LIBRI DI MARIA CLAUDIA BISCIONE

Maria Claudia Biscione, Marco Pingitore

Separazione, divorzio e affidamento

Linee guida per la tutela e il supporto dei figli nella famiglia divisa

Rivolto ai vari professionisti e operatori coinvolti nelle cause di separazione e affidamento dei minori, questo manuale ha l’obiettivo di esplorare nel dettaglio uno tra i temi più importanti e complessi della psicologia giuridica. Una guida completa per il professionista che si sperimenta per la prima volta su questo argomento e per chi desidera aggiornarsi e confrontarsi con le prassi più diffuse in tema di consulenza tecnica.

cod. 1305.181

Maria Claudia Biscione, Marco Pingitore

L'intervento con gli adolescenti devianti.

Teorie e strumenti

Il volume affronta il problema della devianza minorile da un punto di vista teorico e pratico soffermandosi sull’intervento psicologico e progettuale, e spiegando dettagliatamente come si svolge un colloquio individuale e di gruppo con il giovane deviante e come si stila un progetto di Messa Alla Prova, istituto cardine del Processo Penale Minorile. Un manuale per tutti i professionisti che a vario titolo lavorano con gli adolescenti devianti tra cui psicologi, criminologi, psichiatri, assistenti sociali, avvocati.

cod. 1305.214

Maria Claudia Biscione, Marco Pingitore

La perizia nei casi di abusi sessuali sui minori.

Guida pratica

Un manuale per chi sta per entrare nell’affascinante e complesso mondo della psicologia giuridica, ma anche per l’esperto che desidera aggiornarsi e confrontarsi con le prassi più diffuse in tema di consulenza tecnica.

cod. 1305.165

Maria Claudia Biscione, Carmelina Calabrese

La vittimizzazione secondaria: un'indagine esplorativa sugli interventi istituzionali a seguito di una segnalazione di abuso

MALTRATTAMENTO E ABUSO ALL’INFANZIA

Fascicolo: 3 / 2003

Il lavoro qui presentato ha lo scopo di analizzare la qualità e quantità di interventi istituzionali e non, subiti dal minore a seguito di una segnalazione di abuso. I risultati ottenuti sottolineano l’importanza di effettuare appropriati e giusti ascolti ed interventi per ridurre al minimo i rischi di vittimizzazione secondaria.