Gusto e Società

Comitato scientifico
Costantino Cipolla (Coordinatore), Giulio Biasion (Edihouse), Cristina Bragaglia (Cinema e televisione), Nicoletta Cavazza (Psicologia sociale), Giordano Conti (Ser.In.Ar), Paolo Corvo (Università degli Studi di Scienze Gastronomiche), Carole Counihan (Millersville University) Marco Dalla Rosa (Tecnologie alimentari), Piergiorgio Degli Esposti (Comunicazione e media digitali), Franco A. Fava (Food Retail), Alberto Lupini (Gastronomia), Luca Mazzara (Economia aziendale), Lubiano Montaguti (Formazione), Massimo Montanari (Casa Artusi), Paolo Polettini (Festival della Letteratura di Mantova), Antonio e Nadia Santini (Ristorazione), Asterio Savelli (Sociologia del turismo), Domenico Secondulfo (Sociologia dei consumi), Luisa Stagi (Alimentazione), Enzo Strano (Le Soste), Piero Valdiserra (Marketing del vino).
Segreteria scientifica
Francesca Guarino (Università degli Studi di Bologna) : gustosocieta@gmail.com
Comitato editoriale
Gabriele Manella (coordinamento: gabriele.manella@unibo.it), Annalisa Balestreri, Matteo Bernardelli, Paola Canestrini, Teresa Carbone, Renato Carletti, Barbara Ciotola, Romina Corbara, Linda Lombi, Giuditta Lughi, Lucio Meglio, Susy Patrito Silva.

La collana “Gusto e Società” rappresenta uno spazio originale di approfondimento, riflessione e diffusione editoriale sui molteplici riflessi del “gusto”, passando dalla cifra insondabile del “non so che” mediato dai sensi e dall’intelletto che rende possibile al soggetto apprezzare, preferire, desiderare, scegliere qualcosa, sino ad una sorta di oggettività che il contesto storico sociale, culturale, geografico manifesta in regole, spesso non scritte e non palesemente accessibili in quanto tali.
Nata nel 2008 come Cucina e Società, nel 2012 Gusto e Società ne assorbe gli intenti e li amplia, mantenendo la volontà di produrre nel contempo contributi scientifici e di taglio divulgativo.
Aree di interesse e obiettivi
La collana raccoglie testi, manuali, rassegne, confronti, dibattiti che concorrono a definire o richiamare, secondo varie prospettive disciplinari e culturali, questioni e tematiche variamente legate al gusto.
In tale ottica temi quali l’alimentazione umana, sia nei suoi aspetti culinari sia enologici, la tipicità dei prodotti, la loro commercializzazione, le attività turistiche o il mondo alberghiero e dunque l’ospitalità in senso vasto rientrano a pieno titolo negli interessi della collana. A questi, si affiancano altri ambiti (non meno rilevanti) come la moda, l’arredamento, la musica e l’arte nei suoi aspetti più legati alla fruizione e alla valorizzazione sociale, sia nei suoi aspetti di eccellenza sia nelle sue dimensioni di quotidianità.
I volumi inseriti nella collana sono articolati, a seconda del taglio, nelle due sezioni:
1) Metodi e Strumenti
in questa sezione sono pubblicati testi sui temi propri della collana, di tipo generale e teorico, anche di taglio storico, osservati da diversi ambiti, come quello sociologico, psicologico, economico, formativo, storico.
2) Ricerche
in questa sezione sono pubblicati testi che riportano ricerche sia teoriche sia empiriche, con una predilezione per la dimensione locale e specialistica, in un’ottica multidisciplinare. È attivo il Master di I livello “Enogastronomia ed Ospitalità” presso l’Università degli Studi di Bologna (varie edizioni).
Garanzie di serietà scientifica e libertà di pensiero
Gusto e Società è retta da un comitato scientifico ed uno editoriale, che coinvolgono diverse professionalità con l’obiettivo comune di garantire correttezza metodologica e scientifica dei contributi proposti, pur nella massima indipendenza degli autori e dei contenuti trattati, in termini di pluralità, responsabilità e tolleranza dei punti di vista espressi.

Tutti i testi sono a tal fine preventivamente sottoposti ad almeno due referee anonimi.

(leggi tutto)

Collana Peer Reviewed

La ricerca ha estratto dal catalogo 22 titoli

Rosanna Memoli, Angelo Falzarano

Cibo, genere e salute

Un paradigma eclettico basato su differenze visibili

Necessario per sopravvivere, il cibo è lo specchio della storia, di un bisogno naturale che nel tempo ha assunto significati e regole comuni. Simbolo di appartenenza alla collettività, volano delle relazioni sociali, messaggero di valori che influiscono sulla reciprocità interindividuale, al tempo della pandemia COVID-19 il cibo ha assunto nuove costruzioni di senso. Il libro osserva le diverse dinamiche del fenomeno, indagando in particolare la fitta relazione tra cibo, genere e salute.

cod. 278.2.10

Anselmo Castelli, Costantino Cipolla

Una solidarietà "altra".

La Fondazione Senza Frontiere in Brasile

Una riflessione sull’esperienza in Brasile della Fondazione Senza Frontiere, impegnata nel segno della solidarietà soprattutto a favore dei bambini che vivono in condizioni di disagio in molte parti del mondo. Il testo sottolinea il modello originale di intervento solidaristico messo in atto dalla Fondazione ed evidenza la difformità di una solidarietà messa concretamente in opera in una cultura assai distante dalla nostra e che esprime tratti solidaristici a suo modo peculiari e unici.

cod. 278.2.9

Costantino Cipolla, Marino Damonti

La Grappa: il "grande" distillato italiano

Un affascinante viaggio nel panorama antropologico, storico, enogastronomico, economico e sociale di un prodotto che si attesta tra le eccellenze del Belpaese: la grappa. In ogni regione e città, le modalità di preparazione, di distillazione, di conservazione e di valorizzazione dell’acquavite di vinacce nonché la sua storia, hanno segnato e segnano un prodotto esclusivo di anima italiana.

cod. 278.2.8

Lisetta Artioli

Una cultura alimentare di collina.

Solferino: oltre

Il volume, realizzato a più voci, interpreta in chiave storica e soprattutto sociologica lo stile alimentare di un territorio collinare compreso fra il Garda e la Pianura Padana, sull’asse Nord-Sud, e fra il Mincio e il Chiese, su quello Est-Ovest. La ricerca riassume lo stile alimentare dei territori in questione lungo alcune direttrici peculiari, fra le quali emerge l’essenzialità come una delle sue caratteristiche fondamentali.

cod. 278.2.7

Cleto Corposanto, Costantino Cipolla

Le culture del cibo.

Elementi di sociologia della condivisione alimentare

L’alimentazione è un fatto sociale complesso a cui corrisponde, oggi, uno spazio analitico sempre più vasto, stimolante e ricco di collegamenti e “contaminazioni”. Il volume vuole essere l’occasione per riflettere sul ruolo che l’educazione alimentare gioca nei percorsi di crescita dell’attore sociale, sul ruolo genitoriale per una sana alimentazione, sulle problematiche odierne riferite a stili di vita poco salutari, sulle certificazioni alimentari e sul rapporto tra cibo e religione.

cod. 278.2.6

Costantino Cipolla, Pietro Segalini

L'Alta Cucina Popolare.

Pro Loco e cultura gastronomica della Lombardia Orientale

Questo libro nasce dal conferimento del prestigioso European Region of Gastronomy Award 2017 alla gastronomia popolare delle quattro Province della Lombardia Orientale, ossia Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova, una realtà unica ed un’eccellenza in ambito turistico e gastronomico. Questo volume espone i risultati di una ricerca intesa a raccogliere, ordinare e preservare le informazioni esistenti sui prodotti e sui piatti tipici della Lombardia Orientale, accompagnando il lettore in un autentico tour gastronomico.

cod. 10278.1

Costantino Cipolla

La Grande Salumeria Italiana

Il lungo cammino dell’evoluzione della grande salumeria italiana: un affascinante viaggio interdisciplinare sulle caratteristiche zootecniche, nutrizionali, biologiche, gastronomiche, antropologiche, storiche, economiche e sociali, nonché sulle modalità di preparazione, elaborazione e di conservazione delle innumerevoli varietà di salumi del nostro Paese.

cod. 278.1.10

Franco A. Fava

La vertigine dei consumi.

L'invenzione del lusso democratico e il cibo uguale per tutti

Il libero accesso, i prezzi fissi, la fiducia e tutela legale dei consumatori sono i valori costitutivi dell’invenzione del lusso democratico e del cibo uguale per tutti, ma anche gli elementi identificativi della nostra società dei consumi. Il libro ci restituisce un affascinante percorso parallelo ai cambiamenti sociali avvenuti negli ultimi due secoli, tramite il variegato mondo del commercio.

cod. 278.1.11

Lucio Meglio

Sociologia del cibo e dell'alimentazione.

Un'introduzione

Questa nuova edizione del volume tiene conto di alcuni indispensabili aggiornamenti che hanno investito l’ambito della sociologia dell’alimentazione negli ultimi anni, dal rapporto alimentazione/mass media a Expo 2015 e le nuove diete vegetariane.

cod. 278.1.4

Giacomo Pini

Il marketing territoriale dell'Italia che non ti aspetti

Come vendere i luoghi magici fuori dai circuiti turistici commerciali

Il Destination Management è la Gestione coordinata di tutti gli elementi che compongono una Destinazione (attrazioni, accesso, marketing, risorse umane, immagine e prezzi). Il volume è un guida per le aziende turistiche alla comprensione dell’importanza dell’attività di Destination Management, orientata a tradurre le risorse presenti sul territorio in elementi emozionali di attrazione per il turista.

cod. 278.1.9