una prima lettura mette in luce il valore del limite in una valenza soggettiva, una seconda secondo un’accezione oggettiva legata per esempio all’impossibilità di praticare sport per l’assenza di alcune condizioni. Il concetto di frontiera è quindi presentato come esplorazione di nuovi ambiti ma anche per colui che lo pratica quello di porsi nuove sfide. Un secondo momento di analisi ha caratteri prettamente geografici. La domanda è rivolta alla possibilità per i diversamente abili di praticare sport in alcune aree francofone. Un’analisi che coinvolge l’Italia, la Francia e la Svizzera cercherà di offrire un quadro della normativa di settore.

Anna Maria Pioletti, Nicola Porro

Lo sport degli europei.

Cittadinanza, attività, motivazioni

In una prospettiva di comparazione internazionale e di cooperazione interdisciplinare, il volume non si concentra solo sulle tradizionali espressioni dello sport istituzionale nel contesto dell’Europa comunitaria, ma chiama in causa le politiche di welfare e le strategie per la cittadinanza attiva sviluppate dai Paesi dell’Unione, nella convinzione che lo sport sia un potenziale strumento di inclusione sociale.

cod. 1569.6

Renza Cerri

Quando il territorio fa scuola.

Da un'indagine sulle pluriclassi a un'idea di scuola

La dislocazione spaziale dei processi formativi, poiché ne condiziona l’organizzazione e la gestione, costituisce una variabile ecologica importante anche in termini pedagogici. Il volume indaga sulla fenomenologia della scuola “isolata” e della pluriclasse, un’esperienza didattica specifica che nelle comunità isolate, come quelle montane o rurali, s’è affermata come situazione scolastica permanente, caratterizzandosi quale fattore di conservazione ed evoluzione dell’identità culturale del territorio, con interessanti ricadute sociali e produttive.

cod. 316.2