Clicca qui per scaricare

Periodici femminili del 1848 nello Stato Pontificio
Titolo Rivista: IL RISORGIMENTO 
Autori/Curatori: Stefano Orazi 
Anno di pubblicazione:  2021 Fascicolo: 1  Lingua: Italiano 
Numero pagine:  29 P. 67-95 Dimensione file:  242 KB
DOI:  10.3280/RISO2021-001004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


L’autore ha inteso porre in evidenza il contesto in cui nascevano a Roma due periodici aperti al mondo femminile, "La donna italiana" e "Una donna bizzarra", che rispetto ad altre similari realtà giornalistiche della Penisola si muovevano in un territorio, quello pontificio, nel quale la libertà di stampa trovava maggiori limitazioni che altrove. Dalle voci emerse nei due giornali romani si è voluto evidenziare il comune e coraggioso invito rivolto alle donne a partecipare alla generale richiesta di riforme liberali, nel desiderio di stimolarle ad impegnarsi nella trasformazione di una società più aperta e più giusta, specie in tema di rappresentanza politica e modernità giuridica. Il contributo è arricchito da alcune rare lettere conservate all’Archivio del Museo Centrale del Risorgimento, che contribuiscono ad accrescere la comprensione del ruolo delle donne prima e dopo l’unità d’Italia.


Keywords: Periodici femminili, libertà di stampa, emancipazione, Stato Pontificio, donne scrittrici, corrispondenza epistolare.

Stefano Orazi, in "IL RISORGIMENTO" 1/2021, pp. 67-95, DOI:10.3280/RISO2021-001004

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche