Persone, Reti, Lavori. Idee e strumenti per il management delle persone

Direzione: Laura Borgogni e Gabriele Gabrielli
Comitato scientifico: Sebastiano Bagnara, Claudio Barbaranelli, Dora Capozza, Gian Vittorio Caprara, Giovanni Costa, Franco Fontana, Franco Fraccaroli, Tiziano Treu

Le trasformazioni degli ambienti sociali, economici e organizzativi vedono sempre più la persona esposta su molteplici versanti che la coinvolgono frammentandone e ricomponendone continuamente la sua identità: quella più intima, che la confronta con il suo modo di essere, i suoi valori, i suoi progetti, le sue emozioni; quella sociale, che la colloca in una rete in quanto soggetto “connesso” a più contesti e comunità; quella organizzativa, che la vede protagonista e partecipe di articolate dinamiche di gruppo, relazioni di lavoro, processi produttivi nelle vecchie e nuove “fabbriche” materiali e immateriali.
Economia, modelli organizzativi e di “accesso” a nuove forme di conoscenza e apprendimento si integrano dunque – nella prospettiva individuale e in quella organizzativa – in un insieme complesso di alleanze, competenze, emozioni, fiducia ed ansie che vanno a comporre con straordinaria complessità i nuovi contesti del management delle persone e dei lavori.

La collana Persone, Reti, Lavori è parte di questo profondo cambiamento e si propone – includendo più linguaggi e approcci – come un luogo per gestire il mutamento in atto sulla visione, sui valori, sulle politiche e sugli strumenti del management delle persone nelle organizzazioni moderne; vuole essere un laboratorio di ricerca e di sperimentazione; un luogo ove ricomporre quindi l’ambito della riflessione e quello della decisione, la sfera delle ipotesi e quella della ricerca operativa, pensiero e management, luoghi di formazione e luoghi della responsabilità di gestione.
La modalità proposta sarà quella di collocare la presentazione di modelli, tecniche, pratiche operative, dentro una cornice teorica che ne consenta la lettura e l’interpretazione. La teoria della tecnica farà dunque da sfondo alla parte pratica-operativa; tale modalità costituirà, insieme ai contenuti proposti, l’elemento distintivo della collana.

(leggi tutto)

La ricerca ha estratto dal catalogo 23 titoli

Emiliano Maria Cappuccitti, Alessia Sammarra

La gestione delle persone in Cina

La diversità culturale: un'opportunità o una criticità?

Dopo una breve panoramica della storia della Cina che consente di annusare un paese antico e complesso come questo, gli autori affrontano il problema della gestione delle persone, elemento cruciale di ogni impresa. Presupposto di base è che l’imposizione di modelli ritenuti a torto globali, validi per tutti i contesti, o al contrario propri dell’economia di appartenenza genera spesso reazioni, magari involontarie, che si traducono in ritardi o altri tipi di costi per l’impresa. Gli autori, dunque, affrontano gli aspetti di gestione delle risorse umane in Cina e tracciano un profilo del manager che tiene conto della cultura e dello stile di gestione senza prescindere dalla professionalità e dalle competenze tecniche.

cod. 1157.2

Gabriele Gabrielli

Conoscenza, apprendimento, cambiamento

La gestione dei programmi di knowledge e change management

La creazione e diffusione di conoscenza, sia a livello individuale che organizzativo, sta divenendo un compito chiave del Management nell’impresa moderna. Su questa tema centrale il volume raccoglie i contributi di autorevoli studiosi e professionisti. Riporta anche le "narrazioni" di alcune storie di aziende e organizzazioni (Colgate Palmolive, Swiss Re, Poste Italiane, Finmeccanica e RSO) che hanno incentrato l’azione manageriale sulla gestione e sviluppo di significativi processi di knowledge e change management.

cod. 1157.1

Il testo illustra, anche attraverso alcune indagini esplorative svolte in Italia, come concretamente il sistema di gestione delle risorse umane aziendale possa contribuire alla sostenibilità dell’impresa. Un volume per studenti (di corsi di laurea e master) e per operatori della Direzione di Risorse Umane, per ognuno dei quali sono suggeriti specifici percorsi di lettura.

cod. 1157.16