Risultati ricerca

La ricerca ha estratto dal catalogo 28 titoli

Gerardo Ienna, Carmelo Lombardo, Lorenzo Sabetta, Marco Santoro

Sketch for a Sociology of Sociological Self-Analyses

SOCIOLOGIA E RICERCA SOCIALE

Fascicolo: 126 / 2021

This essay analyzes one of the major expressions of the sociological critique of sociological reasoning, the objectivation of the subject of objectivation, who should analyze the sociohistorical conditions of possibility of the very act of objectivation. Though Bourdieu’s invitation to a reflexive sociology of sociology has not been widely accepted and put into practice, the authors argue that its actual application actually brings about consistent payoff: this special issue represents but one installment. Reclaiming a place for socio-analysis, this paper highlights how this activity can produce a cognitive difference in the making of sociological research, insofar as its genesis and development are defined by the sharing of a specific thought style, existing within and because of an intersubjective framework.

Carmelo Lombardo

Area grigia, scambi illeciti e spazi di potere

Un'analisi delle reti di corruzione

Esiste un ordine nascosto delle reti che caratterizzano gli scambi di corruzione, nel senso della struttura sociale e organizzativa, implicita o esplicita, che incoraggia i soggetti agenti ad accettare i rischi di offerte illegittime e/o illegali e costruisce e rinforza codici invisibili, norme sociali, regole di costruzione della fiducia e di reciprocità? Per indagarlo, occorre predisporre una cassetta degli attrezzi che raccolga il massimo degli strumenti a disposizione. Sono le dinamiche interne alle reti sociali che selezionano e definiscono i valori morali e gli incentivi economici, le norme sociali e le tradizioni culturali, l’espressione empirica dei valori interiorizzati dai soggetti agenti che strutturano le loro preferenze morali e le interpretazioni di ruolo prevalenti, i principi di classificazione degli standard etici e i criteri di giudizio prevalenti.

cod. 10753.1

Carmelo Lombardo, Sergio Mauceri

La società catastrofica

Vita e relazioni sociali ai tempi dell’emergenza Covid-19

Il volume raccoglie e discute le interpretazioni dei principali risultati di una ricerca sociologica – a cui hanno partecipato, nella fase del lockdown, quasi quindicimila persone – su come l’emergenza Covid-19 abbia trasformato gli stili di vita, le relazioni sociali e le aspettative degli italiani. La pandemia ha reso evidente come l’origine e la produzione dei rischi, a differenza che nel passato, non sono imputabili a cause esterne, ma rimangono interne alla società stessa; e che gli stati di emergenza sono ormai la norma piuttosto che l’eccezione. Nello spazio globale sospeso, creato dalla pandemia, sia la società che la socialità escono stravolte e sollevano questioni che interrogano gli scienziati sociali.

cod. 11315.3

Antonio Fasanella, Carmelo Lombardo

Una tensione inessenziale.

Storiografia, concettualizzazione, generalizzazione

Il libro offre una breve raccolta di saggi di metodologia delle scienze sociali che affrontano alcune tensioni che ricorsivamente caratterizzano il dibattito intellettuale interno alla disciplina: oggettività-soggettività, macro-micro, spiegazione-comprensione, legge-caso, quantità-qualità, teoria-ricerca, concetti-intuizioni.

cod. 1315.33

Carmelo Lombardo, Edoardo Novelli

La società nelle urne.

Strategie comunicative, attori e risultati delle elezioni politiche 2018

Quale società è emersa dalle urne all’indomani dei risultati elettorali del 4 marzo 2018? Il volume cerca di fare il punto su questo difficile interrogativo, presentando riflessioni in un’ottica di sociologia elettorale e analisi di dati rilevanti a livello territoriale, per poi restituire i risultati di un’indagine sulla campagna elettorale nel sistema mediale ibrido, sulle innovazioni e sulle tendenze rintracciabili nell’ambiente mainstream, in quello social e nei rimandi tra l’uno e l’altro.

cod. 1315.32

Carmelo Lombardo, Maria Paola Faggiano

E-lettori.

I risultati di una web survey alla vigilia delle politiche del 2018 in Italia

Davanti alle nuove fratture sociali, a un’offerta politica e a un clima d’opinione radicalmente mutati, a un sistema mediale sempre più complesso e condizionato dalla Rete, il volume tenta di testare e adattare strumenti di indagine per un loro utilizzo ripetuto nel tempo e si domanda quali cambiamenti siano intervenuti nell’elettorato italiano nell’ultimo decennio.

cod. 1315.31

Maurizio Bonolis, Carmelo Lombardo

Ritorno a Simmel.

Saggi sull'eredità di un classico

I saggi raccolti nel volume vogliono sottolineare il contributo apportato alla sociologia da un classico come Simmel. I testi muovono dal presupposto che le immagini caleidoscopiche dei giudizi su Simmel non solo non possono impedire di cogliere nel suo profilo una spiccata e feconda linea logico-coerente, ma devono arrendersi di fronte all’evidente idoneità della sua sociologia a offrire utilmente chiarezza e supporto agli sviluppi contemporanei che la sociologia ha subito dopo il periodo luminoso della sua classicità.

cod. 1315.28

Antonio Fasanella, Carmelo Lombardo

Tra la logica della scienza e la pratica della ricerca

Lezioni dalla storia e dalla metodologia della scienza

Il volume raccoglie alcuni saggi di storia e metodologia della scienza, con un’attenzione all’impatto che specifici temi del dibattito epistemologico della seconda metà del Novecento hanno avuto sulla metodologia delle scienze sociali.

cod. 1315.29

Hynek Jerábek, Carmelo Lombardo, E. Neri Ballati, Juraj Schenk

In Search of Mechanisms. The Role of the Agent-Based Model in connecting Analytical Sociology and Classical Social Research: the Case of Merton’s Theory of Values Homophily

SOCIOLOGIA E RICERCA SOCIALE

Fascicolo: 106 / 2015

Thanks Analytical Sociology, the concept of mechanism occupies a central place in contemporary sociology. Its intuitive and spontaneous use, however, characterized a part of empirical social research in the past, especially that developed by Paul F. Lazarsfeld and Robert K. Merton at Columbia University in the 1940’s and 1950’s. In this article, our aim is to explore a possible connection between these two research traditions, using the methodological tool of computational simulation. Specifically, the article discusses two hypotheses formulated by Lazarsfeld and Merton: the hypothesis of gratification, resulting from the duration of social interaction, and the hypothesis of formation of new social ties after a friendship breakup. Therefore, we implement four scenarios, each representing a specific combination of hypotheses. The results allow us to clearly observe four different emerging social patterns that are generated from the micro level by the interaction between individual agents who follow the mechanisms inspired by the original formulation of the theory. Through thes simulations, we can examine the unexpected effects - on a system of action - caused by the introduction of Lazarsfeld and Merton’s hypotheses

Carmelo Lombardo

The missing heritage. On Lazarsfeld’s contribution to the development of Analytical Sociology

SOCIOLOGIA E RICERCA SOCIALE

Fascicolo: 97 / 2012

In the contemporary scenario of sociological thought an increasingly central role has been played by a theoretical movement called analytical sociology. This is a very important attempt which reconnects to the kind of sociology that Robert Merton and Paul Lazarsfeld tried to develop at Columbia University after World War II. In the Oxford Handbook of Analytical Sociology, recently edited by Peter Hëdstrom and Peter Bearman, a middle range sociology is presented, following the Columbia tradition. But, strangely, the Handbook refers only to Merton as founding father of the Columbia tradition, and does not take into consideration Lazarsfeld’s contribution. On the contrary, the role played by Lazarsfeld in the beginning of generative models for explaining social phenomena is highly relevant. His attention towards the inter-subjective dimension of decision testifies his interest for phenomena generating mechanisms, also exemplified by his way of working, which refers to an analytical distinction between the concept of mechanism and that of process; a methodological distinction between causality and mutual effect; a conceptual assumption of different kinds of rationality, i.e. the idea that actors act reasonably and intentionally.