Risultati ricerca

Maria Rosaria Pelizzari

Moda e mode

Tradizioni e innovazione (secoli XI-XXI). Volume III: Società

Un intrigante confronto per tracciare, attraverso l’individuazione di tre punti unificatori – Linguaggi, Sostenibilità, Società –, i mille volti con cui cultura e mentalità indirizzano scelte e influenzano l’opinione comune. Nel terzo volume, Società, il discorso parte dai luoghi: dal rapporto moda e spazio urbano all’invenzione della città degli outlet, fino al dresscode come espressione del mutamento sociale o al concetto di moda come sogno di riscatto e integrazione.

cod. 1420.210

Valeria Giordano, Paola Panarese

Rischio, trasgressione, avventura.

Esperienza e percezione del limite tra gli adolescenti

Il volume tenta di decostruire gli stereotipi sulle pratiche a rischio, dando la parola ai giovanissimi. Un’indagine realizzata presso alcuni istituti superiori della città di Roma, su un campione di circa 1.200 studenti tra i 14 e i 20 anni, costituisce il punto di partenza per il superamento del carattere di “eccezionalità della notizia”, legato alla rappresentazione mediatica dei giochi pericolosi, e suggerisce spunti per nuove e più documentate interpretazioni di questi comportamenti.

cod. 1381.1.26

Valeria Giordano

La modernità tra comunicazione e silenzio

SOCIOLOGIA E RICERCA SOCIALE

Fascicolo: 105 / 2014

In the material and symbolic space of the industrial metropolis, and in themultiplication of experiences and tools provided by progress, the modern subjectparadoxically discovers himself less able to communicate.Through a reading of the texts of narrators and observers of the time - Simmel, Benjamin, Kafka and Melville - the author focuses on one of the mostintense effects that socio-cultural change of modernity has had on people.

Valeria Giordano

La narrazione della metropoli: Baudelaire, Simmel, Benjamin

SOCIOLOGIA E RICERCA SOCIALE

Fascicolo: 97 / 2012

The words of modern narrators help bring to surface the contradictions and conflicts typical of the metropolis, transforming it into a sort of cultural instrument that reads the different languages, images and forms of life that it is defined by. The crisis of perception of space and time, the difficulty of using a language that is able to give meaning, the shattering of personal identity, all make it hard to accumulate experiences and transform them into stories to pass on. The only way to start a relationship with the other and with the world is, as Charles Baudelaire and Walter Benjamin state, the moment of choc, the moment lived and that cannot be transmitted. The urgency is to not become a prisoner of the nostalgia for the past, but to make the irreparable oppositions that affect the metropolis productive.

Valeria Giordano, Manolo Farci

Oltre il senso del limite

Giovani e giochi pericolosi

La diffusione delle nuove pratiche giovanili di giochi estremi, quali il balconing, il binge drinking, il choking game, l’eyeballing o il ghost riding… Non semplice incoscienza, né comportamento patologico. Al contrario, ultima declinazione di un linguaggio del rischio a cui i giovani attingono per esigenze personali e collettive.

cod. 1381.1.21