LIBRI DI LEONARDO ANCONA

La ricerca ha estratto dal catalogo 30 titoli

Camillo Loriedo, Farida Acri

Il setting in psicoterapia

Lo scenario dell'incontro terapeutico nei differenti modelli clinici di intervento

Rivolto sia a quanti stanno per iniziare l’attività di psicoterapeuti sia al professionista, il volume propone una panoramica ampia e autorevole della pratica psicoterapeutica in Italia ed esplora tematiche delicate e cruciali, dalle limitazioni della relazione terapeutica alla libertà di espressione emotiva all’interno del contesto terapeutico.

cod. 1143.25

Margherita Spagnuolo Lobb

L'implicito e l'esplicito in psicoterapia

Atti del Secondo Congresso della psicoterapia italiana

Che cosa rende terapeutica una psicoterapia? Nel 2005 la Federazione Italiana delle Associazioni di Psicoterapia (FIAP) ha organizzato un congresso in cui più di 20 Associazioni Italiane di psicoterapia si sono riunite a Siracusa per dialogare su questo tema. Sul filo conduttore della crisi della “dicibilità” come cura, questo volume raccoglie i contributi presentati in quel Congresso dai rappresentanti contemporanei della psicoterapia italiana, su temi che vanno dalla formazione alla ricerca, dalla supervisione alla clinica, dalle scoperte delle neuroscienze sulla natura relazionale del cervello alla ridefinizione dei concetti basilari della psicoanalisi.

cod. 1250.95

Leonardo Ancona, Renato De Polo

L'inconscio in diversi contesti

GRUPPI

Fascicolo: 1 / 2005

Gli autori, ponendosi il problema di quale possa essere l’oggetto di studio comune tra elementi diversi: individuo, gruppi, istituzione, ripropongono l’inconscio come fattore unificante e caratterizzante la ricerca sia nella cultura della COIRAG che della Rivista che la esprime. Ripropongono il tema dell’inconscio gruppale alla luce delle proprie più attuali riflessioni.

Franco Del Corno, Margherita Lang

Psicologia clinica

Vol. V: Trattamenti in setting di gruppo. Psicoterapie di gruppo, terapie familiari, artiterapie, terapie sociali.

cod. 1226.5

Leonardo Ancona, Mario Deriu

La Coirag come grande gruppo. Il Convegno di Saronno

GRUPPI

Fascicolo: 3 / 2003

Il contributo che Il Cerchio ha inteso offrire nell’incontro di Rete e Cultura Gruppale, organizzato a Saronno CSR della Coirag il 19-20 ottobre 2002, è stato quello del processo sul campo che si svolge come Grande Gruppo o Gruppo Allargato, di tipo analitico (GGA): un contributo che Il Cerchio ha sviluppato come una delle proprie competenze specifiche. La base analitica su cui poggiano i processi del GGA è che in esso non opera il transfert come nella psicoanalisi né la matrice come nel piccolo gruppo, ma un magma psichico altamente fluido, un flusso, pertinente ad un mondo sensoriale, empatico, pre-verbale e pre-simbolico: si tratta della dimensione riconosciuta dallo stesso Freud nella formazione del Super-Io ancestrale e della religione (1932) e descritto per il GGA da Usandivaras (1986) come lo strato originario della ontogenesi. Caratteristica fondamentale del GGA è infatti la impossibilità e la incapacità del singolo di stabilire un rapporto personale con tutti gli altri membri del gruppo: questa era (ed è ancora in buona parte) proprio la peculiarità della Coirag, dove i soci delle varie consociate in gran parte non si conoscono. Di fatto il GGA consente (ed ha consentito i questa circostanza) l’intraducibile esperienza di introdursi in un campo di confusione e di conseguente frustrazione, poi di una alienazione che può essere vissuta e temuta come tale, ma che in realtà è pilotata e priva di rischi clinici, per emergere alla fine con una prospettiva diversa da quella di inizio; dimostrando così la possibilità che tante persone, trovatesi insieme senza un precostituito programma di interazione, siano in grado di cooperare alla crescita della consapevolezza personale e delle proprie risorse, producendo alla fine un pensiero di gruppo e una possibile ri-programmazione della vita. L’offerta de Il Cerchio nel Convegno nazionale di Saronno ha riguardato la presentazione e la promozione di questo strumento di operazione analitica e di contenimento delle emozioni, che si declina come una vera e propria agenzia di trasformazione.

Leonardo Ancona

Amarcord

GRUPPI

Fascicolo: 1 / 2003

L’autore aggiunge un contributo alla questione del rapporto tra sofferenza e qualità dell’intervento psichiatrico, riportando la sua personale storia nel percorso verso una psichiatria dinamica, che non si chiude all’uso dei farmaci né all’analisi individuale, visti come strumenti da affiancare al lavoro di gruppo.

Leonardo Ancona, Maria Giordano

Antipigmalione

Gruppoanalisi e rivoluzione formativa

cod. 1240.213

Pietro Bria, Fiorangela Oneroso

Bi-logica e sogno

Sviluppi matteblanchiani sul pensiero onirico

cod. 1215.4.2